CALCIO

La Svizzera a Cordoba contro le campionesse del mondo

Secondo impegno di Nations League dopo la sconfitta con l'Italia. E intanto prosegue il caso ‘bacio rubato’

(Alexia Putellas, uno dei tanti pericoli iberici per la Nazionale svizzera)
25 settembre 2023
|

La Nazionale spagnola affronterà martedì a Cordoba la Svizzera (ore 21) nella seconda partita della Nations League femminile. Per le rossocrociate di Inka Grings un impegno difficile dopo la sconfitta casalinga all'esordio contro l'Italia (1-0). Contro le iberiche campionesse del mondo, che in Nuova Zelanda le avevano eliminate agli ottavi di finale, le elvetiche cercheranno di trovare una soluzione al loro maggiore problema, quello del gol: nella gestione Grings, la Svizzera è andata in rete soltanto otto volte. Non sarà ovviamente un compito facile, ma dopo aver perso tre punti contro la formazione più alla portata del girone (la quarta squadra è la Svezia, medaglia di bronzo ai Mondiali) le elvetiche devono cercare di fare punti anche dove non sembrerebbe possibile per cercare di evitare la retrocessione nella Lega B.

Caso ‘bacio rubato’, Putellas testimone

La due volte vincitrice del Pallone d'Oro, Alexia Putellas, e altre due giocatrici della Nazionale spagnola testimonieranno in tribunale nel caso del bacio forzato dell'ex boss del calcio spagnolo Luis Rubiales alla compagna di squadra Jenni Hermoso.

Alexia Putellas, Irene Paredes, difensore del Barcellona e capitana della Roja, e Misa Rodríguez, portiere, saranno ascoltate lunedì prossimo dal magistrato incaricato dell'indagine. La vincitrice del Pallone d'Oro 2021 e 2022 si è schierato subito a favore di Jenni Hermoso, definendo "inaccettabile" il discorso pronunciato da Luis Rubiales il 25 agosto, quando aveva annunciato di non avere intenzione di dimettersi.

Lunedì il giudice aveva già ascoltato a porte chiuse il fratello e un amico di Jenni Hermoso che, secondo la fonte giudiziaria, hanno confermato le dichiarazioni della n. 10 sull'assenza di consenso da parte sua durante il bacio e sulle pressioni esercitate su di lei da Rubiales e dal suo entourage per approvare i fatti. Luis Rubiales è stato accusato di "violenza sessuale" e "coercizione" a causa di queste pressioni.

Lunedì sono stati interrogati anche diversi esperti e giovedì saranno sentiti alcuni membri della Federazione calcistica spagnola (Rfef). Non si sa ancora se e quando Jennifer Hermoso sarà convocata dal magistrato.

Luis Rubiales, che ha sempre sostenuto che il bacio fosse consensuale, è stato ascoltato il 15 settembre e da allora il giudice gli ha vietato di avvicinarsi a meno di 200 metri dalla giocatrice. Rubiales, che inizialmente aveva rifiutato di dimettersi, denunciando un "falso femminismo", lo ha infine fatto il 10 settembre.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE