CALCIO
28.10.2022 - 18:01
Aggiornamento: 18:28

Contro il Vaduz, il Bellinzona cerca l’immediato riscatto

I granata sono reduci dalla sconfitta interna contro l’Yverdon, ma nei confronti della compagine del Principato vantano statistiche molto favorevoli

contro-il-vaduz-il-bellinzona-cerca-l-immediato-riscatto

Tra la prima della classifica (il Losanna) e la quinta (il Bellinzona), i punti di differenza sono soltanto sei, poca roba all’alba della quattordicesima giornata di Challenge League. I granata, insomma, sono ancora lì, perfettamente in lotta per le posizioni di vertice. Certo, la sconfitta all’ultimo minuto subita settimana scorsa al Comunale per mano dell’Yverdon non ha facilitato le cose e un’ulteriore battuta d’arresto rischierebbe di provocare il classico buco che poi toccherà in qualche modo tappare.

In questa prima parte di stagione, il rendimento della squadra diretta da Baldo Raineri continua a essere altalenante, ma quella di domenica, sempre al Comunale, contro il Vaduz sembra un’occasione più che ghiotta per incamerare tre punti. La compagine del Principato, infatti, occupa la nona e penultima posizione della classifica, con all’attivo 12 punti. Gli uomini diretti da Alessandro Mangiarratti hanno avuto un inizio di stagione complicato, soprattutto in Challenge League, mentre sono reduci da un percorso encomiabile in Conference League, con la partecipazione alla fase a gruppi. Tuttavia, contro i granata le statistiche sono decisamente negative. In Challenge, il Vaduz è alla ricerca di una vittoria contro la compagine dei Castelli da ben 14 partite (7 sconfitte e altrettanti pareggi). L’ultimo successo degli uomini del Principato risale addirittura al 22 settembre 2004. E anche nella stagione 2008-09, quando entrambe le formazioni militavano in Super League, un Bellinzona nel quale giocava Alessandro Mangiarratti aveva ottenuto due vittorie e un pareggio a fronte di una sola sconfitta. E dalla costituzione della Swiss Football League, al Comunale i granata non sono mai stati sconfitti (6 vittorie e 4 pareggi in 10 partite).

Lo si sa, le statistiche sono fatte per essere aggiornate e non rappresentano una fotografia precisa della situazione del momento e tanto meno un libro nel quale leggere gli avvenimenti futuri. Resta il fatto che il Vaduz non vince più da quattro partite (2 pareggi), il che non depone a favore di una squadra che ha comunque segnato di più (22-19) e subito di meno (23-27) rispetto al Bellinzona e che quindi andrà affrontata con la necessaria cautela, nel tentativo soprattutto di mettere le cose in chiaro fin dalle prime battute e non lasciare la porta aperta a possibili ribaltoni, come invece avvenuto una settimana fa contro l’Yverdon.

Baldo Raineri dovrà fare a meno degli infortunati Klein e Andrea Padula, mentre la presenza di Cortelezzi rimane in dubbio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved