Fiorentina
1
Bologna
2
fine
(1-1)
Inter
Milan
20:45
 
KIRKIN E./PIROS Z.
0
RITSCHARD A./STRICKER D.
0
fine
Ginevra
1
Friborgo
3
1. tempo
(1-3)
Visp
5
Olten
1
fine
(3-0 : 1-1 : 1-0)
CALCIO
28.10.2022 - 19:42

Critiche ministeriali al Qatar, ambasciatore convocato

In un’intervista la ministra degli interni della Germania aveva messo in dubbio il diritto dell’emirato a ospitare i Mondiali

critiche-ministeriali-al-qatar-ambasciatore-convocato

Il Qatar ha convocato l’ambasciatore tedesco per "protestare" contro i commenti di un ministro che ha affermato che il piccolo emirato del Golfo non dovrebbe ospitare la Coppa del mondo.

La ministra degli Interni tedesca, Nancy Faeser, ha criticato la situazione dei diritti umani del Qatar in un’intervista televisiva di giovedì, a meno di un mese dall’inizio dei Mondiali. Secondo un comunicato ufficiale, il ministero degli Esteri del Qatar ha consegnato all’ambasciatore una "protesta" scritta. La lettera esprimeva "il disappunto dello Stato del Qatar e il suo totale rifiuto e condanna delle dichiarazioni rilasciate da Nancy Faeser (...) in merito al diritto dello Stato del Qatar di ospitare i Mondiali di calcio del 2022", e chiedeva "chiarimenti in merito a tali dichiarazioni".

In un’intervista alla rete Ard, trasmessa giovedì, il ministro tedesco aveva dichiarato: «Per noi, come governo tedesco, l’ospitalità del Qatar al torneo è una questione molto delicata. Ci sono dei criteri che devono essere rispettati e sarebbe meglio se i tornei non venissero assegnati a questi Stati", ha aggiunto la ministra, che lunedì si recherà in Qatar con il presidente della Federazione tedesca.

Il paese musulmano conservatore è stato ampiamente criticato per il trattamento riservato ai lavoratori migranti e per i diritti delle donne e della comunità Lgbtq. Ma è la prima volta che un ambasciatore straniero viene convocato per tali commenti. Secondo una dichiarazione del Ministero degli interni tedesco, Faeser ha detto che la questione dei diritti umani sarà sollevata durante i suoi colloqui a Doha. «Nessuna Coppa del Mondo si svolge nel vuoto. I diritti umani sono sempre validi ovunque e ora tutto il mondo vi presta particolare attenzione», ha dichiarato il ministro.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved