Juventus
2
Lazio
0
1. tempo
(2-0)
Francia
2
Germania
3
3. tempo
(1-2 : 1-0 : 0-1)
Finlandia
4
Usa
1
3. tempo
(1-0 : 3-0 : 0-1)
lara-gut-behrami-positiva-al-covid-e-in-isolamento
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
HOCKEY
18 min

Dario Simion e il formato Nhl. ‘Ma adesso la mia testa è qui’

Il ticinese si gode il momento in un finale di stagione travolgente, oltre alla stima di Patrick Fischer. ‘A Zugo Dan Tangnes non mi dava pace’.
Tennis
32 min

La maledizione di Thiem: ancora fuori al primo turno

Di ritorno dopo 9 mesi di stop, l’austriaco ex numero 3 al mondo non riesce più a vincere: a Ginevra è stato battuto in due set dall’italiano Cecchinato
Calcio
1 ora

Fc Lugano, ora spetta al club la giocata vincente

Dopo il capolavoro di staff e giocatori capaci di conquistare la Coppa, tocca ai nuovi dirigenti trovare il mondo giusto per cavalcare l’entusiasmo.
TENNIS
3 ore

Golubic avanza finalmente anche sulla terra rossa

La zurighese ha facilmente avuto la meglio sulla tedesca Morderger (Wta 379). Prossima avversaria la vincente di Ferro-Gabueva
PODISMO
3 ore

Boggini e Solari vincono la seconda Comano Run

Sono stati 538 nelle varie categorie ad affrontare il percorso di 9 km. Bernasconi e Mideo (uomini), Barloggio e Bragagnolo (donne) completano il podio
Hockey
3 ore

L’ultima volta di René Matte. ‘Dopo questa lascio’

Vice di Bozon sulla panchina della Francia ai Mondiali e assistente di Cereda in campionato su quella dell‘Ambrì. ‘Luca è il mio capo, ma anche un amico’
NUOTO
3 ore

Celine Weil e Mattia Mauri campioni nazionali nei 5 km

La prova si è svolta nella piscina del bagno pubblico di Bellinzona. Appassionante la gara maschile, con appena 4” a decretare la vittoria del ticinese
PALLANUOTO
3 ore

Amara sconfitta per gli Sharks a Hogen

Ticinesi poco lucidi e troppo imprecisi, battuti per la seconda volta in stagione dalla compagine zurighese
RUGBY
3 ore

Vittoria di spessore (non solo numerico) per il Lugano

La compagine ticinese ha superato 79-0 il La Chaux-de-Fonds con quattro delle dodici mete complessive firmate dal giovane ticinese Kleiner
17.12.2021 - 16:08
Aggiornamento : 19:33

Lara Gut-Behrami positiva al Covid e in isolamento

La ticinese dovrà saltare le gare di Coppa del mondo previste nel weekend a Val d’Isère e quelle della prossima settimana a Courchevel

Non era riuscita la bruttissima caduta di domenica a St. Moritz a fermare Lara Gut-Behrami, ce l’ha fatta il Covid. Sì, perché la ticinese è risultata positiva al coronavirus. E come lei altri due membri della delegazione rossocrociata (uno dei quali secondo la Rsi sarebbe il papà/allenatore Pauli) che si trova a Val d’Isère per le prove della Coppa del mondo femminile (una discesa domani e un superG domenica). Lo ha annunciato Swiss-Ski, precisando come le tre persone dopo aver accusato leggeri sintomi influenzali hanno lasciato la Francia per rientrare in Svizzera, dove i test Pcr a cui si sono sottoposte hanno dato esito positivo. La 30enne cresciuta a Comano si trova quindi in isolamento e salterà sicuramente le prove del weekend, così come quelle della settimana prossima a Courchevel (due slalom giganti il 21 e 22 dicembre), mentre si spera possa rientrare per il gigante in programma a Lienz il 28 dicembre. Hanno per contro dato esito negativo i test effettuati su tutti gli altri membri della squadra elvetica presenti a Val d’Isère e che potranno quindi presentarsi al cancelletto di partenza.

Prima le rassicurazioni, poi l’assenza forzata

Pensare che Gut-Behrami, reduce come detto dalla rovinosa uscita di pista nell’ultimo superG in Engadina – il giorno dopo aver colto la sua 33esima vittoria in Coppa del mondo, aveva perso il controllo degli sci finendo prima nelle reti di protezione e poi oltre, nella neve fresca, salvo poi arrivare comunque al traguardo sulle sue gambe –, aveva rassicurato sulle sue condizioni dapprima a parole, e in seguito nei fatti, ottenendo giovedì l’ottavo tempo (miglior rossocrociata) nel primo allenamento di discesa sulle nevi francesi. Il giorno dopo però, la ticinese non si è presentata al via della seconda sessione di prova, giustificando la mancata partenza dicendo di non sentirsi bene. Un’assenza poi spiegata dalla positività al Covid.

Ricordiamo che la vincitrice della Coppa del mondo generale del 2016, tornata sui suoi migliori livelli in una scorsa annata che l’aveva vista chiudere seconda sempre nella generale, prima nella classifica di superG e ottenere tre medaglie (due d’oro) ai Mondiali di Cortina, a inizio stagione aveva fatto parlare per l’iniziale ritrosia a vaccinarsi, tanto da mettere in dubbio la sua presenza nella tournée in Nord America, dove le autorità statunitensi e canadesi richiedevano la vaccinazione completa per entrare nei rispettivi Paesi. La prospettiva di perdere punti pesanti nella lotta per il grande globo di cristallo, nonché la consapevolezza che anche per i Giochi olimpici di Pechino del prossimo febbraio la vaccinazione sarà richiesta a tutti gli atleti (a meno di effettuare una quarantena di tre settimane), hanno però convinto la ticinese, che dopo aver ricevuto le due dosi tra ottobre e novembre, a inizio dicembre ha effettivamente preso parte alle tre gare sulle nevi di Lake Louise (sarebbe partita anche la settimana prima nel gigante di Killington, ma è stato annullato a causa del maltempo). Ironia della sorte, lo ha fatto debilitata da una forte influenza, dalla quale si è ripresa una volta rientrata in Europa. Giusto in tempo per vincere, cadere rovinosamente e finire in isolamento.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
covid fis lara gut-behrami

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved