il-chiasso-s-arrende-ai-rincalzi-del-sion-sbagliato-partita
Passo falso per Maccoppi e compagni (Ti-Press/D.Agosta)
29.09.2021 - 23:020

Il Chiasso s‘arrende ai rincalzi del Sion. ‘Sbagliato partita’

Promotion League, nel recupero i vallesani espugnano il Riva IV. Baldo Raineri. ‘Potevamo presentarci allo scontro diretto in un’altra veste’

«Avremmo potuto presentarci allo scontro diretto in un’altra veste», si rammarica Baldo Raineri a fine partita. Fra due settimane, al Riva IV arriverà il Breitenrain primo della classe: una sfida per accorciare la classifica, chissà magari tentare il sorpasso, a dipendenza di come andranno le partite del fine settimana (al momento non sarebbe possibile, il distacco è di quattro punti). Contro il Sion II era un’occasione d’oro. Il Chiasso peraltro arrivava lanciato dal bel successo di Carouge. Ma a portare a casa i punti è il Sion II.

«Abbiamo perso, abbiamo sbagliato partita», non usa mezzi termini il tecnico. «Non siamo stati brillanti come credevamo di poter essere». Ma poi sarà più tenero, riconoscendo la reazione, anche se non ha portato al gol, e affermando che non è stato un errore di mentalità.

Quando il Chiasso riesce a partire forte, secondo i dettami di Raineri e come successo a Carouge, la partita si indirizza in un certo modo. Ma se l’inizio non è come previsto, sono dolori. Come accaduto questa sera. A carburare prima è infatti il Sion che dopo 6’ ha trovato il vantaggio capace di cambiare precocemente il corso del match. Khasa con un’azione personale non ha dato scampo a Mitrovic, battendolo con un tiro forte dal limite dell’area. «Abbiamo provato a partire forte, non è andata», prosegue il tecnico.

Il Chiasso ha faticato a creare occasioni da rete per tutto il primo tempo. Piglio un po’ diverso invece nella ripresa, complica il calo del Sion, che si è rintanato in difesa per proteggere il prezioso vantaggio. I rossoblu hanno trovato un paio di chance in cui avrebbero potuto raggiungere il pareggio, senza però insaccare. E così, come nei classici manuali dedicati al calcio, chi non segna subisce, con l’unica palla del secondo tempo per i vallesani, la seconda in tutto il match, ad opera di Delley. Nel finale i ragazzi di Raineri hanno accorciato le distanze con Manicone, entrato da poco, ma era troppo tardi.

«Non posso dire che la reazione non ci sia stata, però non ha portato al gol. C’è stata poca convinzione», riassume il mister. Dopo la sconfitta pesante col Bienne aveva parlato di mentalità errata, ora no. «Non direi, quando sei sotto non è facile, inoltre avevamo cambiato diversi uomini, non per turnover bensì per farli recuperare. Ci scusiamo con chi è venuto allo stadio a sostenerci. Prendiamo atto, accettiamo la sconfitta, domenica si torna già in campo». E fra due settimane arriva la capolista.

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved