CALCIO
08.07.2022 - 21:36

In Qatar pallone e alcool non vanno d’accordo. Se non si è vip

Stando alle prime indiscrezioni i tifosi che si recheranno a Doha potranno bere birra solo in certe ‘fan zone’ e unicamente tra le 22 e l’1 del mattino

in-qatar-pallone-e-alcool-non-vanno-d-accordo-se-non-si-e-vip
Keystone
Vorrà dire che berremo Coca Cola

Durante i Mondiali in Qatar, la vendita di bevande alcoliche nei pressi degli stadi e in alcune zone riservate ai tifosi sarà consentita solo in fasce orarie limitate. Il consumo di alcolici sarà rigorosamente controllato. I dettagli sono ancora in discussione, hanno dichiarato fonti legate all’organizzazione dell’evento, ma ciò che pare chiaro è che l’acquisto di birra non dovrebbe essere possibile all’interno degli stadi, ma sarebbe consentito solo fuori dagli impianti, prima e dopo le partite. Quanto alle aree vip, invece, il sito web della Fifa promette "birra, champagne, vino e liquori".

I tifosi dovrebbero poter acquistare birra in fasce orarie limitate nella Fan Zone, situata nell’Al Bidda Park, nel centro della capitale Doha, e dovrebbe ospitare circa 40’000 persone: tutte le altre aree d’intrattenimento previste per 1,2 milioni di visitatori attesi, invece, non potranno vendere alcool. E non è tutto: la vendita di alcolici dovrebbe essere consentita solo tra le 22 e l’1 del mattino, hanno spiegano diverse fonti. La Fifa e il comitato organizzatore della Coppa del mondo per ora non hanno commentato le indiscrezioni, promettendo «annunci a tempo debito».Quanto ai prezzi, una fonte vicina all’organizzazione aveva dichiarato che il prezzo della birra sarebbe stato di circa 6 euro nelle fan zone, ovvero quasi la metà della cifra media che viene chiesta negli hotel.

Quello dell’accesso alle bevande alcoliche durante i Mondiali 2022 (in cartellone dal 21 novembre al 18 dicembre) è stato uno dei problemi sollevati quando il torneo era stato assegnato nel 2010 al Qatar, paese musulmano notoriamente conservatore, in cui è vietato il consumo di alcolici nei luoghi pubblici e dove i visitatori non possono portare alcolici da oltre frontiera, limitandosi al consumo di bevande alcoliche unicamente in alcuni bar e ristoranti degli hotel.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved