il-gruppo-ha-ancora-fame-e-io-sono-un-vincente
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Pechino 2022
37 min

168 atleti per ripetere Pyeongchang: obiettivo 15 medaglie

Il capomissione elvetico Ralph Stöckli, già arrivato a Pechino, fissa il traguardo auspicato da Swiss Olympic
Unihockey
3 ore

Il Verbano vince in trasferta e agguanta i playoff

La compagine locarnese si è imposta 6-3 in rimonta sul campo del Grünenmatt conquistando la certezza di disputare la fase decisiva della stagione
tennis
3 ore

Daniil Medvedev passa ma qualcosa concede

Il russo ha sconfitto in quattro set lo specialista del “serve and volley” franco-americano Maxime Cressy. Cornet per la prima volta ai quarti a 32 anni
Sci alpino
3 ore

Ticinesi in evidenza sulle nevi grigionesi e italiane

Massimiliano Gusmini ha vinto il bronzo ai Campionati svizzeri junior a Davos, Ginevra Ostini ha firmato un doppio successo nelle prove Fis a Courmayeur
Sci
19 ore

Lesione parziale al legamento del ginocchio, ma Goggia non molla

La bergamasca nella caduta a Cortina ha subìto pure una piccola frattura del perone ma assicura che proverà a difendere il titolo olimpico di discesa
BASKET
20 ore

Come da copione, vince la Sam, perde il Lugano

La Spinelli passa senza grossi problemi a Boncourt, mentre i Tigers sono costretti a cedere di fronte alla prima forza del campionato
CALCIO
21 ore

‘Siamo pronti per affrontare i campioni svizzeri’

Mattia Croci-Torti soddisfatto della vittoria in amichevole contro il Chiasso, nonostante qualche assenza: ‘Lunedì rientra Amoura dalla Coppa d’Africa’
RALLY
22 ore

Loeb trionfa a Montecarlo. Mai nessuno come lui

A quasi 48 anni il campione alsaziano diventa il pilota più vecchio ad aver vinto nel Wrc, cogliendo nel Principato il suo ottantesimo trionfo
PALLANUOTO
22 ore

Buon punto per gli Sharks a Ginevra

La compagine luganese costringe al pareggio il Carouge (11-11). Esordio positivo per coach Argentiero
BIATHLON
23 ore

Anche senza Weger, settimo posto per la staffetta

Ad Anterselva, pur in assenza del suo leader la Svizzera ottiene il miglior risultato stagionale a soli 44” dal podio
Sci
1 gior

La Streif è rossocrociata, Feuz trionfa davanti a Odermatt!

Gli elvetici dominano la discesa di Kitzbühel: per il bernese è il terzo successo sull’Hahnenkamm, per il nidvaldese il primo podio nella prova regina
SKICROSS
1 gior

Doppietta per Ryan Regez a Idre Fjäll

Nella tappa svedese di Coppa del mondo, il bernese si è imposto in entrambe le prove disputate. Assente Smith, la migliore elvetica è stata Sanna Lüdi
Sci
1 gior

A Cortina podio di Gisin, male Gut-Behrami, malissimo Goggia

La ticinese lontana (13esima) anche nel superG vinto dall’italiana Curtoni, con l’obvaldese ottima terza. Caduta e Olimpiadi a rischio per la bergamasca
FREESTYLE
1 gior

Ragettli ad Aspen si mette l’oro al collo

Solo settimo nel Big Air, il grigionese dimentica subito la delusione centrando il successo nello slopestyle agli X-Games in Colorado
TENNIS
1 gior

Nadal non si ferma, nuova delusione per Zverev

L’iberico approda ai quarti di finale degli Australian Open grazie alla vittoria sul francese Mannarino. Il tedesco spedito a casa dal canadese Shapovalov
Hockey
1 gior

Steso il Berna in rimonta: il Lugano torna in corsa

Sotto di due reti, i bianconeri rifanno superficie e grazie alle trasformazioni di Arcobello e Loeffel trovano il sucesso ai rigori
GALLERY
Hockey
1 gior

Dario Bürgler offre all’Ambrì tre punti molto preziosi

L’uno-due tra lo svittese e André Heim mette in ginocchio il Davos nella sera della cerimonia per 60esimo del trionfo in Coppa. E di un altro gol di Moses
Sci
1 gior

Slalom maschile a Kitzbühel: successo storico per Ryding

Per il 35enne britannico è il primo successo in Coppa del Mondo. Fra i rossocrociati il migliore è stato Loic Meillard, che si aggiudica il settimo posto
CALCIO
09.08.2021 - 18:250

‘Il gruppo ha ancora fame e io sono un vincente’

Murat Yakin è stato presentato alla stampa quale nuovo selezionatore rossocrociato. Pier Tami: ‘La miglior opzione possibile’

Con la calma e l’eleganza che lo aveva sempre contraddistinto in campo, quando per 49 volte aveva vestito la maglia della Nazionale rossocrociata, Murat Yakin (46 anni) ha ufficialmente assunto alla Haus des Fussballs di Muri l’incarico di selezionatore della Nazionale svizzera. Tredici giorni sono trascorsi dalle dimissioni di Vladimir Petkovic e l’Asf ha portato a termine il suo compito. «Per me è un piacere e un onore poter dire “habemus coach” – ha affermato Dominique Blanc, presidente della federazione –. Da sabato la notizia non è più una sorpresa, ma da parte nostra l’informazione non poteva giungere con maggiore solerzia: gli ultimi accordi tra le parti in causa li abbiamo raggiunti sabato pomeriggio, mentre il contratto è stato firmato questa mattina alle 9.30».

Le qualità di Yakin quale giocatore, tutti se le ricordano. Nel ruolo di allenatore le soddisfazioni maggiori sono giunte alla guida del Basilea tra il 2012 e il 2014, con due titoli svizzeri e la semifinale di Europa League (2013). Poi una stagione a Mosca (Spartak), il rientro in Svizzera con Sciaffusa, Grasshopper, Sion e ancora Sciaffusa… «Può apparire strana la scelta di un tecnico di Challenge League, ma ciò non significa che il mio ritorno a Sciaffusa abbia rappresentato un passo a ritroso, anzi. Credo che la mia candidatura sia stata supportata da una certa credibilità».

L’ex difensore centrale ha tenuto a ringraziare per la fiducia concessagli e si è detto per nulla intimorito dal dover raccogliere le redini di un gruppo uscito da Euro 2020 con il vento in poppa… «Eredito una squadra di qualità e che conosco piuttosto bene. Grazie al lavoro svolto da Petkovic, il gruppo è cresciuto non solo nei risultati, ma anche nel collettivo. Il fatto che sia tornata dall’Europeo con in tasca una semifinale sfiorata ritengo possa rappresentare un vantaggio. Con Valdo parlerò molto presto, è un tecnico per il quale nutro grande stima. E la mia filosofia di gioco non è molto diversa rispetto alla sua: pure io prediligo una manovra organizzata e un calcio sinonimo di divertimento».

Il nuovo coach rossocrociato ha poco tempo a disposizione per interagire con la squadra. La ripresa delle qualifiche per i Mondiali in Qatar è alle porte, con gli appuntamenti del 5 settembre a Basilea contro l’Italia (preceduto da un’amichevole con la Grecia) e dell’8 settembre a Belfast contro l’Irlanda del Nord, due impegni fondamentali nella campagna che dovrebbe portare nel Golfo Persico… «Non conviene intervenire in maniera drastica sul gruppo o sullo stile di gioco. Questa è una Nazionale che, nonostante il buon Europeo, continua ad avere fame. E io sono un vincente. Le sfide contro la Francia e la Spagna hanno creato un’enorme passione popolare, sulla quale vale la pena continuare a “surfare”. E cosa c’è di più bello del poter affrontare i campioni d’Europa nella mia città e in uno stadio che spero possa essere pieno in ogni ordine di posti?».

Non è la prima volta che il nome di Murat Yakin viene associato al ruolo di selezionatore… «Quando si era trattato di trovare il sostituto di Ottmar Hitzfeld, un piccolo contatto c’era stato. Ma io mi trovavo a Basilea e i risultati conseguiti da Petkovic nella sua carriera parlavano ovviamente a suo favore. Adesso, in Challenge League, era difficile pensare a una cosa del genere, per questo sono rimasto sorpreso quando ho ricevuto la telefonata da parte di Pier Tami».

Il nuovo c.t. rossocrociato ha chiuso con una battuta… «Non avrei mai pensato che un giorno “Muri” a Muri avrebbe firmato un contratto...».

‘Un ringraziamento a Roland Klein’

Il presidente Blanc ha tenuto a ribadire come la scelta di Yakin rappresenti un passo sulla “via svizzera”... «È un tecnico moderno, incarna un salto generazionale, ha un concetto di gioco che si sposa alla perfezione con quello dell’Asf, pur mantenendo le sue idee. Yakin garantirà la continuità dello stile di gioco elvetico e permetterà un ulteriore sviluppo delle nostre squadre nazionali».

Blanc ha concluso il suo intervento, ringraziando di cuore Roland Klein, presidente dello Sciaffusa… «Ha liberato seduta stante e senza condizioni il suo allenatore. Un bel gesto per il bene superiore del calcio svizzero».

‘Muri è il tecnico che riteniamo iedale’

Dal canto suo, Pier Tami, direttore delle squadre nazionali, ha precisato quelli che sono stati i criteri di scelta alla base dell’accordo con Yakin…  «Prima di iniziare a pensare ai possibili nominativi, ci siamo posti due domande: cosa abbiamo da offrire e qual è il profilo di c.t. ideale per le nostre esigenze. L’Asf può offrire un’ottima squadra, un eccellente spirito di gruppo. Può offrire solidi principi di gioco ed elementi di qualità, in grado di assumere il ruolo di leader. Per quanto riguarda il profilo da individuare, abbiamo messo lì alcuni criteri: competenze tattiche, esperienza internazionale, conoscenza del nostro gioco, identificazione con la Nati, la federazione, i tifosi e il paese. Abbiamo aggiunto qualche criterio secondario, in particolare relativo alla conoscenza del calcio svizzero, dei giocatori a disposizione e della nostra cultura. Dopo un primo colloquio con i candidati che più ci interessavano, con Yakin ne abbiamo avuto un secondo, nel quale siamo andati a fondo negli aspetti tecnici e tattici. Alla fine ci siamo convinti: oggi avremmo potuto presentare alla stampa e al paese il tecnico più adatto alle nostre esigenze. Abbiamo ricevuto candidature illustri, ma la scelta non è mai stata basata sul nome, quanto sui criteri espressi in precedenza. Era importante trovare una persona che conoscesse bene il nostro calcio, la nostra filosofia, le peculiarità del nostro paese. Murat Yakin non rappresenta una scelta d’emergenza, ma il miglior candidato possibile».

Il contratto è valido fino al termine delle qualificazioni per Qatar 22 e copre due manifestazioni: l’avvicinamento alla Coppa del mondo e la Nations League che chiuderà la sua fase preliminare con due partite in settembre 2022. In caso di qualificazione per i Mondiali, l’accordo con Yakin si rinnoveranno automaticamente fino agli Europei 24, in caso contrario verrebbe a scadenza.

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved