Hockey

Rockets sconfitti in casa dai GCK

I bellinzonesi reagiscono troppo tardi e rimangono all'ultimo posto in classifica

25 novembre 2023
|

Come spesso è accaduto nelle ultime sfide, i primi 20 minuti dei bellinzonesi non sono all’altezza, e una reazione troppo tardiva ha spianato la strada agli ospiti. Reduci dalla brillante e vittoriosa prestazione di martedì sera a Winterthur, la banda di Sannitz si è presentata sul ghiaccio di casa alla ricerca di una vittoria latitante da quasi un mese (27 ottobre) ospitando i GCK Lions, saldamente secondi in classifica, in una contesa dal livello di difficoltà alto, visto anche l’unico precedente stagionale terminato per 9-3 in favore degli zurighesi.

L’entrata in materia del Bellinzona è stata da incubo, una sorta di revival già visto troppe volte in stagione; dopo soli 30 secondi i GCK hanno colpito con Mettler imbeccato dal duo Kärki – Murer. Assorbita la doccia fredda, la compagine ticinese ha provato a reagire giocando un primo tempo tutto sommato alla pari, alla fine si conteranno 11 tiri a testa, però nel finale è arrivato il raddoppio dello scatenato Mettler con Kärki in versione assist-man per lo 0-2 della prima sirena.

L’inizio del secondo periodo ha mostrato nuovamente la difficoltà nell’entrare subito sul ghiaccio con la concentrazione al massimo e come logica conseguenza Kärki ha indossato i panni dello scorer per lo 0-3, chiudendo di fatto la contesa. I Rockets hanno provato a reagire, ma purtroppo tardi, arrivando spesso alla conclusione e trovando la rete della speranza con Impose in chiusura di periodo.

Sul parziale di 1-3 il Bellinzona ha avuto la possibilità di pareggiare prima dell’1-4 di Schaller, a cui è seguito nel breve volgere di 11 secondi il 2-4 di Hofer imbeccato da Impose, autore di un’ottima prestazione e sicuramente tra i più in forma in questo periodo. Nel finale Sannitz ci ha provato richiamando in panchina il portiere per oltre 2 minuti, giostrando dunque con l’uomo di movimento in più, ma il parziale non è cambiato e i 3 punti sono andati oltre Gottardo.

Tutto sommato la prestazione è stata alla pari, però i Rockets hanno nuovamente pagato alcuni passaggi a vuoto come spesso era già successo. Sicuramente tutto questo è parte di un percorso di crescita comunque visibile e sotto gli occhi di tutti. In una partita agonisticamente accesa, ma allo stesso tempo corretta, ci sono state solamente due penalità: il Bellinzona ha mostrato di esserci e di potersela giocare anche con le squadre di vertice, pagando però errori di gioventù.

Ancorati all’ultimo posto della graduatoria con 14 punti, i ticinesi si recheranno martedì 28 novembre alla corte del Visp, attualmente penultimo, nella speranza di accorciare le distanze.


Bellinzona Rockets – GCK Lions: (0-2, 1-1, 1-1) 2-4

Reti: 00’30” Mettler (Kärki, Murer) 0-1. 14’45” Mettler (Kärki, Landolt) 0-2. 23’13” Kärki (Mettler- Leone) 0-3. 35’28” Impose 1-3. 46’47” Schaller (Spring, Landolt) 1-4. 46’56” Hofer (Impose 2-4).

Bellinzona Rockets: Fadani; Pastori, Scilacci; Ahlström, Mini; Schwab,Montandon; Impose, Dufey, Hofer; Marha, Felcman, Deluca; Cavalleri, Hedlund, Puide; Dukurs, Stockie, Schelldorfer.

GCK Lions: Zumbühl; Blaser, Murer; Büsser, Landolt; Bünzli, Quinn; Sejejs, Buchli; Mettler, Kärki, Leone; Backmann, Neuenschwander, Truog; Spring, Schaller.

Arbitri: Gäumann, Weber; Nater, Micheli.

Note: 138 spettatori. Penalità: 1 x 2 contro il Bellinzona, 1 x 2 contro i GCK Lions. Bellinzona privo di Törmänen (ammalato), Albis, Tedoldi, Cortiana (infortunati), Messerli (farm team), Liechti (squalificato), Knörr, Hürlimann, Guidotti Samuele, Jenni, Incir, Schönmann, Brazzola e Randhawa (sovrannumero). GCK senza Hinterkircher (ammalato), Schwendeler (infortunato), Henry, Baechler, Ustinkov, Marlon e Grüter (sovrannumero). Bellinzona senza portiere dal 57’57” al 57’59” e dal 58’22” al 60’00”.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE