TENNIS
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Tennis
1 ora

L’esempio di Ashe, trent’anni dopo

Il 6 febbraio del 1993, non ancora cinquantenne, il grande tennista si arrendeva all’Aids, contratto in ospedale dopo un’operazione al cuore
IL DOPOPARTITA
7 ore

L’Ambrì doma i Leoni. ‘Volevamo pulizia, ci siamo riusciti’

Spacek e Chlapik regalano due punti preziosi ai biancoblù, in una sfida che si anima nel terzo tempo. Negli spogliatoi anzitempo Heim e Kneubuehler
Volley
7 ore

Il Lugano risorge dalle proprie ceneri, Sciaffusa al tappeto

Dopo un avvio a dir poco difficile, le ragazze di Apostolos Oikonomou cambiano volto alla partita vincendo tutti e tre gli ultimi set
IL DOPOPARTITA
11 ore

A Lugano era pazienza, adesso è competizione

I bianconeri si godono il successo sul Kloten e i 61 punti in classifica prima della pausa. ‘Pian pianino stiamo andiamo nella direzione in cui volevamo’
Basket
11 ore

Sam, domenica di festa condita da un successo

Anche se la sfida con il Monthey è davvero brutta. Gubitosa: ‘Viste le premesse contava solo vincere’. Un Lugano incerottato, invece, s’arrende al Nyon
CALCIO
12 ore

Un gol di Di Giusto affossa le ambizioni del Lugano

Bianconeri battuti dal Winterthur al termine di una prestazione poco brillante, ma nella quale qualche occasione per il pareggio c’è comunque stata
Hockey
12 ore

A Zurigo l’Ambrì vince la battaglia dei nervi

I biancoblù ottengono la vittoria all’overtime dopo un match poco spettacolare ma comunque giocato con buona solidità difensiva. Decide tutto Chlapik
CICLOCROSS
13 ore

Van der Poel batte Van Aert e torna campione del mondo

A Hoogerheide, l’olandese vince l’eterno duello con il rivale belga e conquista il suo quinto titolo, succedendo nell’albo d’oro al britannico Pidcock
Calcio
14 ore

Bellinzona ancora senza identità

I granata cedono alla distanza anche contro il Wil e le parti alte della classifica si fanno sempre più lontane
SCI NORDICO
16 ore

Nadine Fähndrich brilla sulle nevi di Dobbiaco

La lucernese, eliminata venerdì nella semifinale dello sprint, sabato ha colto il quarto posto nella 10 km skating
SCI NORDICO
16 ore

Trionfo di Alessandro Vanzetti in Val Bedretto

L’esponente del Simano vince il tradizionale concorso del Pizzo Rotondo, mentre fra le donne ottimo secondo posto per Natascia Leonardi
Hockey
1 gior

Grazie a Klok il Lugano decolla e atterra sopra il Kloten

Dopo lo Zugo, i bianconeri mettono sotto anche gli Aviatori e salgono al nono posto in classifica, strappandolo proprio alla formazione zurighese
Tennis
1 gior

Stan ottiene il punto decisivo: Svizzera alle finali di Davis

In svantaggio 2-1 dopo la sconfitta nel doppio, i rossocrociati ribaltano la sfida con la Germania grazie ai successi di Hüsler e Wawrinka
Sci
1 gior

A Chamonix lo slalom parla svizzero: primo Zenhäusern, 3° Yule

Due svizzeri sul podio dello slalom per la prima volta dal 1978. Fuori il francese Noel, in testa dopo la prima manche. Primo podio greco con Ginnis
tennis
09.03.2021 - 18:07

In città un torneo Itf donne: Bellinzona ha colto la sfida

Montepremi di 60mila dollari per la competizione che si giocherà dal 4 all'11 aprile sui campi del Tennis Club Bellinzona. Stefano Brunetti: 'Indotto e visibilità'

in-citta-un-torneo-itf-donne-bellinzona-ha-colto-la-sfida
Ti-Press
I campi del Tc Bellinzona che ospiteranno il torneo Itf W60 donne

Il Ticino è terra di artisti, recitava uno slogan turistico rimasto nella memoria. Ma è anche terra di tennis e sarà proprio una terra (quella rossa dei terreni da gioco) a ospitare un altro appuntamento di rilievo. Pochi giorni dopo l'Atp Challenger maschile di Lugano (22-28 marzo), a Bellinzona dal 4 all’11 aprile si svolgerà un Itf W60, torneo femminile con montepremi di sessantamila dollari.
Come spiega alla Regione il presidente del Tennis Club Bellinzona e direttore della competizione, «rinviato quello di Chiasso, Swiss Tennis su spinta dell’Itf (Federazione internazionale di tennis) ha voluto un torneo su questa superficie», la cui stagione culmina con il Roland Garros. La prima proposta - precisa Stefano Brunetti - era organizzare un W25», ossia un evento con montepremi di 25mila dollari. «C’è però stata la forte volontà dell’Itf di proporre un appuntamento di alto livello, che coprisse il buco nel calendario creatosi dopo che i due W60 previsti, entrambi in Francia, sono stati annullati a causa dei problemi legati alla pandemia». A tale intento Itf ha alzato di ulteriori 13mila dollari il suo apporto finanziario; seguita da Swiss Tennis, che contribuisce a sua volta. Dei 110mila franchi che costituiscono il costo dell’organizzazione, 85mila arriveranno dalle due federazioni. «Il resto è a carico nostro, ma in pochi giorni abbiamo ottenuto il sostegno di diversi sponsor. Ci manca tuttavia quello principale, che darebbe il nome al torneo. Abbiamo pochi giorni per consolidare il gruppo dei patrocinatori, così da avere un certo margine di sicurezza in caso di ulteriori spese che un evento di questa portata, per noi una prima, potrebbe comportare». 

Attese giocatrici di alto livello

Resta ovviamente l’incognita relativa al coronavirus. In attesa d'incontrare il medico cantonale, «abbiamo inviato il ‘risk assessment’ a Itf dopo l’approvazione di Swiss Tennis e il piano di protezione è quasi completato». Prezioso in tal senso l’apporto di Marco Jardini (presidente Tc Caslano e membro del comitato organizzatore di Bellinzona), vista la sua esperienza nella pianificazione dell'Itf maschile giocato a Caslano a settembre.

«Un W60 è un appuntamento assai attrattivo. Tanto più che nelle medesime date, di livello superiore a quello di Bellinzona saranno in programma solamente i tornei di Charleston (W500) e Bogotà (W250)». Nella capitale ci si potrà dunque attendere un tabellone (quello principale prevede ben 48 giocatrici) di tenniste «di alto calibro». La wild card a disposizione degli organizzatori, sarà messa in palio in un torneo pianificato dal 26 al 28 marzo, al quale saranno invitate le 12 migliori ticinesi.

Per allestire un torneo, non basta però disporre dei campi. Sono in effetti diversi i servizi da mettere a disposizione di atlete e accompagnatori: suggerimenti per alberghi nella regione («abbiamo già inserito sul sito del Tcb i link degli hotel»); trasporto da e per hotel, campi e strutture varie («grazie al supporto del garage Winteler); pasti («il ristorante per le tenniste sarà allestito nella tenda del Prisma»); servizio di fisioterapia (messo a disposizione dallo studio Albasini, che aprirà liberamente la propria palestra alle giocatrici»); player’s lounge, «che arrederemo comme il faut». Quest’ultima area sarà ricavata in una tra le palestre delle Scuole Nord e delle Medie 1. «L’uso di quella delle elementari ci è già stato confermato; per lo spazio delle Medie si dovrà ottenere l'autorizzazione del Dipartimento educazione cultura e sport. Confidiamo che il Decs - buttà lì Brunetti - comprenda l’importanza dell’avvenimento e faccia un passo in nostro favore; poiché tra i due ambienti, è quello che si presta decisamente meglio». In entrambi i casi non si andrà a intralciare il programma scolastico o a creare contatti con docenti e allievi, visto che il torneo si svolgerà nella settimana delle vacanze di Pasqua.

'Indotto e visibilità'

Pur essendo tutto sommato ancora freschi di esperienza dei Campionati svizzeri giovanili, co-ospitati per tre edizioni insieme ai club di Giubiasco e Locarno, il Tcb non ha deciso a cuor leggere di lanciarsi nel progetto. L'approvazione del comitato è stata data a fine febbraio, dopo una lunga discussione in cui erano emersi scetticismi e timori per l’impegno finanziario e organizzativo. «Abbiamo accettato la sfida, perché in un questo periodo duraturo di assenza di manifestazioni, l'evento porterà notevole indotto e visibilità alla città. Un grazie va anche alle strutture alberghiere che collaborano con noi, offrendo in parte prestazioni gratuite».
Le partite si giocheranno su campi in Red Plus, due dei quali saranno coperti con un pallone pressostatico, così da garantire lo svolgimento con qualsiasi tempo. I costi aggiuntivi per differire - dal 22 marzo com’era previsto - lo smontaggio della struttura, saranno in gran parte assunti dalla Città di Bellinzona proprietaria di sedimi e strutture.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved