niente-medaglie-e-una-grossa-delusione-per-i-cavalieri-svizzeri
Keystone
Martin Fuchs su Clooney
04.08.2021 - 13:54

Niente medaglie: è una grossa delusione per i cavalieri svizzeri

Martin Fuchs sbaglia sugli ultimi due ostacoli, Beat Mändli non termina neanche il percorso. Ora si spera nel concorso a squadre.

I cavalieri svizzeri devono rimandare le speranze di conquistare una medaglia olimpica al concorso a squadre di salto a ostacoli. Alle Olimpiadi in corso a Tokyo Martin Fuchs, su Clooney, e Beat Mändli, che montava Dsarie, hanno mancato il bersaglio nella prova individuale vinta allo spareggio dal britannico Ben Maher su Explosion.

Eppure Martin Fuchs sembrava avviato verso un percorso senza errori, ciò che gli avrebbe permesso di andare allo spareggio. Invece l'argento dei Mondiali 2018 e campione europeo 2019 ha commesso un errore sugli ultimi due ostacoli, vedendosi così sfumare ogni possibilità di conquistare quella che sarebbe stata per lui una prima medaglia olimpica.  

Beat Mändli non è nemmeno arrivato in fondo al suo percorso. Argento nel concorso a squadre a Sydney 2000 (sua ultima partecipazione ai Giochi), lo sciaffusano di 52 anni ha fatto cadere una sbarra già al settimo dei quattordici ostacoli; prima di commettere un errore sulla riviera. 

Rivincita venerdì e sabato

La delusione è immensa per la squadra di Michel Sorg; visto che il numero 3 al mondo Steve Guerdat è stato eliminato già martedì, nelle qualificazioni e il numero 2 Martin Fuchs ha ‘bucato’ la finale. 

I due cavalieri rossocrociati cercheranno di rifarsi venerdì e sabato, quando è in programma il concorso a squadre; al quale parteciperanno in compagnia del ‘rookie” neocastellano Bryan Balsiger.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved