SCI ALPINO
26.11.2022 - 22:47
Aggiornamento: 27.11.2022 - 18:46

Lara Gut-Behrami inizia con il botto

La ticinese si è imposta nel gigante di Killington, davanti all’italiana Bassino e alla svedese Hector

lara-gut-behrami-inizia-con-il-botto

Lara Gut-Behrami ha vinto il gigante di Killington. La sciatrice ticinese, che si è aggiudicata il 35.mo successo in Coppa del Mondo, ha preceduto Marta Bassino di 0"07 e Sara Hector di 0"20 secondi.

Lara Gut-Behrami ha gettato le basi per la stagione 2022/23. La sciatrice ticinese ha domato una pista che in passato non le era mai piaciuta. In un Vermont ventoso, l’atleta di Comano è riuscita a non cadere nei suoi soliti errori. Invece di abusare del drift, è stata in grado di utilizzarlo in modo intelligente, soprattutto nella parte inferiore del percorso con una pendenza del 67%.

Questo quinto successo nel gigante è comunque inaspettato per la campionessa del mondo. Perché Sara Hector aveva un vantaggio di 0’’43 dopo la prima manche. Nella seconda manche, però, la campionessa olimpica svedese ha perso terreno dall’inizio alla fine.

Il risultato complessivo delle donne svizzere non è stato male, con altre cinque ragazze a punti. Wendy Holdener ha ottenuto un buon 16° posto. Anche Andrea Ellenberger ha centrato un risultato incoraggiante, piazzandosi al 19° posto.

D’altra parte, Michelle Gisin ha ancora del lavoro da fare. L’obvaldese deve adattarsi al suo nuovo equipaggiamento. Solo 17ª nella prima manche, la due volte campionessa olimpica di combinata non è riuscita a migliorare la sua classifica. Al contrario, ha chiuso al 25° posto.

Al pari della sua illustre connazionale, Simone Wild ha motivo di essere frustrata. La zurighese avrebbe potuto scalare la classifica se non fosse stato per un grave errore in fondo al percorso. Senza la velocità, Wild si è classificata 28ª. Trentesima nella prima manche e qualificata per il rotto della cuffia, Camille Rast è risalita di qualche posizione per concludere al 21° posto.

Da notare i primi punti (17°) dell’albanese Lara Colturi, appena sedicenne (li ha compiuti il 15 novembre). La figlia della campionessa olimpica di superG di Salt Lake City 2002, Daniela Ceccarelli, è la più giovane sciatrice a ottenere punti in Coppa del Mondo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved