CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
28.03.2022 - 15:55

Lewandowski e Ibrahimovic si giocano il Mondiale

Polonia e Svezia si affronteranno domani nello spareggio e uno dei due cannonieri non andrà in Qatar. Il Portogallo ospita la Macedonia del Nord

lewandowski-e-ibrahimovic-si-giocano-il-mondiale

Ne resterà solo uno! Martedì sera la mannaia cadrà a colpire Robert Lewandowski o Zlatan Ibrahimovic nella finale degli spareggi per Qatar 22. La sfida tra Polonia e Svezia rappresenta il clou dell’ultimo appuntamento europeo sulla strada dei Mondiali, anche perché il Portogallo non avrà quale ultimo avversario l’Italia, bensì la Macedonia del Nord. Per Ibrahimovic si tratta senza dubbio dell’ultima possibilità di prendere parte a una fase finale mondiale. A 41 anni lo svedese è sempre in perfetta forma, ma è difficile pensare che tra quattro anni possa essere presente all’edizione nordamericana (Canada, Stati Uniti e Messico). Lewandowski di anni ne ha otto meno del suo rivale, ma pure per lui è un azzardo ipotizzarne la presenza ai Mondiali 2026.

L’attaccante del Bayern Monaco settimana scorsa ha avuto un problema al ginocchio e per questo ha seguito un programma d’allenamento "light". Da domenica, però, è tornato in seno al gruppo e dovrebbe essere pronto alla sfida. Sicuramente è più in forma della punta del Milan: prima infortunato e poi relegato in panchina, Ibra da metà gennaio non ha quasi mai giocato con i rossoneri. Inoltre, nella prima sfida di spareggio, vinta dalla Svezia per 1-0 contro la Repubblica Ceca, era squalificato.

Prima dei Mondiali 2018, Ibrahimovic aveva affermato che "un Mondiale senza Ibra non è un Mondiale" (non era stato selezionato), mentre pochi giorni fa si è reso protagonista di un’altra uscita delle sue, dichiarando che "continuerò a giocare fino a quando arriverà uno migliore di me". Il selezionatore svedese Janne Andersson lo ha però riportato con i piedi per terra: «Per noi, Ibrahimovic rappresenta un’arma importante, ma non può rimanere in campo tutta la partita. Ha un certo numero di minuti nelle gambe, tuttavia è difficile capire quanti sono. Non sarà nell’undici di partenza, anche se è molto probabile che prima o poi entri in campo».

L’altra semifinale vedrà di fronte Portogallo e Macedonia del Nord, con i lusitani nettamente favoriti, ma di certo resi attenti dalla sorprendente vittoria dei Macedonia contro l’Italia. Per contro, rimarrà ai box il Galles, in attesa di conoscere il nome dell’altra finalista: Scozia - Ucraina, infatti, è stata rinviata a causa della guerra.

Portogallo - Macedonia del Nord e Polonia - Svezia inizieranno alle 20.45, la prima a Porto, la seconda a Chorzow.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved