la-lotta-tra-mercedes-e-red-bull-continua
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
11 ore

Libor, una doccia e via: ‘Ero stanchissimo’

Lo slovacco al debutto firma una doppietta che ha permesso al Lugano di espugnare la pista di Rapperswil e tornare alla vittoria dopo 3 sconfitte
Hockey
11 ore

Un martedì firmato Inti. ‘Quello è tra i miei gol più belli’

Sotto 2-0 dopo venticinque minuti, l’Ambrì torna in superficie e affossa il Losanna. In una serata in cui c’è curiosità per Frolik, ma la star è Pestoni
Calcio
13 ore

Il Milan perde a Porto e gli ottavi di Champions si allontanano

La squadra di Pioli superata 1-0, nello stesso gruppo il Liverpool s’impone 3-2 in casa dell’Atletico. Vittoria importante per l’Inter contro lo Sheriff.
Hockey
14 ore

Ambrì, ritorno al successo con l’Inti Pestoni show

Sotto di due reti dopo venticinque minuti, i biancoblù tornano a galla e sconfiggono il Losanna grazie a un gol di Burren e alla doppietta del topscorer
Hockey
14 ore

Hudacek, e per il Lugano è subito festa

Una doppietta dello slovacco all’esordio permette ai bianconeri di espugnare 3-1 in rimonta la pista del Rapperswil e tornare al successo dopo 3 ko
Tennis
17 ore

Laaksonen avanti ad Anversa, Golubic e Vögele out a Tenerife

Il 29enne sciaffusano ha raggiunto gli ottavi di finale superando in due set il francese Paire; sconfitte senza appello per la zurighese e l’argoviese
Ginnastica artistica
19 ore

Giulia Steingruber nello staff della Nazionale femminile

La Federazione svizzera di ginnastica ha trovato una soluzione ad interim: fino al 2022 l’allenatore capo sarà il 55enne americano Anthony Retrosi
L’evento
19 ore

Il 30-31 ottobre il weekend dello sport di Lugano

L’iniziativa che sostiene il Pse vedrà coinvolte le società cittadine di calcio, hockey, basket e volley, con previste entrate gratuite per gli abbonati
Ginnastica artistica
19 ore

Stefanie Siegenthaler in finale nel concorso multiplo

Nelle qualificazioni la 21enne russa Angelina Melnikova ha preceduto le americane Leanne Wong (55,749) e Kayla di Cello (55,700)
Calcio
20 ore

Il Chiasso esonera Baldo Raineri, il Kriens Davide Morandi

Alla luce dei deludenti risultati (6 punti nelle ultime 7 partite in Promotion) la società momò ha deciso di sollevare dall’incarico l’allenatore 59enne
podismo
20 ore

Coppa ASTi montagna, Paola Stampanoni imbattuta

Tra gli uomini vince Massera, nelle altre categorie vittorie per Stampanoni, Brusorio, Besomi e Rivera. Sabato il Gir dal diavol a Tesserete
Hockey
20 ore

Salta la prima partita per Covid: oggi niente Davos-Zugo

Almeno 3 giocatori dell’Evz contagiati dal virus dopo la partita in Champions contro i tedeschi del Monaco, fra i quali sono venuti alla luce ben 18 casi
Formula 1
02.07.2021 - 19:510

La lotta tra Mercedes e Red Bull continua

Nelle prove libere del secondo appuntamento in una settimana a Spielberg il leader del Mondiale Verstappen preceduto di poco da Hamilton e Bottas

Quando c'è lotta vera tra i migliori come quest'anno tra Mercedes-Benz e Red Bull, il divertimento è assicurato. Anche in prova. Non piccole fiammate, ma competizione pura sul filo dei centesimi, gli stessi che dividono le prime tre posizioni delle libere 2 (Hamilton davanti al compagno Bottas e a Verstappen, racchiusi in poco più di due decimi) disputate in una Spielberg decisamente più fresca della settimana scorsa. E dove sono pure state provate alcune nuove mescole di Pirelli che saranno utilizzabili dal Gran Premio di Silverstone, le quali hanno incontrato il gradimento generale dei piloti.

In settimana abbiamo chiacchierato a lungo con un ex pilota di F1 oggi molto vicino al team principal delle Frecce d'argento Toto Wolff e ci narrava di quanto l'austriaco non ami la situazione nella quale si trova oggi il suo team, a suo modo di vedere penalizzato troppo dall'eccessiva libertà d'interpretazione del regolamento lasciata alla Red Bull in tema di parti flessibili. A dire il vero nella massima formula il concetto di creatività spinta degli ingegneri è parte del gioco e del rischio, ogni team lo attua, ma è soprattutto la performance di Alpha Tauri a generare il sentimento del dirigente della scuderia tedesca. Orgoglioso com'è poi, il fatto che Red Bull sia un team austriaco gli rode ulteriormente.

Ferrari lontane per strategia (ma non solo)

Se cercate le Ferrari, andate a fondo alla classifica ma fatelo con attenzione: la Rossa ha deciso di usare le libere del pomeriggio per mettersi in assetto gara, dunque pieno carico di benzina e aerodinamica non spinta per il giro secco. La mancanza di riscontri confortanti sta obbligando Maranello a questa strategia conservativa che mira a un decente piazzamento il sabato per poi poter lottare in gara per essere la terza forza del lotto. Posizione che la stessa Alpha Tauri, McLaren e Alpine le contendono, immaginiamo con dolore tombale del "Commendatore". Ma lì nulla o poco da fare resta a Binotto e i suoi ingegneri: su piste lente e ondulate la monoposto si difende, su tracciati veloci e aerodinamici come quello austriaco fa grande fatica.

Il problema viene passato pari pari all'Alfa Romeo Racing che però disponendo di materiale e budget inferiori non riesce a sopperire quanto vorrebbe alla mancanza di potenza del propulsore. Discussioni a non finire tra Vasseur e Binotto, con un livello di non apprezzamento reciproco che si cementa gara dopo gara, a maggior ragione ora che non esiste più un Marchionne a mediare. Proprio a Hinwil – come del resto tutti i cosiddetti team minori – attendono con fervore l'introduzione del tetto del budget. È facile comprendere quanto le oltre 1000 persone dedicate alla F1 da parte di Mercedes-Benz contro le circa 400 di Sauber portino una differenza sostanziale nella capacità di cercare materiali, soluzioni e sviluppare parti. Mettere mano a parti di carbonio costa nel complesso qualche centinaia di migliaia di franco ogni volta, per intenderci.

La squadra elvetica sta decidendo il da farsi sui piloti della prossima stagione, Bottas e Hulkenberg per ora sono i favoriti, con il finlandese in pole anche per il fatto che portarselo in casa significherebbe acquisire informazioni utili sulla Mercedes. Quindi oltre al pilota in quanto tale, la parte interessante sarebbe il "transfer" informativo che andrebbe ben oltre le presunte clausole di segretezza. Tornando alla pista, bene Giovinazzi decimo, con strategia opposta alla Ferrari visto che le Sauber il venerdì sono alquanto scariche per poi arretrare spesso il sabato.

Bene anche le Aston Martin con Vettel definitivamente recuperato e che sembra destinato a crescere per il resto della stagione. Sono in attesa anche loro dello sviluppo evolutivo Mercedes-Benz, previsto per Silverstone e che Wolff ritiene centrale per riprendere il comando del mondiale in modo solido e continuativo.

In conclusione, correre due settimane di seguito sul medesimo circuito è un compromesso a cui il Covid-19 ci ha costretto, ma ci regala anche la possibilità vedere la capacità dei team di assimilare e sfruttare informazioni utili in breve tempo. Bottas serafico ha dichiarato ai media che domani la pole sarà Red Bull, Wolff che lo ama sempre meno, ha abbozzato. Ma spera il contrario.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved