TSITSIPAS S. (GRE)
MEZA A. (ECU)
10:00
 
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
IL DOPOPARTITA
9 ore

‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo

I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
9 ore

Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’

I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
10 ore

Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1

Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
11 ore

Ambrì, una sconfitta che non ci voleva

La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
11 ore

Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti

Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
CALCIO
15 ore

Il nuovo ‘Nacho’ ha sete di riscatto

Dopo un anno difficile sul piano personale e deludente in campo, Ignacio Aliseda è tornato sereno: ‘Voglio mostrare al Lugano tutte le mie qualità’
Formula 1
16 ore

La Ford torna in Formula 1 con la Red Bull

Il costruttore automobilistico statunitense fra tre anni farà ritorno nel Circus che aveva abbandonato nel 2004
sci nordico
16 ore

A Dobbiaco cade Nadine Fähndrich

La lucernese fuori in semifinale (come Valerio Grond tra gli uomini) e perde la testa della Coppa del mondo di sprint
ATLETICA
16 ore

Sepulveda Moreira e Tahou brillano nei 60 metri

Ai campionati ticinesi di sprint e ostacoli che a Locarno hanno chiuso la stagione indoor
CALCIO
20.02.2022 - 18:28
Aggiornamento: 18:46

Il Chiasso rinasce nella ripresa

In doppio svantaggio alla pausa, i rossoblù ritrovano grinta e gioco per raggiungere il pareggio con una doppietta di Said

il-chiasso-rinasce-nella-ripresa
Il gol del pareggio firmato da Said

Come prima, più di prima verrebbe da dire, con un po’ di amarezza. Il Chiasso è tornato in campo al Riva IV dopo la lunga pausa invernale, per la prima volta da tempo con la possibilità di avere il pubblico senza restrizioni e perlopiù con il biglietto gratuito. Ma sugli spalti, sebbene fosse una giornata primaverile, c’erano solo 200 spettatori. Come se non bastasse, gli ultrà hanno ripreso subito con la contestazione alla società, lasciando la curva dopo pochi minuti.

Sul campo, i rossoblù hanno vissuto un primo tempo negativo soprattutto dal punto di vista della cattiveria agonistica e hanno pagato forse oltremodo degli errori banali. Bravo per contro il Rapperswil a saperne, freddamente, approfittare. Nella ripresa, complici un altro approccio e alcuni cambi, i padroni di casa hanno ripreso il punteggio, portando a casa un punto che però non impedisce il sorpasso da parte dello Zurigo II. «Nella pausa ho detto che la partita era ancora lunga, che un gol avrebbe cambiato il nostro umore del momento – ha spiegato mister Vitali –. La panchina per Maurin e Said? Sono reduci da problemi fisici, Evans ha una infiammazione al ginocchio, mentre Carte è stato fermo a lungo e si è unito al gruppo da poco. Oltretutto volevo dare una possibilità anche in campionato ai giovani che bene hanno fatto nelle amichevoli, posso farlo avendo tanti attaccanti».

Dopo poco più di 10’ un’uscita di Mitrovic ha fatto sì che l’arbitro Drmic fischiasse un rigore, con Gele che ha trasformato. Gli ospiti poi hanno tenuto agevolmente in campo, trovando il raddoppio allo scadere, col Chiasso incapace di reagire. Nella ripresa, subito dentro Maurin e Said, il quale dopo nemmeno 10’ ha accorciato le distanzecon un tiro di testa. Era decisamente un altro Chiasso, determinato e più propositivo, e lo stesso Said ha sancito al 70’ un giusto pareggio. «Abbiamo pagato l’aspetto emozionale, commettendo errori banali, con scarichi effettuati con troppa sufficienza», ha analizzato Vitali. Che però pone l’accento sul lato caratteriale. «Senza la giusta cattiveria il cerchio non si chiude, dobbiamo rientrare immediatamente nell’ottica che ogni pallone è importante. Pure nel primo tempo qualcosa di positivo dal punto di vista del gioco l’avevamo anche fatto, ma con poca determinazione».

Un tempo per uno. Le indicazioni per Vitali sono chiare: si deve lavorare sull’aspetto emotivo e sulla cattiveria. L’esperienza dei senatori potrà fare il resto.

Chiasso-Rapperswil (0-2) 2-2

Reti: 11’ Gele (rigore) 0-1. 45’ Suter 0-2. 52’ Said 1-2. 70’ Said 2-2.

Chiasso: Mitrovic; Mazzoletti, Sörensen, Pavlovic; Ambassa, Alshikh, Maccoppi, Stefanovic (77’ Teixeira); Carrasco (46’ Said); Nivokazi, Laghi (46’ Maurin, 83’ Manicone).

Rapperswil: Yanz; Stettler, Mesonero, Beka, Schällibaum (77’ Kuka); Saliji (46’ Rohrbach), Herter, Gele; Titaro (77’ Markaj), Khoshekdaman (60’ Ciarrocchi), Suter (69’ Daniel).

Arbitro: Drmic.

Note: 200 spettatori. Ammoniti: 44’ Saliji. 75’ Maurin.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved