COL Avalanche
3
BOS Bruins
3
3. tempo
(1-0 : 0-3 : 2-0)
COL Avalanche
3
BOS Bruins
3
3. tempo
(1-0 : 0-3 : 2-0)
decisivo-loeffel-a-berna-il-lugano-coglie-due-punti-pesanti
Stoffel prova a contenere Andersson (Ti-Press)
+7
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
9823
2
Maxim la biere
9587
3
25 Francs trop cher
9120
4
Iselis Punktebuebe
9000
5
Team Gobbi
8973
6
ADTC
8948
7
BalaBala
8887
8
TrigoAce2
8821
9
HC Iron Pam
8811
10
Wild Hogs
8808
ULTIME NOTIZIE Sport
BASKET
9 ore

Lugano Tigers sconfitti nella Svizzera centrale

Migliore al tiro sotto tutti gli aspetti, la compagine ticinese ha avuto un passaggio a vuoto nel secondo periodo che le è costata la vittoria
Hockey
10 ore

La sfida vista da Ambrì. ‘Saranno i duelli, la chiave’

Cereda lancia la sesta sfida con il Lugano, ultimo sforzo prima della pausa. ‘Sarà benefica: le scorie post contagio non si sono del tutto dissipate”
HOCKEY
11 ore

‘Il derby? Sarà una battaglia, come sempre’

Julian Walker: ‘Tutte le sfide con l’Ambrì sono state tiratissime, non vedo favoriti. Dovremo fare bene il lavoro sporco, proprio come lo sanno fare loro’
CALCIO
13 ore

Arthur Cabral sul punto di approdare alla Fiorentina

L’attaccante brasiliano del Basilea attende solo gli sviluppi del caso Valhovic. Quest’anno ha segnato 14 reti in 18 partite di Super League
Hockey
13 ore

Lugano, Schlegel si deve fermare. Fino a marzo

Niente derby per il portiere bianconero: lesione agli adduttori della coscia. McSorley dovrà scegliere se puntare sul canadese Irving o su Fatton
CICLISMO
13 ore

Joel Suter secondo alla Challenge Mallorca

Il Spagna il 23enne elvetico della Uae Emirates è stato preceduto dal compagno di squadra McNulty, giunto al traguardo in solitaria
CALCIO
14 ore

Il Lugano riapre la campagna abbonamenti

Chi non avesse già provveduto a inizio stagione, da domani ha la possibilità di assicurarsi a prezzi scontati le nove partite casalinghe del ritorno
MOTOCICLISMO
14 ore

Via libera medico per Marc Marquez

Il pilota spagnolo ha superato i problemi di diplopia e sarà presente dal 5 al 7 febbraio nei primi test stagionali sul circuito di Sepang
CALCIO
14 ore

Infortunio al piede, Mirko Salvi out due mesi

Colpo duro per l’Yverdon, neo-promosso in Challenge League, costretto a fare a meno del suo estremo difensore
04.12.2021 - 22:310
Aggiornamento : 05.12.2021 - 16:37

Decisivo Loeffel, a Berna il Lugano coglie due punti pesanti

I bianconeri pareggiano il conto all’ultimo minuto a 6-4 per merito del topscorer Luca Fazzini e si impongono ai rigori grazie all’estro del difensore

Il Lugano affronta a Berna il secondo scontro diretto settimanale, con la stessa identica formazione vincente martedì contro il Ginevra. Le due squadre dimostrano di equivalersi anche sul ghiaccio, con una leggera prevalenza del Lugano a ranghi completi, ma con le migliori occasioni che arrivano con l’uomo in più con Fazzini, Guerra e Morini. Anche Schlegel ha il suo bel da fare, in particolare sulle ripartenze di Kahun e Varone, ma alla prima pausa si arriva a portieri ancora imbattuti.

I bianconeri spingono anche in entrata di secondo periodo e attorno a metà partita si portano meritatamente in vantaggio grazie alla deviazione di caviglia di Riva e ultimo tocco di Thiry. Schlegel, che poco prima del punto del vantaggio si era superato per fermare Varone, deve arrendersi al 37’ al tiro dalla media distanza di Henauer, contro l’andamento del gioco. Subito dopo però l’ex di turno è decisivo su Bader. Pertanto si arriva anche al secondo riposo in situazione di parità.

Gli orsi crescono comunque con il passare dei minuti e nel terzo periodo prendono in mano il pallino del gioco. La più grossa occasione della prima parte di tempo ce l’ha tuttavia Boedker a tu per tu con Wütrich. A metà tempo arriva, al termine di una grande combinazione, il vantaggio bernese a firma di Andersson. Il Lugano si avvicina al pareggio in particolare con il tiro di Arcobello al 55’. Poi negli ultimi due minuti McSorley tenta l’assalto in 6 contro 4 e Fazzini con un polsino dei suoi pareggia i conti.

Al supplementare grosse occasioni per Carr e Thomas due volte e Fazzini, ma nessuno riesce a segnare. Si giunge così ai rigori, fino al settimo giro dove decidono il gol di Loeffel e la parata di Schlegel su Fahrni.

Berna - Lugano (0-0, 1-1, 1-1, 0-0; 0-1) d.r. 2-3
Reti: 29’41” Riva 0-1. 36’42” Henauer (Varone) 1-1. 49’28” Andersson (Kahun, Scherwey) 2-1. 59’03” Fazzini (Loeffel, Alatalo/esp. Andersson, a 6 contro 4) 2-2. Rigori: Varone 1-0, Arcobello -; Thomas -, Fazzini 1-1; Kahun -, Carr -; Fahrni 2-1, Loeffel 2-2; Praplan -, Walker -; Fazzini -, Varone -; Loeffel 2-3, Fahrni -.
Berna: Wütrich; Untersander, Henauer; Andersson, Beat Gerber; Thiry, Colin Gerber; Hänggi; Thomas, Kahun, Scherwey; Conacher, Varone, Moser; Fahrni, Praplan, Bader; Sciaroni, Kast, Berger; Neuenschwander.
Lugano: Schlegel; Loeffel, Müller; Alatalo, Riva; Chiesa, Guerra; Traber, Bernd Wolf; Fazzini, Arcobello, Carr; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Morini, Herburger, Boedker; Vedova, Walker, Stoffel.
Arbitri: Stricker, Urban (A); Wolf, Stalder.
Note: 13’444 spettatori. Penalità: 5 x 2’ contro entrambe le squadre. Tiri in porta: 34-46 (7-16, 14-15, 8-14, 5-1). Berna senza Rüfenacht, Blum, Jeffrey, Pinana, Daugavins e Jeremi Gerber (infortunati); Lugano privo di Herren (infortunato), Nodari, Irving, Hudacek (soprannumero). Al 60’38” palo colpito da Carr. Al 57’44” timeout Lugano, senza portiere fino al 59’03”. Migliori in pista Wütrich e Alatalo.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved