CALCIO
07.10.2022 - 11:06
Aggiornamento: 22:29

Un morto negli scontri tra Gimnasia e Boca Juniors

A La Plata una persona è deceduta per infarto nel corso degli incidenti avvenuti sia all’esterno, sia all’interno dello stadio

un-morto-negli-scontri-tra-gimnasia-e-boca-juniors

Dopo la tragedia in Indonesia che ha causato la morte di oltre 130 persone, giovedì sera in Argentina un tifoso è deceduto a seguito degli scontri avvenuti durante la partita tra Gimnasia y Esgrima La Plata e Boca Juniors. Secondo quanto confermato da fonti di polizia e dai medici dell’ospedale nel quale era stata trasportata, la vittima è un uomo di 57 anni morto per arresto cardiocircolatorio. Gli scontri hanno avuto inizio all’esterno dello stadio Juan Carmelo Zerillo di La Plata, a 50 km dalla capitale Buenos Aires. La polizia ha fatto uso di pallottole di gomma e di gas lacrimogeni per disperdere i tifosi che cercavano di entrare in uno stadio già al completo. «Gli incidenti sono iniziati all’esterno e si sono propagati all’interno dello stadio. Attorno all’impianto c’era un migliaio di persone che cercava di entrare nello stadio, chi con e chi senza biglietto d’ingresso, nonostante tutti potessero rendersi conto che all’interno non vi era più spazio», ha spiegato Eduardo Aparicio, capo dell’agenzia di prevenzione delle violenze nello sport.

La partita tra Gimnasia e Boca è stata interrotta al 9’ del primo tempo, quando il gas, trasportato dal vento, è entrato all’interno dello stadio... «L’aria è diventata irrespirabile. La situazione è andata fuori controllo, non vi erano più le necessarie garanzie di sicurezza», ha testimoniato l’arbitro del confronto, Hernan Mastrangelo.

A quel punto, una parte degli spettatori ha invaso il terreno da gioco alla ricerca di aria respirabile, anche perché la polizia aveva provveduto alla chiusura delle porte d’ingresso, in modo da impedire l’entrata ai tifosi all’esterno. Secondo i media locali, diverse decine di persone sono state trasportate all’ospedale per le conseguenze dei gas inalati. Inoltre, un cameraman di una rete televisiva è stato colpito da una pallottola di gomma.

La sfida in programma era la più importante della 23ª giornata di campionato, in quanto si trattava dell’ultima opportunità per il Gimnasia di intromettersi nella lotta per il titolo, mentre il Boca puntava a issarsi al primo posto della graduatoria.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved