helsinki-capolinea-italia-e-miracolo-danimarca
Keystone
Altra, cocente delusione per i canadesi
23.05.2022 - 17:47
Aggiornamento: 21:50

Helsinki, capolinea Italia (e miracolo Danimarca)

La selezione di Ireland e Huras perde il posto nell’élite, battuta 5-2 dal Kazakistan. Gli scandinavi, invece, battono nientemeno che il Canada

Lunedì nero sul ghiaccio di Helsinki per l’Italia di Greg Ireland e Larry Huras, costretta alla resa dal Kazakistan nella sfida che vale la salvezza nell’élite mondiale. Alla fine, gli Azzurri devono arrendersi a un avversario sostanzialmente più forte: non che Kostner e compagni non ci provino, ma i kazaki dimostrato di possedere numeri semplicemente migliori, segnando ben cinque reti (a firma Valk, Orekhov, Asetov, Starchenko e Mikhailis) a un’Italia che sul 5-2, al 46‘02’’, sostituisce tra i pali Andreas Bernard con Justin Fazio, ma nel finale non trova più comunque le risorse per provare a rientrare.

Nella capitale finlandese, però, la sorpresa arriva in serata, quando la Danimarca mette nuovamente sotto un Canada già sconfitto sabato dalla Nazionale di Patrick Fischer: per gli scandinavi in rete Marcus Lauridsen, l’ormai ex biancoblù Peter Regin e, a otto minuti dalla fine, in powerplay, Mathias Bau. Le reti canadesi portano invece la firma di Max Comtois, poi finito anticipatamente sotto la doccia al 33’ per una carica alla testa di Oliver Larsen, e di Ryan Graves a quattro minuti dalla fine.

Sul ghiaccio di Tampere, intanto, in pista ci sono cechi e statunitensi, possibili avversari della Nazionale di Patrick Fischer nei quarti di finale, giovedì. In una partita combattuta ma anche piuttosto spezzettata, ad aprire le marcature nel primo tempo è Matej Blumel, in contropiede, nonostante sia la selezione a stelle e strisce a fare di più. Quel vantaggio i cechi riescono a portarlo fino al terzo tempo, quando una penalità inflitta a Bellows per colpo di gomito permette a Pastrnak e compagni di giocare per ben cinque minuti a 5 contro 4, senza però riuscire a mettere in ginocchio gli americani, che rischiano soltanto su una conclusione al tiro di Krejci. Al contrario, Seth Jones e compagni creano parecchio, peccando però al momento della finalizzazione, e così chiudono la partita senza segnare. Mentre la Repubblica Ceca grazie a un uno a zero dal sapore calcistico stacca definitivamente il ticket per i quarti.

In serata, invece, successo in rimonta dell’Austria, che supera 4-3 la Gran Bretagna salvando il posto nell’élite, condannando alla relegazione Brett Perlini e compagni.

Girone A: Kazakistan - Italia 5-2, Danimarca - Canada 3-2. Classifica: 1. Svizzera 6/18. 2. Germania 6/15. 3. Canada e Danimarca 6/12. 5. Slovacchia 6/9. 6. Francia 6/5. 7. Kazakistan 7/3. 8. Italia (retrocessa) 7/1.

Girone B: Stati Uniti - Repubblica Ceca 0-1, Austria - Gran Bretagna 5-3. Classifica: 1. Finlandia 6/16. 2. Svezia 6/15. 3. Repubblica Ceca 6/13. 4. Stati Uniti 6/10. 5. Lettonia 6/8. 6. Austria 6/7. 7. Norvegia 6/5. 8. Gran Bretagna (retrocessa) 7/1.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
greg ireland iihf wc 2022 larry huras mondiali finlandia nazionale patrick fischer
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved