DJOKOVIC N. (SRB)
KECMANOVIC M. (SRB)
16:00
 
GALFI D./YASTREMSKA D.
0
BENCIC B./SANDERS S.
1
2 set
(2-6 : 5-4)
FALLERT F./JEBENS H.
2
STRICKER D./WENGER D.
1
fine
sabbatini-regala-un-punto-al-lugano-contro-il-gc
30.04.2022 - 20:49

Sabbatini regala un punto al Lugano contro il Gc

Match poco vibrante a Cornaredo, il capitano risponde a Bonatini e i bianconeri interrompono la striscia di tre sconfitte consecutive in campionato.

Un Lugano incostante e poco ispirato non è andato oltre l’1-1 contro un Grasshopper solido, presentatosi a Cornaredo con l’intenzione di fare qualche punto-salvezza.

Motivazione e concentrazione. Sono quasi sempre queste, a questo punto della stagione, a fare la differenza. E motivazione e concentrazione delle due contendenti hanno "segnato" anche la sfida tra ticinesi e Cavallette, valevole per la 32esima giornata di Super League.

Ammaccati dopo le ultime batoste subite in campionato e, per forza di cose, distratti dalla luccicante finale di Coppa Svizzera (sabato mattina a Cornaredo la coda per accaparrarsi i biglietti era lunghissima), i bianconeri hanno avuto solo a tratti quella determinazione che avrebbe potuto condurli alla vittoria. Avrebbero dovuto sprintare, perché così avrebbero potuto davvero riaprire la corsa al terzo posto ora occupato da uno Young Boys tutt’altro che irresistibile, e invece sono stati in grado di essere propositivi solo una volta finiti con le spalle al muro.

Costretto a fare punti per levarsi definitivamente dalla lotta per la salvezza, il Grasshopper ha invece immediatamente provato a graffiare. Ha fatto possesso palla (non sempre in maniera lucida) e si è fatto vedere dalle parti di Saipi. Non è passato. Non nel primo tempo almeno. Lo ha fatto poco prima dell’ora di gioco (con Bonatini) quando, appena inserito Amoura, Croci-Torti stava pensando a come far uscire i suoi dal guscio. A quel punto è cominciata un’altra partita, con i bianconeri a comandare le operazioni e le Cavallette ad attendere e provare a ripartire. Il controllo di uomini e spazi da parte della truppa di Giorgio Contini è stato a lungo efficace. Non è tuttavia stato definitivo. Rinvigorito anche dai neo entrati Bottani e Aliseda, il Lugano ha infatti saputo ritrovare il bandolo della matassa e, al 75’, passare con Sabbatini. Non è però riuscito ad andare oltre, fermandosi a un pareggio che serve a poco. Il punto serve invece al GC, che ha allungato la sua serie positiva e avvicinato la salvezza.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fc lugano super league
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved