il-lugano-scorda-il-bienne-e-si-rifa-sul-berna
Il rigore di Fazzini frutta il 2-0 ai bianconeri (Ti-Press)
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 FANTASY HOCKEY
1
OjeOje
24127
2
Minoly
22948
3
HC Petronilla
19700
4
Highliner Giazz
17766
5
Capseicina Peppers
17454
6
O la va O la spacca
17376
7
Suomi22
15950
8
Fazz17
15771
9
clotkamikazzze
15592
10
HCLM
15512
ULTIME NOTIZIE Sport
BASKET
57 min

Il Ticino festeggia un doppio successo

Vittoria importante del Lugano contro il Boncourt, mentre la Spinelli Massagno fa un sol boccone del Nyon
MOUNTAIN BIKE
1 ora

Filippo Colombo quinto a Nalles

Ottima prova del ticinese nella terza tappa degli Internazionali d'Italia. Dominio svizzero con Mathias Flückiger e Nino Schurter
Calcio
4 ore

Covid, Daniele De Rossi: 'Non fossi venuto in ospedale...'

'Ho la polmonite interstiziale bilaterale, non a un livello gravissimo però ce l'ho'. Il calciatore in un video e foto virali (per il fastidio dei familiari)
CALCIO
15 ore

Il Lugano stringe i denti, vince e blinda la salvezza

I bianconeri battono il Losanna con un gol di Maric e raggiungono quota 40, considerata da Jacobacci la quota sicurezza. Ora possono pensare ai quarti di Coppa
Il tramonto della Valascia
18 ore

‘Questo stadio mancherà a tutti’

Un giornalista e un ex giocatore (pure nei panni dell'avversario) sfogliano l'ultima pagina dell'album
Hockey
1 gior

Alexandra e Tim, due bastoni e... una fattoria

Portiere delle Ladies lei, attaccante dei bianconeri lui: due carriere distinte ma con parecchi punti in comune
Hockey
1 gior

Il Lugano conosce il suo rivale: nei quarti sfida il 'Rappi'

Trascinati dal loro portiere Melvin Nyffeler, a sorpresa i sangallesi eliminano il Bienne nei pre-playoff di National League. Il Davos, invece, è sull'1-1
Calcio
1 gior

Tra Chiasso e Kriens finisce 0-0. Un'occasione sprecata

I rossoblù costretti al pareggio da una squadra lucernese scesa in Ticino per barricarsi. ‘Ma la stagione è ancora lunghissima‘, dice il rientrante Maccoppi
NUOTO
1 gior

Tre record ai Nazionali di Uster. E il Ticino fa la sua parte

Noé Ponti brilla ancora ai campionati svizzeri, polverizzando l'8'06''64 di Stefan Sigrist sugli 800 stile libero, che resisteva da dodici anni
Hockey
05.03.2021 - 21:570

Il Lugano scorda il Bienne e si rifà sul Berna

Alla Cornèr Arena torna il sorriso assieme ai tre punti: Lajunen, Fazzini, Boedker e Walker s'inventano i quattro gol che affossano gli Orsi

Il ritorno dei tre punti. E dei sorrisi. Per un Lugano che, comprensibilmente, dopo il manrovescio di martedì, scende in pista con un lineup quasi interamente rinnovato. In cui, vista pure l'assenza all'ultimo momento di Romanenghi, vittima di un piccolo problema a una caviglia, Julian Walker è costretto a un brusco ritorno alle origini, in qualità di centro in una quarta linea completata da Zangger e Haussener. 

Tutti quei cambiamenti sembrano avere subito un impatto, con il Lugano che prova subito ad aggredire gli Orsi. E al quarto tiro in porta arriva il gol d'apertura, al 3'49'', con Lajunen che è il più lesto a fiondarsi sulla respinta d'instinto di Tomi Karhunen dopo una deviazione di Fazzini su tiro di Suri. I bianconeri, però, non si fermano e continuano a pattinare in un primo tempo animato e anche piacevole da seguire, e il meritato raddoppio arriva al 14'30'': Heim e Pestoni pasticciano, Walker è il più lesto dei due e scatta in break tutto solo, con l'ala ticinese che all'ultimo si vede costretta ad arpionarlo a due passi da Karhunen: l'arbitro austriaco Miroslav Stolc non ha dubbi, è rigore, che Luca Fazzini s'incarica di trasformare con autorità. Ma non è tutto: quando sta per calare il sipario sul primo atto, Boedker scippa un disco a centropista a Praplan e dopo essersi presentato nel terzo del Berna lascia partire un missile che s'infila nell'angolo alto: è il 3-0 al 19'43''.

Nel secondo tempo, però, la musica è un po' diversa. Col Berna che decide di cambiar marcia, e il Lugano non ha più lo stesso impatto sulla partita. Anche se gli ospiti premono, però, i bianconeri non si fanno schiacciare. Pur se al 34'29'', in inferiorità numerica, devono incassare il primo gol degli Orsi, con una sventola al volo di Conacher che non lascia alcuno scampo a Schlegel. I due gol di margine in avvio di terzo tempo sono comunque un vantaggio confortante per gli uomini di Pelletier, che al secondo minuto sfiorano il 4-1 prima con Arcobello (big save di Karhunen) e poi Lammer. E il quarto gol bianconero alla fine arriva, al 55'16'': disco recuperato da Suri prima che uscisse dal terzo, e poi gran botta al volo di Walker dalla distanza.  

Lugano - Berna (3-0 0-1 1-0) 4-1

Reti: 3'49'' Lajunen (Fazzini, Suri) 1-0. 14'30'' Fazzini (rigore) 2-0. 19'43'' Boedker 3-0. 34'29'' Conacher (Andersson/esp. Zangger) 3-1. 55'16'' Walker (Suri) 4-1

Lugano: Schlegel; Heed, Wellinger; Loeffel, Chiesa; Nodari, Wolf; Antonietti; Fazzini, Lajunen, Suri; Bürgler, Arcobello, Boedker; Lammer, Sannitz, Bertaggia; Zangger, Walker, Haussener; Traber.

Berna: Karhunen; Untersander, Zryd; Andersson, Beat Gerber; Thiry, Colin Gerber; Burren; Henauer, Burren; Conacher, Jeffrey, Olofsson; Scherwey, Heim, Pestoni; Sopa, Praplan, Moser; Berger, Bader, Jeremi Gerber.

Arbitri: Stricker, Stolc (A); Altmann, Wolf.

Note: partita a porte chiuse. Penalità: 5 x 2' contro il Lugano; 4 x 2' contro il Berna. Tiri: 27-24 (14-6, 8-13, 6-5). Lugano privo di Herburger, Morini, Fadani, Riva (tutti infortunati) e Romanenghi (acciaccato); Berna senza Blum, Rüfenacht, Sciaroni (infortunati), Neuenschwander e Sterchi (in soprannumero). Premiati a fine partita, quali migliori in pista, Mikkel Boedker e Cory Conacher.

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved