cinque-sberle-al-losanna-a-lugano-il-natale-e-sereno
Troy Josephs e i suoi compagni continuano a sorridere (Ti-Press)
23.12.2021 - 22:08
Aggiornamento: 23:09

Cinque sberle al Losanna: a Lugano il Natale è sereno

I bianconeri si riscattano immediatamente dalla sconfitta al prolungamento a Friborgo grazie alle doppiette firmate da Bertaggia e Carr

Di giovedì il Lugano ritrova il successo, con Chris McSorley che decide di confermare interamente la formazione ammirata la sera prima nonostante la sconfitta all’overtime a Friborgo, con l’obiettivo di andare a punti per la decima partita consecutiva.

Il primo tempo scorre via senza grandi emozioni, a causa della stanchezza che rallenta evidentemente le due squadre. Il Lugano si crea due buone opportunità con Carr e Loeffel, mentre il Losanna va vicinissimo al vantaggio con Frolik, che non trova la mira buona per infilare uno Schlegel ormai fuori causa.

In un secondo tempo molto frammentato le difese concedono qualche spazio in più. Non lo sfrutta Douay a tu per tu con Schlegel, lo fa subito dopo Bertaggia con un polsino incrociato che non lascia scampo a Boltshauser. Arriva però cinque minuti dopo il pareggio di Fuchs, al termine di una bella combinazione con Genazzi e Sekac. Il pareggio non distrae un Lugano in crescita, che si riporta avanti al 33’ in power-play, grazie a Carr, a segno con un tiro molto simile a quello di Bertaggia. Lo stesso numero 10 firma poi la doppietta a tre minuti dalla seconda pausa, sfruttando un grande assist di Boedker.

Il vantaggio è assolutamente meritato e viene certificato nel terzo tempo dopo 6’ dalla doppietta anche di Carr, ottimamente pescato nello slot da Alatalo (al terzo assist della serata). La rete spegne le velleità di vittoria dei losannesi (che subiscono così la terza sconfitta consecutiva), mentre i bianconeri possono passare un Natale molto più sereno.

Da segnalare nei minuti finali la traversa colpita da Douay, poi la quinta rete bianconera firmata da Alatalo con uno slap dalla blu al 51’. Il risultato finale è pertanto un 5-1, chiaro e meritato e che permette a Schlegel e compagni di ottenere il decimo risultato utile consecutivo.

Lugano - Losanna (0-0 3-1 2-0) 5-1
Reti:
23’34” Bertaggia (Fazzini) 1-0, 28’05” Fuchs (Genazzi, Sekac) 1-1, 32’53” Carr (Arcobello, Alatalo/esp. Fuchs) 2-1, 36’56” Bertaggia (Boedker, Alatalo) 3-1, 45’44” Carr (Alatalo, Arcobello) 4-1, 51’08” Alatalo (Thürkauf) 5-1.
Lugano: Schlegel; Loeffel, Müller; Alatalo, Riva; Chiesa, Guerra; Traber, Bernd Wolf; Josephs, Arcobello, Carr; Fazzini, Thürkauf, Bertaggia; Morini, Herburger, Boedker; Vedova, Walker, Stoffel.
Losanna: Boltshauser; Heldner, Frick; Marti, Gernat; Krueger, Genazzi; Holdener, Maillard; Kenins, Fuchs, Sekac; Bertschy, Emmerton, Riat; Bozon, Baumgartner, Frolik; Almond, Jäger, Douay.
Arbitri: Stricker, Hürlimann; Wolf, Progin.
Note: 4’738 spettatori. Penalità: 4 x 2’ contro il Lugano, 2 x 2’ contro il Losanna. Tiri in porta: 32-26 (9-9, 14-11, 9-7). Lugano privo di Herren (infortunato), Hudacek, Irving, Nodari, Fadani, Tschumi (soprannumero). Losanna senza Stephan, Glauser (infortunati), Arnold, Krakauskas (soprannumero). Pali: 48’00” Douay (traversa). Migliori in pista Bertaggia e Fuchs.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved