da-corippo-a-zurigo-siamo-piu-di-8-5-milioni-arretra-il-ticino
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
6 ore

Losanna, una petizione per revocare il dottorato a Mussolini

Più che a chiedere di cancellare la decisione dell’ateneo, i firmatari vogliono che essa venga riconsiderata
Svizzera
7 ore

Cinquantenne rinvenuto morto nel suo appartamento

Scomparso dal Canton Basilea il 16 maggio, l’uomo è stato trovato privo di vita, intossicato, nel Canton Grigioni
Svizzera
8 ore

Tanta Ucraina nella prima giornata del Forum di Davos

A inaugurarlo è stato il presidente della Confederazione Ignazio Cassis, che a margine si è incontrato anche con lo statunitense John Kerry
Svizzera
8 ore

Imminente la visita di Maros Sefcovic in Svizzera

Il commissario europeo per le relazioni con la Confederazione potrebbe arrivare a giugno. Per discutere delle relazioni Berna-Bruxelles
Svizzera
8 ore

Covid, ecco la quarta dose di vaccino per persone a rischio

Secondo richiamo raccomandato per le persone con un sistema immunitario fortemente indebolito, ma solo dopo la valutazione di uno specialista
Svizzera
9 ore

Gli svizzeri tornano a viaggiare all’estero, anche più di prima

Il dato emerge dalla rilevazione delle spese senza contanti fatte al di fuori della Confederazione. Il flusso è maggiore anche del periodo pre-pandemia
Svizzera
10 ore

La pandemia ha acuito le diseguaglianze di genere

Le misure per contrastare il Covid-19, adottate in un contesto di squilibri già esistenti, hanno amplificato il problema. Lo indica uno studio
Svizzera
10 ore

Tocca la linea elettrica con la canna: pescatore folgorato

Tragica fatalità per un 55enne impegnato con amo e lenza in compagnia del figlio sul torrente della Val Pednal
Svizzera
13 ore

Ai nastri di partenza la stagione delle fragole in Svizzera

Nelle prossime tre settimane ne saranno raccolte in Svizzera oltre 1’000 tonnellate, sufficienti per approvvigionare completamente il mercato
Svizzera
14 ore

Autorizzato l’abbattimento di una lince nell’Oberland bernese

Il felino, identificato dalle trappole fotografiche e dal tipo di ferite, in 12 mesi ha ucciso 15 animali da reddito nonostante le misure di protezione
Svizzera
1 gior

Forum economico, verso un accordo sul gas tra Berna e Berlino

Wef di Davos: Svizzera e Germania vogliono aiutarsi a vicenda in caso di crisi energetiche come quella scaturita dalla guerra in Ucraina
Svizzera
1 gior

Winterthur, 18enne gravemente ferito in un’esplosione in casa

La deflagrazione potrebbe essere stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta
27.08.2019 - 09:43
Aggiornamento : 10:40

Da Corippo a Zurigo siamo più di 8,5 milioni. Arretra il Ticino

La popolazione in Svizzera è cresciuta l'anno scorso dello 0,7%, meno rispetto agli anni passati. L'influsso della migrazione

a cura de laRegione

Nel 2018 la popolazione della Svizzera è aumentata dello 0,7% rispetto al 2017, superando la soglia degli 8,5 milioni di abitanti. Eccetto nei Cantoni di Neuchâtel e del Ticino, dove la popolazione è in calo, in tutti gli altri cresce. Grazie alle migrazioni interne, Friburgo, Vallese e Svitto sono i Cantoni che guadagnano il maggior numero di abitanti. Sono questi i risultati definitivi della statistica della popolazione e delle economie domestiche pubblicati oggi dall’Ufficio federale di statistica (Ust). Nel dettaglio: l'anno scorso la popolazione ammontava a 8'544'500 persone, contro gli 8'484'100 del 2017. Benché ancora in rialzo, la crescita demografica (+0,7%) è quella più contenuta tra quelle registrate nell’ultimo decennio. Su scala cantonale Svitto, Friburgo (+1,2%), Zugo, Zurigo, Argovia (+1,1%), Turgovia (+1,0%), Ginevra (+0,9%), Sciaffusa, Vaud e Lucerna (+0,8%) presentano un incremento demografico superiore a quello della Svizzera. Solo il Ticino (-366 abitanti) e Neuchâtel hanno segnato un calo rispettivamente di –0,1% e –0,6%.

Saldo migratorio esterno e interno

I flussi migratori internazionali e il saldo naturale spiegano la crescita demografica a livello nazionale. Il numero di emigrazioni è aumentato sensibilmente (+4,2%), mentre le immigrazioni sono diminuite dello 0,5% rispetto al 2017. Il saldo migratorio che ne risulta diminuisce del 13,2%. L’incremento naturale, ovvero la differenza tra nascite e decessi, progredisce dell’1,7% rispetto all’anno precedente. Le migrazioni interne sono un’altra componente dell’evoluzione demografica. Il loro impatto si osserva solo su scala cantonale e comunale. Nel 2018 il numero di migrazioni interne si è attestato a 517 200 partenze e arrivi contro 510 100 nel 2017 (+1,4%), superando nettamente quello delle immigrazioni (170 100), delle emigrazioni (130 200), delle nascite (87 900) e dei decessi (67 100).

Friburgo, Vallese e Svitto sono i Cantoni che nel 2018 hanno incrementato maggiormente la propria popolazione grazie alle migrazioni interne, mentre Ginevra, Neuchâtel e Basilea Città sono quelli in cui è maggiormente diminuita. I tre quarti delle migrazioni interne hanno luogo tra un Comune e l’altro all’interno dello stesso Cantone. Un nuovo set di dati interattivi consente peraltro di studiare i movimenti migratori intercantonali.

Stabile la proporzione di stranieri

Alla fine del 2018 risiedevano permanentemente in Svizzera 2'148'300 cittadini stranieri, pari al 25,1% della popolazione totale (+1% rispetto al 2017). Tale aumento risulta essere quello più contenuto dal 2007. Nel 2018 la nazionalità maggiormente rappresentata nel nostro Paese era quella italiana (14,9% o 319 300), seguita da quella tedesca (14,3% o 306 200), da quella portoghese (12,3% o 263 300) e da quella francese (6,3% o 134 800). Gli Italiani, i Tedeschi, i Portoghesi e i Francesi costituiscono da soli circa i tre quarti degli stranieri provenienti da un Paese membro dell’UE/AELS (72%) e quasi la metà di tutti gli stranieri residenti permanenti in Svizzera (48%).

Numero di anziani in crescita

Nel complesso, la quota dei giovani in Svizzera tra 0 e 19 anni continua ad essere superiore a quella degli anziani di 65 anni o più. In alcuni Cantoni, tuttavia, l’inversione di tendenza è già avvenuta. È così nei Cantoni di Basilea Città (la cui inversione di tendenza risale a prima del 1981), Ticino (2006), Sciaffusa (2009), Basilea Campagna (2011), Berna (2012), Grigioni (2013), Nidvaldo (2015), Glarona (2016), Soletta (2017) e Uri (2018).

Dal paesello alle città

Con 415'400 abitanti, che corrispondono più o meno alla popolazione dell’intero Cantone di Lucerna, Zurigo è la città più popolosa della Svizzera. Seguono Ginevra (201 800), Basilea (172 300), Losanna (139 100) e Berna (133 900). Circa il 12% della popolazione residente permanente abita in queste cinque città. All’altro capo della classifica troviamo Corippo (TI), che con i suoi 11 abitanti rimane il Comune svizzero più piccolo. Meyrin (GE) è il Comune di oltre 10 000 abitanti in cui nel 2018 la crescita demografica è stata più netta (+4,6%); a Lenzburg (AG), Risch (ZG), Nyon (VD) e Bulle (FR) è stata superiore al 3%.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved