un-altra-botta-di-meier-e-la-svizzera-e-gia-a-sei-punti
Grandissimo Timo Meier: due partite, già tre gol (Keystone)
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CICLISMO
4 ore

Comincia il Tour fra sospetti e Covid

Timori vecchi e nuovi attorno alla corsa più famosa al mondo che scatta oggi a Copenaghen
ATLETICA
11 ore

Duplantis vola a 6,16 metri, nuovo record del mondo

A Stoccolma, il pupillo di casa ha strabiliato ancora una volta. Bene Mujinga Kambundji nei 200 e la 4x100 con Ajla Del Ponte
BASKET
11 ore

Una brutta Nazionale battuta a Cipro

Nelle pre-qualificazioni per Euro 25, Svizzera superata 71-63. Ciò nonostante, in caso di vittoria domenica in Irlanda passerebbe al secondo turno
CORSA D'ORIENTAMENTO
12 ore

Argento per Aebersold, diploma per Elena Roos

Ai Mondiali sprint in Danimarca, nella prova individuale la ticinese ha mancato la medaglia per un’indecisione tra il 15.mo e 16.mo punto di controllo.
CALCIO
13 ore

‘A due settimane dal via, siamo sulla strada giusta’

Mattia Croci-Torti soddisfatto del campo d’allenamento di Malles Venosta, nonostante la sconfitta in amichevole con l’Ingolstadt
Formula 1
14 ore

Hamilton: togliere spazio alle voci del passato

Continua la polemica fra il britannico e Nelson Piquet
Hockey
16 ore

Adrien Lauper confermato dai Ticino Rockets

L’attaccante trentaquattrenne militerà un’ulteriore stagione a Biasca
TENNIS
16 ore

Wimbledon indigesto alla Svizzera, anche Golubic a casa

La zurighese, unica elvetica a raggiungere il secondo turno, è stata superata in due set dalla ceca Barbora Krejcikova
Calcio
16 ore

Siebatcheu lascia lo Young Boys

Il capocannoniere dello scorso campionato va all’Union Berlino
Hockey
16 ore

‘Ho la sensazione di poter ricevere un buon minutaggio’

Prime pattinate ad Ambrì per il giovane Valentin Hofer, in arrivo dallo Zugo: ‘Fisico, pattinaggio e tiro sono le mie principali qualità’
TENNIS
20 ore

Il Covid colpisce ancora, Bautista Agut costretto al forfait

Lo spagnolo, semifinalista nell’edizione 2019, aveva superato di slancio il primo turno contro l’ungherese Balazs. ‘Sintomi non gravi, decisione giusta’
Hockey
20 ore

Kevin Fiala firma con i Los Angeles Kings

L’attaccante svizzero, scambiato dai Minnesota Wild, giocherà in California le prossime sette stagioni
Calcio
21 ore

Torna Shaqiri e Chicago ritrova il successo

Buona prova dello svizzero dopo l’infortunio alla coscia
23.05.2021 - 21:23
Aggiornamento: 22:15

Un'altra botta di Meier, e la Svizzera è già a sei punti

Dopo aver sconfitto all'esordio la Repubblica Ceca, i rossocrociati di Fischer battono anche la Danimarca grazie all'ala appenzellese dei San José Sharks

Di nuovo un tiro micidiale di Timo Meier, che colpisce il ferro prima di spegnersi in gol. Di nuovo su delizioso assist di un'altra stella Nhl, cioè Nico Hischier, che al 13'12'' regala alla Svizzera il meritatissimo vantaggio nel primo tempo del suo secondo impegno al Mondiale, contro la Danimarca di Heinz Ehlers (e dell'attaccante del Lugano Mikkel Boedker). Meritatissimo perché, esattamente come la sera prima, in occasione del trionfale esordio contro i cechi, la Nazionale di Patrick Fischer continua a convincere. E le occasioni, quelle vere, arrivano: prima Praplan, subito in avvio, poi Ambühl e due volte Meier, di cui la seconda tramutata in gol. 

Dalle parti di Berra, invece, nei primi quaranta minuti è tutto tranquillo. Tanto che i danesi riescono a crearsi una sola ghiotta chance per segnare, ma è di quelle clamorose: fortuna che gli arbitri si accorgono subito dell'ostruzione di Poulsen sul portiere del Friborgo, altrimenti quello sfortunato autogol di Vermin immediatamente dopo, su tiro dalla distanza di Larsen sarebbe valso agli scandinavi il punto del pareggio. Invece, giustamente, a quel punto il gioco era ormai fermo, e così i rossocrociati possono difendere quel gol di vantaggio. Facendo poi la partita anche in un secondo tempo comunque meno emozionante, e non solo sul piano delle occasioni, in cui sono nuovamente gli elvetici a fare di più.

E la musica non cambia anche nell'ultima frazione. Con il portiere Dahm che al 45' dapprima riesce in qualche modo a salvare sulla linea di porta un tentativo di Ambühl, e poi al 49' si oppone due volte, con grande riflesso, a due conclusioni ravvicinate del solito Meier. Insomma, sempre e soltanto Svizzera. Con Berra che nei primi cinquanta minuti di gioco è chiamato a dover compiere tre sole parate. Dahm, invece, è costretto più volte a doversi superare, e a sei minuti dal termine riesce a chiudere la porta in faccia anche a Kurashev, centro passato da Lugano e che nel frattempo ha saputo ritagliarsi spazio a Chicago la cui finta nell'occasione non ha fortuna. Alla fine, però, quel gol di Timo Meier in avvio basterà, per mettere in cassaforte i secondi tre punti nel weekend inaugurale a Riga. Dove, archiviate le prime due partite, i rossocrociati torneranno in pista martedì per il loro terzo impegno, ancora alle 19.15 in Svizzera, per affrontare una Svezia che ha iniziato davvero malissimo il suo Mondiale, dopo le sconfitte di misura contro Danimarca, sabato, e Bielorussia.

Simion: 'Contenti di ciò che abbiamo fatto in queste prime due partite'

«Sapevamo che non sarebbe stato facile, del resto ne avevamo parlato già prima della partita, e sapevamo che avremmo dovuto avere pazienza perché la Danimarca è un'ottima squadra – spiega il ticinese dello Zugo Dario Simion, a caldo, ai microfoni dei colleghi di Rsi – e siamo riusciti a vincere giocando bene difensivamente, ciò che è alla base del nostro gioco. Siamo contenti di quanto abbiamo fatto in queste prime due partite, in cui siamo riusciti a mantenere un buon ritmo per tutti i sessanta minuti. Vale anche per la mia linea, che ha lavorato bene sul piano difensivo, e dopo aver fatto bene in powerplay contro i cechi, ora dobbiamo essere offensivamente più pericolosi anche a cinque contro cinque, in un contesto in cui il livello è molto alto e tutto va veloce».

Danimarca - Svizzera (0-1 0-0 0-0) 0-1

Rete: 13'12'' Meier (Hischier, Müller) 0-1

Danimarca: Dahm; Lassen, Lauridsen; Larsen, Jesper Jensen Aabo; Kristensen, Lauridsen; Krogsgaard; Nicklas Jensen, Jakobsen, Bödker; Hardt, Jesper Jensen, Andersen; Meyer, True, Bau; Olesen, Madsen, Poulsen; From

Svizzera: Berra; Müller, Siegenthaler; Untersander, Moser; Diaz, Geisser; Heldner, Alatalo; Scherwey, Bertschy, Praplan; Meier, Hischier, Andrighetto; Simion, Corvi, Hofmann; Vermin, Kurashev, Ambühl

Arbitri: Sir (Cec), Stano (Slc); Ondracek (Cec), Synek (Slc)

Note: partita a porte chiuse. Penalità: Danimarca 1 x 2'; Svizzera 2 x 2'. Tiri: 4(!)-30 (2-10, 1-9, 1-11). Svizzera senza Genoni, Loeffel, Herzog (a riposo), Frick, Mottet e Rod (non ancora annunciati). Danimarca senza portiere, per fare spazio a un sesto giocatore di movimento, dal 58'39'' e fino al termine.

Risultati e classifiche

Girone A: Gran Bretagna - Slovacchia 1-2, Svezia - Bielorussia 0-1, Danimarca - Svizzera 0-1. Classifica: 1. Russia, Svizzera e Slovacchia 2/6. 4. Danimarca e Bielorussia 2/3. 6. Svezia, Repubblica Ceca e Gran Bretagna 2/0.

Girone B: Norvegia - Italia 4-1, Kazakistan - Finlandia d.r. 2-1, Canada - Stati Uniti 1-5. Classifica: 1. Germania 2/6. 2. Finlandia, Kazakistan e Lettonia 2/4. 5. Stati Uniti e Norvegia 2/3. 7. Canada e Italia 2/0.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved