Juventus
1
Bologna
0
1. tempo
(1-0)
Zugo
3
Ambrì
3
2. tempo
(0-1 : 3-2)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
07.08.2022 - 18:30
Aggiornamento: 19:19

Europa o Super League, la musica non cambia

A quattro giorni dalla sconfitta contro il Beer Sheva, il Lugano cede a Cornaredo anche contro il Lucerna

europa-o-super-league-la-musica-non-cambia

Seconda sconfitta in quattro giorni per un Lugano che a Cornaredo soccombe al Lucerna. Un’altra partita decisamente negativa per i bianconeri, messi sotto da una squadra apparsa tutt’altro che trascendentale. Troppi, però, gli errori, sia in fase di costruzione, sia in quella di disimpegno, da parte degli uomini di Croci-Torti. I quali si sono pure permessi il lusso di sbagliare in rigore con un Celar ancora una volta nemmeno lontano parente di quello che poche settimane fa aveva concluso la stagione da protagonista.

In un primo tempo equilibrato, i bianconeri hanno faticato a costruire gioco e non sono mai andati alla conclusione. Al contrario del Lucerna che al 27’ si è vista respinta da Saipi una conclusione da pochi passi (con palla definitivamente spazzata da Mai quasi sulla linea di porta). Il Lugano, come detto, ha commesso troppi errori individuali, come successo in tutte le uscite di questo inizio stagione. E così, su un disimpegno errato di Durrer, al 32’ è nato il gol del vantaggio con Dorn, bravo a resistere al rientro di Doumbia e a battere Saipi in diagonale.

A inizio ripresa l’episodio forse decisivo. Dopo un fallo in area di Emini su Bottani, Celar si è presentato sul dischetto, ma la sua conclusione è stata deviata da Müller (47’). Al 52’ c’è voluto il Var per rilevare un fallo di mano di Abubakar subito prima della conclusione di Kader del potenziale 0-2.

Al 59’ un bel lancio di Valenzuela ha pescato Celar davanti a Müller, ma lo sloveno si è fatto rimontare da Burch. Il gol del pareggio è arrivato a un quarto d’ora dalla fine con una punizione di Ziegler che ha sorpreso il portiere ospite sul primo palo. Il Lugano ha poi provato a cercare i tre punti, ma all’85’ si è fatto sorprendere da una verticalizzazione lucernese che ha portato alla conclusione Beloko appostato sul secondo palo per il gol della vittoria.


Lugano - Lucerna (0-1) 1-2

Reti: 32’ Dorn 0-1. 75’ Ziegler 1-1. 85’ Beloko 1-2

Lugano: Saipi; Durrer (62’ Hajdari), Mai, Ziegler; Arigoni (46’ Mahou), Belahdj, Sabbatini, Doumbia (62’ Haile-Selassie); Valenzuela; Bottani (76’ Babic); Celar (62’ Amoura)

Lucerna: Müller; Dräger (84’ Tasar), Burch, Simani, Fridek; Emini, Beloko (57’ Gentner); Dorn, Kadak (84’ Campo), Abubakar (57’ Ndiaye); Ardaiz (68’ Sorgic)

Arbitro: Bieri

Note: 3’060 spettatori. Lugano privo di Daprelà, Aliseda, Bislimi, Facchinetti, Hajrizi, Macek (infortunati); Lucerna senza Jashari, Loretz, Schürpf (infortunati). Ammoniti: 45’+1 Celar, Müller e Frick. 47’ Emini. 74’ Simani

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved