calcio
21.08.2022 - 19:10
Aggiornamento: 20:36

Il Bellinzona passeggia sul campo del Widnau

Decisive la doppietta di Samba e le reti di Souza e Manis. Avanza anche l’Arbedo, mentre il Chiasso è fuori a sorpresa. Nulla da fare per il Gambarogno

di Emiliano Rossi e Red.Sport
il-bellinzona-passeggia-sul-campo-del-widnau
Ti-Press/Golay
Non è bastato il fisico al Gambarogno
+2

Il Chiasso esce (in tutti i sensi) ammaccato dal weekend di Coppa Svizzera, competizione che finisce già ai trentaduesimi, come peggio non ci si poteva aspettare. Una squadra nervosa e con poche idee si è fatta battere senza eccessivi patemi da una compagine di categoria inferiore. Sin da subito si è capito che non era giornata, per gli ospiti, che non riuscivano a imbastire delle vere trame, limitandosi a lanci lunghi. Spesso in Coppa è così, si fatica a imporre il gioco e poi si trova la rete che sblocca. Per il Chiasso il copione non è stato seguito, anzi è stato il Rotkreuz a trovare il primo gol, addirittura dopo nemmeno un quarto d’ora con un calcio di rigore. Il tempo per reagire e per raggiungere subito il pari per poi mettere la sfida, finalmente, sui binari giusti, c’era tutto. Ma i ticinesi hanno lasciato campo ai padroni di casa, ormai sulle ali dell’entusiasmo, sino al raddoppio alla mezz’ora. L’apoteosi per il Rotkreuz è arrivata col terzo gol, con il Chiasso rimasto in dieci.

Tutto facile per il Bellinzona, impegnato a Widnau, contro la locale compagine sangallese di Seconda Lega interregionale: i granata si sono imposti per 4-1, dopo che alla pausa già conducevano per 3-0. Il Bellinzona, guidato in panchina da Fernando Cocimano (ex assistente di David Sesa), ha risolto la pendenza, come detto, nella prima metà di gara grazie alle reti di Souza al 20’, di Tresor Samba al 37’ e di Mehmet Manis al 41’. Nella ripresa sono poi arrivati il punto della bandiera dei padroni di casa e la doppietta di Samba per gli ospiti. Tosetti e compagni andranno ora a caccia del ritorno al successo casalingo, sabato prossimo nel sesto turno di Challenge League, contro il fanalino di coda Neuchâtel Xamax.

L’Arbedo-Castione (Seconda Lega) ha invece superato il turno vincendo in rimonta sul campo del Wittenbach (Terza Lega, dal Canton San Gallo). Passati in svantaggio dopo un quarto d’ora i bellinzonesi hanno pareggiato allo scadere con Berera, prima di realizzare il gol decisivo grazie ad Ambrosetti al 115’.

Infine il Gambarogno-Contone (Seconda Lega interregionale) non ha avuto voce in capitolo contro il Kriens (Promotion League). Nella prima metà di gara gli uomini di Gabriele Censi hanno cercato di tenere testa, ma i lucernesi hanno già segnato due volte. Nella ripresa gli ospiti hanno poi realizzato altre tre reti senza subirne, fino al 5-0 finale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved