KHACHANOV K. (RUS)
0
NADAL R. (ESP)
1
2 set
(3-6 : 0-2)
KHACHANOV K. (RUS)
0
NADAL R. (ESP)
1
2 set
(3-6 : 0-2)
la-fifa-apre-un-inchiesta-sullo-scandalo-di-san-paolo
I concitati momenti che hanno preceduto la sospensione
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Sci freestyle
3 ore

Forse non c’è più, il sogno a testa in giù di Nicole Gasparini

La mancata qualifica per Giochi di Pechino è un brutto colpo per la 24enne di Cadro, troppo spesso colpita dagli infortuni nella sua carriera sulle gobbe.
SCI ALPINO
4 ore

Per Kryenbühl il cerchio si è finalmente chiuso

A un anno esatto dalla terribile caduta sul salto finale, lo svittese è tornato sulla Streif di Kitzbühel. Non senza una buona dose di ansia
Hockey
16 ore

È la fine del Sonderfall Ticino. ‘Siamo stati ascoltati’

Lugano e Ambrì non sono più un’eccezione nel panorama nazionale. Marco Werder: ‘C’è felicità per una decisione che ricrea equilibrio con gli altri club’
Hockey
17 ore

Ad Ambrì senza limitazioni per l’anniversario di Coppa

In una pista di nuovo piena e gli spalti aperti, sabato contro il Davos i biancoblù celebreranno lo storico successo ottenuto nel gennaio 1962 sul Villars
Hockey
17 ore

‘Niente è scontato finché non hai la conferma in tasca’

Dodici anni dopo Sannitz, con Fora (e Simion) il Ticino torna a calcare la ribalta del torneo olimpico maschile di hockey
CALCIO
20 ore

Campana fa le valigie e torna al Wolverhampton

Il giovane ecuadoriano lascia il Grasshopper deluso dal poco tempo di gioco trovato in maglia biancoblù. Per lui, 15 presenze e tre reti
HOCKEY
21 ore

Recuperi: il Lugano in febbraio, l’Ambrì in marzo

Fissate le date di sei incontri. Bianconeri a Rapperswil il 23, biancoblù in casa con il Friborgo l’8 e a Berna il 9
CALCIO
21 ore

Giro di vite della Fifa contro i prestiti di giocatori

A partire dal primo luglio entrerà in vigore un nuovo regolamento che limiterà il numero di calciatori che ogni anno posono essere girati a un altro club
TENNIS
21 ore

La calma olimpica di Daniil Medvedev

Agli Australian Open, il russo riesce a spegnere il fuoco appiccato nel terzo set da Nick Kyrgios. Fuori i britannici Murray e Raducanu
CALCIO
06.09.2021 - 15:580
Aggiornamento : 21:44

La Fifa apre un'inchiesta sullo scandalo di San Paolo

Per la sospensione della partita contro l'Argentina, a seguito dell'irruzione degli agenti del servizio sanitario, il Brasile rischia la sconfitta a tavolino

La Fifa ha stigmatizzato l'interruzione, con conseguente sospensione, della partita tra Brasile e Argentina, valida per le qualificazioni ai Mondiali del prossimo anno in Qatar. L'istanza ha promesso una decisione disciplinare. La Fifa, organizzatrice e responsabile delle partite di qualifica alla Coppa del mondo, ha affermato di deplorare “le scene precedenti la sospensione che ha impedito a milioni di persone di approfittare di una sfida tra due delle più importanti nazioni del calcio mondiale”. La Fifa ha ricevuto i primi rapporti ufficiali della partita. “Le informazioni saranno analizzate dagli organi disciplinari competenti e una decisione verrà presa a tempo debito”, ha affermato.

Domenica sera, dopo 5’ dall'inizio della sfida di San Paolo, ufficiali dell'agenzia sanitaria brasiliana (Anvisa) erano entrati sul terreno da gioco dell'Arena Corinthians per prelevare quattro giocatori argentini (Martinez, Romero, Lo Celso titolari, Buendia in tribuna), rei di aver falsificato i documenti di ingresso nel paese per non sottoporsi alla quarantena obbligatoria di 14 giorni per tutti i viaggiatori in provenienza dall'Inghilterra (dove i quattro giocano), dall'India e dal Sudafrica. Gli argentini avrebbero dovuto rimanere confinati in albergo, oppure essere direttamente espulsi dal Brasile. Il c.t. argentino Scaloni aveva fatto rientrare la squadra negli spogliatoi su suggerimento del delegato della Conmebol e, dopo un'ora d'attesa, la partita era stata ufficialmente dichiarata sospesa. Con l'Albiceleste sempre barricata nello spogliatoio, sorvegliata da agenti armati. Soltanto l'intervento dell'ambasciatore argentino ha permesso di sbloccare la situazione e di facilitare la partenza di tutti i membri della Seleccion alla volta dell'aeroporto, dal quale si sono imbarcati poi per Buenos Aires.

La federazione argentina (Afa) ha ovviamente bollato come “scandaloso” quanto successo, negando qualsivoglia irregolarità nelle procedure di ingresso nel paese e ha trovato il sostegno dell'omologa brasiliana. L'Anvisa, agli ordini di un ex militare fedelissimo del presidente Bolsonaro, ha ribadito che già 24 ore prima della partita aveva intimato ai quattro giocatori di rimanere confinati in albergo. La Confederazione sudamericana, dal canto suo, ha scaricato tutto sulla Fifa, affermando che l'organizzazione della partita è di competenza dell'istanza mondiale, alla quale spetta prendere le decisioni in merito.

«Tutto quanto successo mi rende molto triste – ha affermato Lionel Scaloni all'arrivo della delegazione a Buenos Aires –. Non cerco colpevoli, ma una cosa è certa: che ci fossero o meno gli estremi per un intervento, non era quello il momento giusto. Per il resto, non ho parole. Vorrei soltanto che il popolo argentino comprendesse che sia noi, sia la Seleçao avremmo voluto giocare».

Quali scenari si aprono? È possibile che la vittoria venga assegnata all'Argentina, anche perché il referto arbitrale ha specificato che l'abbandono del campo è avvenuto su precisa indicazione del direttore di gara, quindi senza responsabilità da parte dell'Albiceleste. Più difficile che la partita possa essere ripetuta: reperire una data utile in un calendario affollatissimo appare quanto mai problematico. Anche perché il turno andato in scena ieri (Ecuador - Cile 0-0, Paraguay - Colombia 1-1, Uruguay - Bolivia 4-2, Perù - Venezuela 1-0 gli altri risultati) era il recupero di uno dei due rinviati a marzo a causa della pandemia.

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved