Da sin. Parmelin e Sommaruga (foto Keystone)
Svizzera
10.12.2018 - 12:230
Aggiornamento : 13:02

Rimpasto dentro le stanze di Palazzo federale

Parmelin all'Economia e Sommaruga ai Trasporti. Alle nuove entrate vanno Giustizia (Keller-Sutter) e Difesa (Amherd)

Rimpasto all'interno del Consiglio federale. Il democentrista vodese Guy Parmelin assume l'Economia,  la formazione e la ricerca, già di Schneider-Ammann, mentre Simonetta Sommaruga prende il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (Datec), in precedenza responsabilità di Doris Leuthard. Di conseguenza  Karin Keller-Sutter andrà alla Giustizia e Polizia e Viola Amherd alla Difesa, o meglio al Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport : ormai è deciso. Le due neo Consigliere federali assumono, quindi le redini dei ministeri sin qui retti, rispettivamente, da Simonetta Sommaruga e Guy Parmelin.

La decisione è stata presa oggi. I sette ministri si erano già riuniti venerdì, ma non erano riusciti a trovare un accordo. Ridefinite le competenze, Ueli Maurer rimane al Dipartimento federale delle finanze, Ignazio Cassis a quello degli affari esteri e Alain Berset all'interno, come ha annunciato la Cancelleria federale.

Simonetta Sommaruga aveva già tentato, senza successo, di riprendere il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni quando era stata eletta alla successione di Moritz Leuenberger. Parmelin, un ex viticoltore, riporta l'Udc al Defr. Dal 1960 era capitato solo una volta con Friedrich Traugott Wahlen.

Ed è una prima volta, ma qui nella storia, che l'esercito finsice nelle mani di una donna. La Ppd Viola Amherd sarà, però, anche ministro dello sport. L'ultimo Ppd a dirigere questo dipartimento era stato Arnold Koller, fra il 1987 e il 1989.

Solo due radicali liberali hanno, invece, diretto il Dipartimento di giustizia e polizia prima di Karin Keller-Sutter: Rudolf Friedrich (1983-1984) e Elisabeth Kopp (1984-1989). La neoeletta aveva guidato questo dicastero a livello cantonale.

Già domenica sulle pagine di "SonntagsZeitung", "Matin Dimanche" e "SonntagsBlick", l'attuale titolare del Ddps, il democentrista vodese Guy Parmelin, aveva manifestato il desiderio di cambiare dipartimento, con il sostegno - secondo i domenicali - del collega di partito Ueli Maurer e del ministro degli esteri Ignazio Cassis (Plr). Le indiscrezioni giornalistiche indicano che Parmelin potrebbe passare all'economia, oppure ancora ai trasporti. Scopo dell'operazione sarebbe quello di rafforzare la posizione in governo del blocco "borghese" rappresentato da Udc e Plr, che si vedrebbe così affidare dipartimenti chiave quali l'economia, la politica estera, le finanze e i trasporti: i due partiti avrebbero in tal modo la possibilità di controllare l'intera politica europea ed economica. Perché l'operazione riesca, scrivono i domenicali, è però necessario ottenere il consenso dell'altra neoeletta consigliera federale Karin Keller-Sutter (Plr).

Potrebbe interessarti anche
Tags
dddd
plr
parmelin
© Regiopress, All rights reserved