chiasso-partita-chiusa-in-appena-mezz-ora
CALCIO
26.09.2021 - 15:58
Aggiornamento: 16:22

Chiasso, partita chiusa in appena mezz’ora

A Carouge i rossoblù non lasciano scampo all’Etoile. Raineri: ‘I ragazzi sono stati bravi a portarla subito a casa. Raffael? Un piacere averlo in spogliatoio’

Il Chiasso e la sua piazza hanno vissuto senza dubbio una settimana entusiasmante e sul filo del sogno, con Raffael che è tornato dopo 18 anni ad allenarsi dove era partito, ovvero al Riva IV (che a quei tempi era il Comunale…): i tifosi lo vogliono, i calciatori sicuramente hanno tratto vantaggio e carica dalla sua presenza. Nel fine settimana i rossoblù hanno portato a casa una vittoria convincente nella trasferta di Carouge, chiudendo la sfida dopo mezz’ora e facendo un bel regalo per il 59esimo compleanno di mister Raineri.

Prima di parlare del brasiliano e di una sua possibile permanenza, il tecnico elogia i suoi ragazzi: «Abbiamo fatto quel che dovevamo, chiudendo la partita nei primi 30’ e poi controllandola. I ragazzi sono stati bravi, anzi superlativi, a portarla a casa subito, per poi gestire fino alla fine cercando di non subire gol. Noi partiamo sempre forte, con l’intento di attaccare subito, siamo stati abili a chiudere i giochi dopo nemmeno mezz’ora».

A Carouge schierati dall’inizio in attacco due uomini in ottima forma, Correia e Maurin (subito dentro anche il ‘nuovo’ arrivato Abedini a metà campo). Saranno decisivi! Il primo era un ex e si è presentato al suo vecchio pubblico come meglio non poteva, partendo dalla trequarti e dribblando come birilli i difensori di casa prima di depositare in rete. Era il 16’, il Chiasso da lì ha avuto saldamente in mano la sfida, trovando il raddoppio con un colpo di testa da distanza ravvicinata da parte di Maurin, ma da applausi anche lo spunto di Farnerud che gli ha fornito l’assist dopo aver ubriacato con una finta un avversario. Non paghi, i rossoblù hanno trovato anche la terza rete al 32’, ancora con lo zampino dell’ex di turno. È stato infatti Correia a indurre Dia al fallo di mano in area, rigore che capitan Maccoppi ha trasformato.

Partita chiusa, con l’Etoile Carouge che non ha mai trovato il modo di riaprirla. Anche nella ripresa i ragazzi di Raineri hanno controllato. Mercoledì si torna in campo, da qui anche alcuni cambi.

In fase di commento il mister parla di Raffael: «Fa sempre piacere avere un calciatore di quell’importanza in campo ad allenarsi e in spogliatoio coi ragazzi. L’ho visto bene, anche se io mi dedico a coloro che ho in rosa. Raffael non ha bisogno di convincere nessuno, ma non sta a me decidere se resterà o meno». Ovviamente ne sarebbe felice: «Quale tecnico non sarebbe contento di avere a disposizione un calciatore bravo che alza il livello della qualità del lavoro?», chiosa.

Etoile Carouge-Chiasso 0-3 (0-3)

Reti: 16’ Correia 0-1. 22’ Maurin 0-2. 32’ Maccoppi (rigore) 0-3.

Chiasso: Mitrovic; Affolter, Cinquini (58’ De Queiroz), Mazzoletti; Teixeira, Farnerud (66’ Said), Maccoppi, Abedini, Lujic; Correia (83’ Alshick), Maurin (58’ Nivokazi).

Arbitro: Brannwart

Note: 150 spettatori. Ammoniti: 32’ Dia. 38’ Kursner. 39’ Cinquini. 66’ Teixeira.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
etoile carouge fc chiasso raffael
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved