30.07.2021 - 12:07
Aggiornamento: 14:07

Niggeler in grande spolvero, ma non basta: Svizzera fuori

Il portacolori della Lugano Scherma è il migliore nella gara di spada a squadre, ma il quartetto rossocrociato è eliminato già ai quarti dalla Corea del Sud

niggeler-in-grande-spolvero-ma-non-basta-svizzera-fuori
Keystone
Lucas Malcotti, Benjamin Steffen, Max Heinzer e Michele Niggeler

Amara delusione per gli spadisti svizzeri. Max Heinzer, Michele Niggeler e Benjamin Steffen sono stati eliminati d'entrata, già ai quarti di finale. La Svizzera si è inclinata alla Corea del Sud, che si è imposta con il risultato di 44-39.

La Svizzera si era portata in vantaggio e prima dell'ultimo assalto di Benjamin Steffen conduceva 34-30. In quello che è stato l'ultimo impegno della carriera, il basilese è però stato nettamente dominato da Sang-Young Park, il campione olimpico di Rio de Janeiro nell'individuale.

Dopo questa amara sconfitta, i rossocrociati hanno perso anche con la Francia  (37-45) e l'Italia (34-36), chiudendo all'ottavo posto. Il vallesano Lucas Malcotti ha rimpiazzato Benjamin Steffen nel corso dell'incontro con i francesi.

Nei quarti di finale Michele Niggeler è stato di gran lunga il migliore. Lo spadista portacolori della Lugano Scherma ha in effetti vinto oltre la metà dei punti della squadra svizzera. Ma la sua ottima prestazione non è bastata a evitare la sconfitta contro la Corea del Sud. Campione del Mondo nel 2018 a Wuxi, dove aveva battuto proprio la Corea del Sud, la Svizzera puntava più in alto ai Giochi di Tokyo. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved