CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
IL DOPOPARTITA
1 ora

‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo

I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
1 ora

Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’

I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
2 ore

Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1

Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
2 ore

Ambrì, una sconfitta che non ci voleva

La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
3 ore

Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti

Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
CALCIO
7 ore

Il nuovo ‘Nacho’ ha sete di riscatto

Dopo un anno difficile sul piano personale e deludente in campo, Ignacio Aliseda è tornato sereno: ‘Voglio mostrare al Lugano tutte le mie qualità’
Formula 1
7 ore

La Ford torna in Formula 1 con la Red Bull

Il costruttore automobilistico statunitense fra tre anni farà ritorno nel Circus che aveva abbandonato nel 2004
sci nordico
8 ore

A Dobbiaco cade Nadine Fähndrich

La lucernese fuori in semifinale (come Valerio Grond tra gli uomini) e perde la testa della Coppa del mondo di sprint
ATLETICA
8 ore

Sepulveda Moreira e Tahou brillano nei 60 metri

Ai campionati ticinesi di sprint e ostacoli che a Locarno hanno chiuso la stagione indoor
Basket
9 ore

Domenica di festa per la Sam, per il Lugano invece cerotti

A Nosedo arriva il Monthey, nel pomeriggio in cui verrà celebrato il trionfo in Coppa. I Tigers, invece, vanno a Nyon. ‘Siamo in emergenza’
unihockey
16 ore

Il Ticino è ai playoff ‘e non era evidente’

I rossoblù di capitan Monighetti hanno chiuso settimi la regular season, ora nei quarti c’è l’Obvaldo: ‘Avversario giocabile, ciò che viene, viene’
CALCIO
11.09.2022 - 18:31
Aggiornamento: 18:49

Il Wankdorf non porta fortuna, Lugano sconfitto senza attenuanti

Lo Young Boys domina da capo a piedi una compagine bianconera incapace di reggere in difesa e inconsistente in attacco.Peggiore prestazione della stagione

il-wankdorf-non-porta-fortuna-lugano-sconfitto-senza-attenuanti

Come ti rovino un pomeriggio al Wankdorf. Se quattro mesi fa l’ultima apparizione del Lugano nello stadio bernese si era tramutata in apoteosi per la conquista della Coppa Svizzera, questa volta non c’è stata partita, ma a subire la supremazia dell’avversario è toccato ai bianconeri, i quali hanno incassato la quinta sconfitta stagionale in Super League. Una sconfitta delineatasi dopo appena 1’16", il tempo necessario allo Young Boys per infilare la prima rete, su centro di Ugrinic (bravo a credere di poter raggiungere un pallone destinato sul fondo), "spizzata" di Itten e comodo tocco da centro area di un Nsame lasciato troppo libero.

Il primo tempo è andato avanti sullo stesso canovaccio, con i padroni di casa ad attaccare e il Lugano a difendersi. Anche se al 3’, nella prima azione dopo aver incassato il gol di Nsame, i bianconeri si sono creati l’unica opportunità dei primi 45’: centro di Celar e Sabbatini, tutto libero a un passo da Von Ballmoos, non ha trovato la deviazione aerea. Per il resto, lo Young Boys è andato vicino al raddoppio già al 7’ con una conclusione da fuori area di Ugrinic, deviata da Ziegler e che ha costretto Saipi a un ottimo intervento, poi all’11’, sull’ennesima palla persa dagli ospiti, con Itten che all’altezza del dischetto del rigore ha concluso a colpo sicuro, ma il pallone gli è uscito troppo centrale e Saipi ha potuto deviare ancora una volta.

Il Lugano ha provato a reagire, ma non è mai riuscito a rendersi pericoloso: troppi gli errori in fase di costruzione che hanno frustrato sul nascere tutte le azioni (per altro, davanti Celar è sembrato un fantasma, con una serie di palloni persi in modo a volte davvero irritante).

Al 41’, l’azione del raddoppio bernese: Rüegg si è fatto tamponare in area da Haile-Selassie e il direttore di gara non ha esitato a indicare il dischetto del rigore. Dagli undici metri la battuta di Itten è stata perfetta, per un 2-0 che, a ben guardare, sta pure stretto agli uomini di Wicky.

Nella ripresa poco o nulla è cambiato. Al 51’ difesa bianconera ancora bucata, con conclusione di Imeri, presentatosi davanti a Saipi, e deviazione sulla linea di Mai che ha messo in angolo. Il 3-0 è arrivato al 64’: ripartenza di Itten, la cui conclusione è stata respinta da Saipi, con palla però tornata sui piedi di Nsame, il quale a porta vuota non ha potuto esimersi dall’insaccare. Al 74’ primo sussulto degli ospiti, con un lancio di Ziegler ben controllato di petto da Amoura: l’algerino, però, tutto solo davanti a Von Ballmoos, ha sparato clamorosamente al lato. Al 78’ una bella conclusione al volo di Bislimi è stata deviata con le parti basse da Rüegg: un gesto tecnico, quello del bianconero, che avrebbe meritato miglior fortuna.

Il Lugano torna dunque da Berna con le pive nel sacco. Una sconfitta sulla quale meditare, al termine di una prestazione che è probabilmente stata la peggiore della stagione.

Young Boys - Lugano (2-0) 3-0

Reti: 2’ Nsame 1-0. 41’e Itten (rigore) 2-0. 64’ Nsame 3-0.

Young Boys: Von Ballmoos, Rüegg (89’ Blum), Ali Camara, Lustenberger, Benito; Niasse (70’ Sierro); Imeri (76’ Rrudhani), Rieder, Ugrinic; Nsame (70’ Elia), Itten.

Lugano: Saipi; Arigoni, Mai, Daprelà, Ziegler; Doumbia (72’ Mahmoud), Sabbatini (81’ Bislimi), Steffen (61’ Mahou), Bottani, Haile-Selassie (46’ Macek); Celar (61’ Amoura).

Arbitro: Wolfensberger

Note: 31’120 spettatori. Young Boys senza Garcia, Zesiger (squalificati) e Fassnacht (infortunato). Lugano senza Valenzuela, Facchinetti e Hajrizi (infortunati). Ammoniti: 8’ Niasse. 74’ Ali Camara. 80’ Rieder. 93’ Mahou. 94’ Arigoni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved