STL Blues
5
NAS Predators
3
3. tempo
(2-2 : 2-0 : 1-1)
VEGAS Knights
3
PIT Penguins
1
2. tempo
(3-0 : 0-1)
STL Blues
5
NAS Predators
3
3. tempo
(2-2 : 2-0 : 1-1)
VEGAS Knights
3
PIT Penguins
1
2. tempo
(3-0 : 0-1)
lugano-a-porrentruy-una-passeggiata-salutare
Matteo Romanenghi cerca di controllare Bertaggia e Thürkauf davanti a Wolf (Keystone)
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
8754
2
Maxim la biere
8724
3
25 Francs trop cher
8249
4
Iselis Punktebuebe
8133
5
TrigoAce2
8088
6
BalaBala
7994
7
BLACKHAWKS-MAF_miguelpiccand
7948
8
Wild Hogs
7925
9
ADTC
7838
10
HC Aspi Capitals
7829
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Calcio
8 ore

Petkovic, dall’altare di Bucarest alla polvere della Gironda

Il pesante 6-0 rimediato a Rennes pone l’ex ct della Svizzera a serio rischio esonero. Il suo Bordeaux è penultimo con la peggior differenza reti
CALCIO
8 ore

Per la Fifa, Lewandowski è il giocatore dell’anno

Il polacco del Bayern Monaco premiato con il ‘Best Player’. Ha preceduto Leo Messi e Mohamed Salah. Tra le donne vittoria di Alexia Putellas (Barcellona)
Sci
10 ore

Beat Feuz di nuovo papà: è nata Luisa

Con un tempismo perfetto, la secondogenita dello sciatore rossocrociato è venuta al mondo dopo le gare di Wengen e prima di quelle di Kitzbühel
FREESTYLE
11 ore

Dopo Deer Valley per Marco Tadè ci sono le Olimpiadi

Il ticinese è pronto a volare a Pechino, mentre Nicole Gasparini negli Stati Uniti non è riuscita a staccare il biglietto per i Giochi
CALCIO
11 ore

Inghilterra e Kosovo per le amichevoli di marzo

Reso noto il programma 2022 della Nazionale svizzera. Nel mese di giugno quattro partite di Nations League in dieci giorni. E in novembre i Mondiali
HOCKEY
12 ore

‘Playoff lontani, ma provarci rimane un dovere’

Santeri Alatalo e il difficile momento del Lugano: ‘Le ultime sconfitte ci sono costate molto sul piano emotivo, ma abbiamo i mezzi per riprenderci’
Automobilismo
13 ore

Quarto posto per Marciello nella prima gara del 2022

Nella 24 ore di Dubai il podio sfuma a pochi minuti dal termine per il pilota ticinese, che ha gareggiato con l’Haupt Racing Team
Altri sport
13 ore

Pechino 2022, il comitato annulla la vendita dei biglietti

Alle Olimpiadi invernali solo gli invitati potranno seguire le gare e le prove. La misura come parte della stretta sui controlli contro il Covid e Omicron
Tennis
14 ore

A Melbourne Bencic parte bene e assicura: ‘Sto sempre meglio’

La 24enne sangallese, colpita dal coronavirus prima di Natale, nel primo turno ha superato in due set la francese Mladenovic. Avanti anche Jil Teichmann.
Tennis
15 ore

Djokovic, atto finale: è arrivato a Belgrado

Dopo lo scalo nella notte, il tennista serbo è rientrato nella capitale serba accolto da numerosi sostenitori
14.09.2021 - 21:590
Aggiornamento : 22:18

Lugano, a Porrentruy una passeggiata salutare

I bianconeri cancellano il venerdì nero con il Langnau rifilando ben sette reti a un Ajoie che pare dover ancora prendere le misure alla sua nuova realtà

Pronti, via, ed è subito Lugano. Nella sera in cui i bianconeri ritrovano il canadese Daniel Carr, fresco di rientro in prima linea (a fianco di Arcobello e Fazzini) dopo la botta al costato rimediata in Champions. E il ventinovenne attaccante nato alla periferia di Edmonton ci mette subito lo zampino, dando il la all’azione più bella del primo tempo, conclusa in gol sull’asse Fazzini-Alatalo al 15’18’’. A quel punto, il Lugano era però già avanti di due reti, quelle firmate da Morini al 4’ e da Thürkauf al minuto numero 11 di un primo periodo in cui l’Ajoie, alla sua seconda uscita nella massima serie, quando il disco finisce nel proprio terzo dimostra di soffrire, e parecchio.

Le cose non mutano certo nel secondo periodo. In cui il Lugano continua a sfruttare le sbavature di un avversario che, nonostante alla prima uscita s‘era arreso soltanto di misura al Bienne, sembra non aver ancora preso le misure della sua nuova realtà: lo 0-4 di Fazzini in shorthand (gran conclusione, la sua), qualche istante prima del ritorno di Arcobello dalla panchina dei cattivi, chiude con largo anticipo la contesa. Pur se nell’ultima parte del periodo centrale i ticinesi devono fare i conti con la reazione d’orgoglio dei giurassiani, i quali segnano il gol della bandiera (slap di Joggi dalla sinistra) e poi colpiscono di nuovo i pali (con l’asta di Hazen che fa il paio col palo dell’ex Romanenghi, al 18’), riuscendo a mettere anche in difficoltà una difesa bianconera volutamente in pista senza Samuel Guerra, il quale per l’occasione si ritrova in soprannumero assieme a Loïc Vedova. La verità, però, è che in pista c’è una sola squadra, quella di McSorley, che chiude la serata segnando altre tre reti (quelle Walker e di Loeffel due volte, prima del definitivo 2-7 del giurassiano Frossard, sfuggito a Elia Riva) cancellando così nel più convincente dei modi il venerdì nero con il Langnau.

Ajoie - Lugano (0-3 1-3 1-1) 2-7
Reti: 3’47’’ Morini (Boedker, Herburger) 0-1. 10’34’’ Thürkauf 0-2. 15’18’’ Alatalo (Fazzini, Carr) 0-3. 22’44’’ Fazzini (esp. Arcobello!) 0-4. 33’48’’ Walker (Traber) 0-5. 36’30’’ Joggi (Hauert) 1-5. 38’43’’ Loeffel (Boedker, Herburger) 1-6. 41’21’’ Loeffel 1-7. 53’46’’ Frossard (Frei, Rouiller) 2-7.
Ajoie: Tim Wolf; Leduc, Eigenmann; Rouiller, Hauert; Birbaum, Helfer; Pouilly; Hazen, Devos, Asselin; Huber, Frossard, Joggi; Rohrbach, Romanenghi, Schmutz; Frei, Ness, Bogdanoff; Schnegg
Lugano: Schlegel; Alatalo, Riva; Loeffel, Müller; Nodari, Bernd Wolf; Chiesa; Fazzini, Arcobello, Carr; Boedker, Herburger, Morini; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Traber, Tschumi, Stoffel; Walker
Arbitri: Tscherrig, Hungerbühler; Kehrli, Thomas Wolf
Note: 2’843 spettatori. Penalità: 1 x 2’ contro l’Ajoie; 5 x 2’ contro il Lugano. Tiri: 27-39 (6-13, 13-15, 8-11). Ajoie senza Macquat, Gfeller (infortunati) e Heughebaert (motivi personali); Lugano privo di Haussener (infortunato), Guerra e Vedova (in soprannumero). Pali: 17’15’’ Romanenghi, 37’51’’ Hazen (traversa), 49’30’’ Leduc. Premiati a fine partita, quali migliori in pista, Jonathan Hazen e Romain Loeffel.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved