in-a-gli-stranieri-dipenderanno-dal-numero-di-squadre
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
Iselis Punktebuebe
3381
2
HCB 2416
3165
3
SPARTAK JACK
3154
4
TrigoAce1
3152
5
Metallurg Bangitonov
3133
6
HC Aspi Capitals
3120
7
Chochyeta Berson
3104
8
Cam-s
3074
9
DamianOMacho
3016
10
Maxim la biere
2990
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
12 ore

Libor, una doccia e via: ‘Ero stanchissimo’

Lo slovacco al debutto firma una doppietta che ha permesso al Lugano di espugnare la pista di Rapperswil e tornare alla vittoria dopo 3 sconfitte
Hockey
12 ore

Un martedì firmato Inti. ‘Quello è tra i miei gol più belli’

Sotto 2-0 dopo venticinque minuti, l’Ambrì torna in superficie e affossa il Losanna. In una serata in cui c’è curiosità per Frolik, ma la star è Pestoni
Calcio
13 ore

Il Milan perde a Porto e gli ottavi di Champions si allontanano

La squadra di Pioli superata 1-0, nello stesso gruppo il Liverpool s’impone 3-2 in casa dell’Atletico. Vittoria importante per l’Inter contro lo Sheriff.
Hockey
14 ore

Ambrì, ritorno al successo con l’Inti Pestoni show

Sotto di due reti dopo venticinque minuti, i biancoblù tornano a galla e sconfiggono il Losanna grazie a un gol di Burren e alla doppietta del topscorer
Hockey
14 ore

Hudacek, e per il Lugano è subito festa

Una doppietta dello slovacco all’esordio permette ai bianconeri di espugnare 3-1 in rimonta la pista del Rapperswil e tornare al successo dopo 3 ko
Tennis
18 ore

Laaksonen avanti ad Anversa, Golubic e Vögele out a Tenerife

Il 29enne sciaffusano ha raggiunto gli ottavi di finale superando in due set il francese Paire; sconfitte senza appello per la zurighese e l’argoviese
Ginnastica artistica
19 ore

Giulia Steingruber nello staff della Nazionale femminile

La Federazione svizzera di ginnastica ha trovato una soluzione ad interim: fino al 2022 l’allenatore capo sarà il 55enne americano Anthony Retrosi
L’evento
19 ore

Il 30-31 ottobre il weekend dello sport di Lugano

L’iniziativa che sostiene il Pse vedrà coinvolte le società cittadine di calcio, hockey, basket e volley, con previste entrate gratuite per gli abbonati
Ginnastica artistica
19 ore

Stefanie Siegenthaler in finale nel concorso multiplo

Nelle qualificazioni la 21enne russa Angelina Melnikova ha preceduto le americane Leanne Wong (55,749) e Kayla di Cello (55,700)
Calcio
20 ore

Il Chiasso esonera Baldo Raineri, il Kriens Davide Morandi

Alla luce dei deludenti risultati (6 punti nelle ultime 7 partite in Promotion) la società momò ha deciso di sollevare dall’incarico l’allenatore 59enne
podismo
20 ore

Coppa ASTi montagna, Paola Stampanoni imbattuta

Tra gli uomini vince Massera, nelle altre categorie vittorie per Stampanoni, Brusorio, Besomi e Rivera. Sabato il Gir dal diavol a Tesserete
Hockey
21 ore

Salta la prima partita per Covid: oggi niente Davos-Zugo

Almeno 3 giocatori dell’Evz contagiati dal virus dopo la partita in Champions contro i tedeschi del Monaco, fra i quali sono venuti alla luce ben 18 casi
Hockey
17.06.2021 - 17:570
Aggiornamento : 23:34

In A gli stranieri dipenderanno dal numero di squadre

A Ittigen i delegati dei club legano i giocatori esteri alla grandezza della Lega: fra un anno saranno 5 o 6. A settembre Lugano al via in casa, Ambrì in trasferta

Riuniti oggi a Ittigen, i delegati dei club di National League hanno preso alcune decisioni riguardo alla nuova stagione, e la direzione della Lega – si legge in una nota – confida «che possa disputarsi in stadi a piena capacità sin dall'inizio del campionato, il 7 settembre». Un dibattito intenso, quello svoltosi nel canton Berna, in cui le società del massimo campionato hanno voluto dare peso al sondaggio tra i tifosi realizzato nel mese di marzo, prima di prendere alcune decisioni relative al futuro del campionato, almeno parziali. 

La prima riguarda il numero di squadre che parteciperanno al campionato: diventate tredici in primavera dopo la promozione dell'Ajoie, non appena in National League le formazioni saliranno a quattordici (anche in questa stagione, come nella scorsa, non ci saranno infatti retrocessioni) verrà ripristinato lo spareggio con il campione del campionato cadetto, la Swiss League. E il numero di squadre in A, dalla stagione 2022/2023 determinerà pure quanti saranno gli stranieri che ciascuna squadra potrà schierare sul ghiaccio. Se, come fino a qualche mese fa, in futuro la Lega avesse dodici squadre, il numero di giocatori stranieri ammessi rimarrebbe invariato agli attuali 4. Al contrario, se la Lega contasse 13 oppure 14 squadre, il numero di giocatori stranieri ammessi salirebbe a 5 o 6. Naturalmente, il numero di giocatori stranieri verrebbe ridotto soltanto nella stagione successiva: per esempio, se la National League si ritrovasse con un club in meno nella stagione 2026/27, il numero di stranieri verrebbe ridotto per il campionato 2027/28, questo a causa della pianificazione. E non è tutto: in quella cifra sarà comunque già inclusa l'eventuale compensazione Nhl, in altre parole chi vedrà partire un proprio giocatore in Nordamerica, non potrà bilanciarne la partenza facendo capo a uno straniero in più, come capita adesso.

Quando alla questione delle licenze svizzere, tutti i giocatori considerati "hockeisticamente svizzeri" (grazie a una licenza giovanile nel nostro Paese tra gli U9 e gli U20, e per almeno cinque anni) potrà mantenere quello status in modo permanente, e lo stesso vale per i giocatori che hanno iniziato la loro formazione in Svizzera nella stagione 2021/22 e attualmente soddisfano i requisiti dei regolamenti esistenti. Al contrario, a partire dalla stagione 2026/2027 i giocatori stranieri formatisi in Svizzera e considerati hockeisticamente svizzeri manterranno quello status solo fino al compimento dei 23esimo anno d'età, dopodiché andranno a incidere sulla quota di giocatori stranieri, a meno che nel frattempo non abbiano ottenuto il passaporto rossocrociato.

Riguardo all'altro tema che aveva fatto discutere, il cosiddetto fairplay finanziario, i club ne hanno deciso l'introduzione già nella nuova stagione, sotto forma di gentlemen's agreement fra le parti, con l'idea di svilupparlo gradatamente. In futuro il fairplay finanziario verrà utilizzato per affrontare questioni come quella del tetto ai salari, e le possibili sanzioni per chi lo sforerà.

Tra le varie decisioni prese, infine, ce n'è una che riguarda l'immancabile appuntamento natalizio con la Spengler (a cui quest'anno prenderà nuovamente parte anche l'Ambrì), che continuerà a occupare un posto nel calendario hockeistico tra Natale e Capodanno: il contratto in scadenza con gli organizzatori della kermesse grigionese è infatti stato prolungato di altri cinque anni, sino al 2026.

I bianconeri debuttano l'8, i biancoblù il 10 settembre

Intanto, sono state pubblicate le date della nuova stagione, il cui inizio è stato anticipato anche perché adesso nel calendario di National League ci sono tredici squadre da piazzare. La prima giornata, il 7 settembre, sarà senza le due ticinesi, che entreranno in lizza mercoledì 8 (il Lugano, in casa, contro il Rappwerswil) e venerdì 10 (con l'Ambrì che debutterà a Zurigo, mentre il Lugano sarà di scena nuovamente alla Cornèr Arena contro il Langnau). Il primo derby, invece, si terrà ad Ambrì il 1. ottobre.

L'ultima giornata della regular-season si terrà lunedì 14 marzo, quattro giorni prima del via dei pre-playoff, mentre i playoff veri e propri scatteranno venerdì 25 marzo. 

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved