Verona
1
Udinese
2
fine
(1-0)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
HOCKEY
2 min

Roman Josi grande protagonista a Berna con i suoi Predators

Il difensore elvetico ha firmato due reti e fornito un assist nella vittoria di Nashville nella sfida amichevole
CALCIO
2 ore

Un’indagine rivela abusi sistematici nel calcio femminile Usa

L’inchiesta è stata portata avanti dall’ex procuratrice generale Sally Yates che ha raccolto la testimonianza di oltre 200 giocatrici della Nwsl
CALCIO
3 ore

Gonzalo Higuain annuncia il ritiro

L’attaccante argentino, vicecampione del mondo 2014, chiuderà la carriera al termine della stagione di Mls con l’Inter Miami
CALCIO
6 ore

La settimana della verità per Gerardo Seoane

Il Bayer Leverkusen confrontato con il peggior inizio di stagione da 40 anni a questa parte. Il tecnico lucernese obbligato a vincere con Porto e Schalke
RALLY
7 ore

Quarto successo di Gilardoni nel Rally del Ticino

Dopo la tripletta tra il 2016 e il 2018, si è imposto con la moglie Chiara Giardelli quale copilota. ‘Una vittoria unica e speciale’
BMX
7 ore

Zoé Claessens chiude una stagione di successi

A Bogotá l’elvetica ha colto il terzo posto nella finale di Cdm. Nel 2022 ha conquistato il titolo europeo, l’argento mondiale e due successi in Coppa
CALCIO
7 ore

Anche 32 bambini tra le vittime del massacro di Malang

Delle 125 vittime, la più giovane aveva due o tre anni. Il governo indonesiano formerà una commissione d’inchiesta, molte Ong chiedono sia indipendente
Calcio
8 ore

Scontri allo stadio: quattro arresti e sedici perquisizioni

I fatti risalgono al 23 ottobre 2021 dopo la partita di calcio che opponeva l’Fc Zurigo e il Grasshopper e dove vi fu uno scambio di materiale pirotecnico
TENNIS
12 ore

Stan Wawrinka già eliminato dal Torneo di Astana

Lampo e buio (preciso solo nella prima mezz’ora di gioco) per il tennista elvetico, battuto per 6-1, 2-6, 3-6 da Adrian Mannarino
CALCIO
06.09.2021 - 15:58
Aggiornamento: 21:44

La Fifa apre un'inchiesta sullo scandalo di San Paolo

Per la sospensione della partita contro l'Argentina, a seguito dell'irruzione degli agenti del servizio sanitario, il Brasile rischia la sconfitta a tavolino

la-fifa-apre-un-inchiesta-sullo-scandalo-di-san-paolo
I concitati momenti che hanno preceduto la sospensione

La Fifa ha stigmatizzato l'interruzione, con conseguente sospensione, della partita tra Brasile e Argentina, valida per le qualificazioni ai Mondiali del prossimo anno in Qatar. L'istanza ha promesso una decisione disciplinare. La Fifa, organizzatrice e responsabile delle partite di qualifica alla Coppa del mondo, ha affermato di deplorare “le scene precedenti la sospensione che ha impedito a milioni di persone di approfittare di una sfida tra due delle più importanti nazioni del calcio mondiale”. La Fifa ha ricevuto i primi rapporti ufficiali della partita. “Le informazioni saranno analizzate dagli organi disciplinari competenti e una decisione verrà presa a tempo debito”, ha affermato.

Domenica sera, dopo 5’ dall'inizio della sfida di San Paolo, ufficiali dell'agenzia sanitaria brasiliana (Anvisa) erano entrati sul terreno da gioco dell'Arena Corinthians per prelevare quattro giocatori argentini (Martinez, Romero, Lo Celso titolari, Buendia in tribuna), rei di aver falsificato i documenti di ingresso nel paese per non sottoporsi alla quarantena obbligatoria di 14 giorni per tutti i viaggiatori in provenienza dall'Inghilterra (dove i quattro giocano), dall'India e dal Sudafrica. Gli argentini avrebbero dovuto rimanere confinati in albergo, oppure essere direttamente espulsi dal Brasile. Il c.t. argentino Scaloni aveva fatto rientrare la squadra negli spogliatoi su suggerimento del delegato della Conmebol e, dopo un'ora d'attesa, la partita era stata ufficialmente dichiarata sospesa. Con l'Albiceleste sempre barricata nello spogliatoio, sorvegliata da agenti armati. Soltanto l'intervento dell'ambasciatore argentino ha permesso di sbloccare la situazione e di facilitare la partenza di tutti i membri della Seleccion alla volta dell'aeroporto, dal quale si sono imbarcati poi per Buenos Aires.

La federazione argentina (Afa) ha ovviamente bollato come “scandaloso” quanto successo, negando qualsivoglia irregolarità nelle procedure di ingresso nel paese e ha trovato il sostegno dell'omologa brasiliana. L'Anvisa, agli ordini di un ex militare fedelissimo del presidente Bolsonaro, ha ribadito che già 24 ore prima della partita aveva intimato ai quattro giocatori di rimanere confinati in albergo. La Confederazione sudamericana, dal canto suo, ha scaricato tutto sulla Fifa, affermando che l'organizzazione della partita è di competenza dell'istanza mondiale, alla quale spetta prendere le decisioni in merito.

«Tutto quanto successo mi rende molto triste – ha affermato Lionel Scaloni all'arrivo della delegazione a Buenos Aires –. Non cerco colpevoli, ma una cosa è certa: che ci fossero o meno gli estremi per un intervento, non era quello il momento giusto. Per il resto, non ho parole. Vorrei soltanto che il popolo argentino comprendesse che sia noi, sia la Seleçao avremmo voluto giocare».

Quali scenari si aprono? È possibile che la vittoria venga assegnata all'Argentina, anche perché il referto arbitrale ha specificato che l'abbandono del campo è avvenuto su precisa indicazione del direttore di gara, quindi senza responsabilità da parte dell'Albiceleste. Più difficile che la partita possa essere ripetuta: reperire una data utile in un calendario affollatissimo appare quanto mai problematico. Anche perché il turno andato in scena ieri (Ecuador - Cile 0-0, Paraguay - Colombia 1-1, Uruguay - Bolivia 4-2, Perù - Venezuela 1-0 gli altri risultati) era il recupero di uno dei due rinviati a marzo a causa della pandemia.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved