Calcio
Neymar in tribunale per il suo trasferimento al Barça
La star del PSG sarà processata nelle settimane precedenti la Coppa del Mondo
27 luglio 2022
|

L’attaccante brasiliano sarà processato dal 17 al 31 ottobre per presunte irregolarità commesse in relazione al suo passaggio dal Santos al Barcellona nel 2013. La punta, oggi al PSG, è accusata di corruzione e sarà giudicata – un mese prima dei Mondiali del Qatar – insieme ai suoi genitori e agli ex presidenti blaugrana Bartomeu e Rosell. Contro Neymar è stata chiesta una pena di due anni di prigione. Un tempo detentore parziale dei diritti di Neymar, il gruppo brasiliano DIS è all’origine di questo caso: si considera infatti parte lesa nell’ambito del trasferimento in questione e ha citato in giudizio Neymar, suo padre, il Santos e il Barcellona.

Il club catalano aveva ufficialmente dichiarato di aver pagato 57,1 milioni di euro per l’acquisto di Neymar, 40 dei quali destinati alla famiglia del giocatore e 17,1 al Santos. Secondo la giustizia, però, l’operazione costò almeno 83,3 milioni. Il gruppo DIS, che aveva ricevuto 6,8 milioni sui 17,1 versati al club brasiliano, accusa dunque Neymar e il Barcellona di avergli tenuto nascosto il reale ammontare per potergli versare meno del dovuto.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE