HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHC Rofels
5878
2
HC Kaski Male
5839
3
HC Aspi Capitals
5769
4
HC TUT-TUT
5622
5
GregBeaud
5615
6
LucHC Lions
5577
7
SV Rokaner
5562
8
Team Belozoglu
5556
9
HC Klo10Flies
5524
10
Chop
5519
ULTIME NOTIZIE Sport
Bob
3 ore

Stavolta per Michael Vogt il podio c’è per davvero

Quarto una settimana prima a Whistler, a Park City lo svittese chiude al terzo rango la prova di Coppa del mondo di bob a due
i mondiali dal divano
7 ore

Questione di prospettiva

Il gol del Giappone, la festa dei tunisini eliminati, ma vittoriosi sulla Francia: la felicità, nel calcio e non, dipende da come guardiamo le cose
Qatar 2022
14 ore

Storico ma inutile successo del Camerun sul Brasile

Gli africani, nel finale di partita, trovano con Aboubakar il gol per battere la formazione delle riserve verdeoro
QATAR 2022
15 ore

Shaqiri, Embolo, Freuler, la Svizzera è agli ottavi

Superata la Serbia al termine di una partita ricca di emozioni. Rossocrociati superiori all’avversario, prestazione eccellente
Sci
15 ore

Lake Louise, Sofia Goggia e un sorriso al fotofinish

Nella prima libera femminile della stagione l’italiana batte per 4 centesimi Suter e per 6 l’austriaca Hütter. Lara è 18esima: ‘Domani ci riprovo’
QATAR 2022
17 ore

Svizzera affronta la Serbia senza Sommer ed Elvedi

I due ancora alle prese con un attacco influenzale. Saranno sostituiti da Gregor Kobel tra i pali e da Fabian Schär in difesa. Shaqiri in campo da subito
Qatar 2022
18 ore

La Corea sconfigge il Portogallo B e va agli ottavi

I sudcoreani rimontano la rete iniziale lusitana, ribaltano il risultato e, grazie al maggior numeri di gol segnati, superano l’Uruguay
QATAR 2022
18 ore

Questione di millimetri, il gol del Giappone era valido

La Fifa precisa che la rete con la quale i nipponici hanno sconfitto la Spagna era regolare, siccome la proiezione della sfera toccava la linea di fondo
Qatar 2022
18 ore

L’Uruguay batte il Ghana 2-0, ma non basta

La sconfitta del Portogallo contro la Corea permette agli asiatici di superare la Celeste a livello di gol segnati
hockey
01.10.2022 - 22:45

L’Ambrì si prende due punti e ferma il Rapperswil

I biancoblù tornano al successo: sangallesi sconfitti 4-3 al supplementare alla Gottardo Arena.

Tio/Sport, a cura di Red.Sport
l-ambri-si-prende-due-punti-e-ferma-il-rapperswil
Ti-Press/Golay

In cerca di riscatto dopo il ko di misura col Ginevra e quello più cocente nel derby contro il Lugano, l’Ambrì - con Dario Wütrich subito gettato nella mischia come settimo difensore - ha immediatamente rialzato il capo superando 4-3 il Rappi in un folle overtime.

I sangallesi, arrivati alla Gottardo Arena in piena fiducia e reduci da tre vittorie filate, hanno colpito praticamente al primo affondo, passando in vantaggio al 5’ grazie a Tyler Moy, ben imbeccato da Djuse. In un primo tempo in cui l’Ambrì ha faticato a rendersi insidioso dalle parti di Nyffeler, va segnalata però la traversa colpita da Virtanen, a un soffio dal pareggio.

Nel secondo periodo è notevolmente aumentato il forcing dei biancoblù, che al 22’ hanno trovato l’1-1 grazie ad una pregevole deviazione di Heim in powerplay (appoggio dalla blu di Burren). Meno di tre minuti dopo il Rappi si è però riportato in vantaggio con Eggenberger, che ha sorpreso Conz (un po’ coperto), infilando il disco del 2-1 con un appoggio velenoso raso-ghiaccio. Di nuovo costretto ad inseguire, l’Ambrì ci ha impiegato soli 47 secondi per ritrovare il pareggio, con McMillan - autore probabilmente della sua miglior prestazione stagionale - che ha siglato il 2-2 grazie ad una bella incursione (25’).
Con ritmo e una buona intensità la squadra di Cereda ha continuato a premere in cerca del primo vantaggio, ma ha dovuto fare i conti con l’attento Nyffeler. In particolare da segnalare un’ottima occasione capitata al duo Pestoni-Marchand, con il ticinese che si è messo in proprio ma non è riuscito ad infilare l’estremo difensore. Al 36’ un’altra scorribanda di McMillan ha messo i brividi ai Lakers di coach Hedlund.

Il vantaggio biancoblù, meritato, è però arrivato al 50’, quando Inti Pestoni ha fatto esplodere la Gottardo Arena con un numero dei suoi. Servito da Spacek, il numero 88 ha aggirato Nyffeler e depositato il disco in rete con un delicato backhand da dietro la gabbia. Messo il "muso" avanti l’Ambrì ha cercato di resistere fino alla terza sirena, ma ha dovuto fare i conti con la caparbietà del Rappi. In 6 contro 5 è stato Nicklas Jensen ad infilare il 3-3 - azione insistita dalle parti di Conz - e mandare tutti all’overtime (sangallesi anche graziati a 20" dalla fine dopo un mezzo pasticcio di Aebischer).

Nel supplementare Stefan Hedlund è andato decisamente "all-in". Col Rappi in attacco, in 3 vs 3, il coach ha richiamato a due riprese Nyffeler per fare spazio ad un quarto uomo di movimento e giocare di fatto un powerplay, ma al secondo tentativo è stato prontamente castigato da Dario Bürgler, che ha infilato il 4-3 a porta vuota e regalato due punti ai suoi. Tanto coraggio e una scelta quantomeno inusuale, ma poco male per l’Ambrì che ne ha approfittato salendo a quota 11 punti, sinomino di sesto posto insieme a Bienne e Berna.

Ambrì Piotta - Rapperswil (0-1 2-1 1-1 1-0) d.p. 4-3
Ambrì Piotta: Conz; Fischer, Virtanen; Zaccheo Dotti, Fohrler; Burren, Zündel; Wüthrich; Marchand, Spacek, Pestoni; Kneubuheler, Heim, Bürgler; Zwerger, Shore, Chlapik; McMillan, Kostner, Grassi; Trisconi.
Note: 6’195 spettatori. Arbitri: Stolc (Slv), Dipietro; Wolf, Gurtner.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved