CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
BASKET
22 min

Juwan James, quando il senso del dovere è più forte del dolore

Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
1 ora

Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl

Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
2 ore

Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving

Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
5 ore

Un mese di stop per Allan Arigoni

Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
16 ore

Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’

Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
HOCKEY
18 ore

Il powerplay del Rapperswil è micidiale, Lugano battuto

La trasferta sangallese ha interrotto la striscia positiva dei bianconeri, sconfitti per 5-2 dagli uomini allenati da Stefan Hedlund
VOLLEY
18 ore

Sconfitto in campionato, il Lugano si rifà in Coppa

Le bianconere cedono strada all’Aesch Pfeffingen, prima di conquistare il biglietto per le semifinali nell’inedito derby con le ragazze di Bellinzona
BASKET
22 ore

La Coppa della Lega è della Spinelli Massagno

A Montreux si è imposta 73-69 contro il Vevey, grazie a una grande prova di Marko Mladjan, Williams e Galloway. Infortunio per Sefolosha
IL DOPOPARTITA
22 ore

L’Ambrì oltre i tre punti. ‘Abbiamo ritrovato la costanza’

I biancoblù rientrano da Langnau con tre punti d’oro sulla strada verso i preplayoff. ‘Ma restano altre 11 battaglie. Rüfenacht? Fisicamente è messo bene’
CALCIO
20.03.2022 - 18:29
Aggiornamento: 18:51

Tutto facile per un Chiasso che corre a ritmo da promozione

Promotion League, i rossoblù superano con un chiaro 3-0 l’Etoile Carouge e ottengono il quinto risultato utile consecutivo

di Emiliano Rossi
tutto-facile-per-un-chiasso-che-corre-a-ritmo-da-promozione

Un momento d’oro, in cui tutto va come deve, capace anche di acuire, un po’, i rimpianti per un torneo che poteva veramente essere da vertice senza la crisi vissuta a metà girone d’andata, costata l’esonero a Raineri. Il Chiasso continua il suo inizio di 2022 da incorniciare col quinto risultato utile consecutivo, la quarta vittoria di fila, ancora imbattuto, liquidando senza troppi patemi la pratica Etoile Carouge con un tris.

È felice, mister Vitali. «Oggi non ho niente da dire – commenta, anche se poi sottolinea di essere rammaricato per l’espulsione di Alshikh e l’ammonizione di Maurin –. Non li avrò a Zurigo, ma ci penserò in settimana». Nemmeno rimanere in dieci ha messo realmente in difficoltà una squadra rossoblù che ha solo sofferto un po’ su qualche mischia e al momento sta marciando a un ritmo da promozione. «Non mi potevo aspettare un inizio del genere da parte della squadra, i ragazzi in generale si sono fatti trovare maturi nelle richieste e nelle difficoltà che il campionato ci mette di fronte. Credevo di avere qualche problema in più. Cosa ha determinato questo scatto maggiore rispetto alle aspettative? Non lo so, andrebbe chiesto ai giocatori, che credono in loro, in chi li allena. Non siamo certamente a posto, siamo giovani e sicuramente arriveranno anche delle difficoltà».

Contro l’Etoile Carouge, al Riva IV il Chiasso è partito subito forte, sintomo di una squadra che in questo periodo è serena e consapevole delle sue qualità. Ha trovato il gol con Said dopo un quarto d’ora con un tap-in, indirizzando dunque la sfida come meglio non poteva, trovando il raddoppio con lo stesso centrocampista alla mezz’ora. «Abbiamo segnato due grandi gol, uno più bello dell’altro, mettendoli in difficoltà», gongola Vitali e prima della pausa ci sarebbe anche il tris ma la rete di Nivokazi è stata annullata per fuorigioco. Nella ripresa gli ospiti, complici dei cambi, hanno provato a scuotersi: peraltro, un minimo rilassamento del Chiasso poteva essere comprensibile. Ma i rossoblù erano in palla e nemmeno il rosso diretto della signora Schmölzer a Alshikh ha messo in pericolo la partita, fatto salvo per qualche seconda palla e alcune mischie. Anzi nel finale Pavlovic di testa su corner ha fissato il risultato sul 3-0.

In un pomeriggio da incorniciare, da sottolineare ancora una volta le prove di Said, alla terza doppietta in cinque partite, e di Evans. «Carte ha trovato una posizione in campo dove sta facendo bene, è sempre pericoloso. Anche Maurin ha giocato benissimo, pur senza trovare il gol», analizza l’allenatore.

Chiasso-Etoile Carouge (2-0) 3-0

Reti: 16’ Said 1-0. 31’ Said 2-0. 87’ Pavlovic 3-0.

Chiasso: Mitrovic; De Queiroz, Sörensen, Peres; Ambassa (85’ Kaboyi), Alshikh, Maccoppi, Teixeira (79’ Pavlovic); Said (85’ Stefanovic); Nivokazi (70’ Laghi), Maurin.

Arbitro: Michèle Schmölzer.

Note: 150 spettatori. Ammoniti: 31’ Chappuis. 63’ Maurin. 74’ Dia. 77’ Peres. 86’ Ruefli. Espulso al 59’ Alshikh.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved