due-rigori-puniscono-il-chiasso
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
BOXE
8 ore

Il giorno che Mike sbranò le orecchie a Holyfield

25 anni fa su un ring del Nevada Mike Tyson si rese protagonista di un episodio davvero clamoroso
calcio
14 ore

La nazionale femminile demolita dalla Germania

Nella penultima amichevole prima degli Europei le ragazze di Nils Nielsen vengono sconfitte addirittura per 7-0
calcio
15 ore

Il Basilea si aggiudica Zeki Amdouni

Il pezzo pregiato del calciomercato elvetico si accasa ai rossoblù con un prestito biennale con successiva possibilità d’acquisto definitivo
tennis
15 ore

Tennis, la favola di Bellier si conclude contro Bautista Agut

Lo spagnolo elimina l’elvetico nella semifinale del torneo di Maiorca
atletica
15 ore

Us Ascona protagonista nella prima giornata degli Svizzeri

Oro di Gian Vetterli nel lancio del disco, argento di Ajla Del Ponte sui 100 m, bronzo di Emma Piffaretti nel lungo. Mujinga Kambundji da record
nuoto
18 ore

Noè Ponti chiude ottavo nella finale dei 100 delfino

Vince Kristof Milak, mentre Noè crolla nel finale ed è ultimo
ATLETICA
19 ore

Athletissima, si prepara un 200 di grande livello

Presentati i primi nomi della 47esima edizione in programma il 26 agosto. Ma il cartellone definitivo verrà stilato solo dopo Mondiali ed Europei
CALCIO
20 ore

Parte la campagna abbonamenti dell’Fc Lugano

I detentori di una tessera stagionale potranno entrare gratuitamente alla prima partita casalinga di Conference League
CALCIO
20 ore

‘A Lugano per ultimare il mio apprendistato’

Lukas Mai, nuovo difensore centrale dei bianconeri, chiamato a sostituire Maric: ‘La dirigenza mi ha fatto capire di essere davvero interessata a me’
TENNIS
23 ore

A Wimbledon Wawrinka pesca l’italiano Sinner

Subito un pezzo grosso per il vodese, presente a Londra grazie a una wild card. In campo femminile, Golubic contro Petkovic, Bencic contro Wang
CALCIO
21.02.2021 - 10:37

Due rigori puniscono il Chiasso

A Kriens, in una sfida vitale per la lotta salvezza, gli uomini di Raineri superati dal dischetto al termine di una partita resa mediocre dalla paura di perdere

Una classifica che cambia in un attimo. Basta perdere a Kriens con due rigori contro e uno che forse c’era non fischiato a favore e da quella che poteva essere la serata dell’aggancio si passa ad avere quattro lunghezze di ritardo, complice la vittoria dello Xamax, dalla penultima (che ha una partita giocata in meno). Il Chiasso di Raineri però non si abbatte. Ha un tecnico combattivo che difende con le unghie e con i denti i suoi. «La classifica, lo ripeto sempre, la guarderemo a maggio. Anche se fosse andata diversamente a Kriens e a Neuchâtel, non sarebbe cambiato nulla, perché con dieci squadre è un attimo perdere un paio di partite e finire sotto». 

In una sfida mediocre, dominata probabilmente dalla paura di perdere punti importanti, il Chiasso ha sprecato la grande occasione nel primo tempo e poi ha subito due gol su rigore. Il pallone buono è capitato sui piedi di Strechie, che da solo davanti al portiere gli ha calciato addosso. Sarebbe stato un vantaggio pesantissimo, a pochi minuti dall’intervallo. Nella ripresa, al quarto d’ora fallo di Hajirizi su Aliu e rigore realizzato da Luan. I padroni di casa hanno colpito anche una traversa con Kukeli, prima di vedersi fischiare un altro penalty, questa volta per un intervento di Dixon su Djorkaeff a otto minuti dal termine. Marleku ha chiuso la contesa, ma prima del secondo rigore per il Kriens poteva essercene uno per il Chiasso. »Sapevamo che sarebbe stata una sfida piena di insidie, col campo piccolo e sintetico, ma abbiamo tenuto botta sino all’ultimo minuto, abbiamo perso subendo due tiri in porta su calcio di rigore. Non scordiamoci che la prima occasione per passare in vantaggio l’abbiamo avuta noi», riassume Raineri. Che lancia un messaggio: «Non si fanno crociate per o contro nessuno, quello che conta è il club, la proprietà. Giocatori, allenatori, dirigenti, impiegati passano, resta il club con la sua storia e i suoi tifosi, che ci contestano, ma non capisco perché. Non abbiamo campioni, ci serve gente che abbia voglia di correre e lottare. Chi non lo accetta non potrà far parte del gruppo e andrà in tribuna». 

La sua squadra aveva trovato una certa stabilità e si è trovata di fronte alle assenze di Pavlovic, e Morganella, sostituiti da Lujic e Antonazzi. Pur mettendo sempre davanti il collettivo, il mister aggiunge che «avevamo raggiunto un equilibrio, questa sera ci mancavano due calciatori e abbiamo giocato con due ragazzi appena arrivati e non ancora pienamente inseriti».

Per quanto concerne i rigori dati e quello non concesso da Von Mandach, il tecnico è categorico: «Non dico nulla, l’arbitro li ha fischiati, punto. Sappiamo che dobbiamo lottare contro tutto e contro tutti». 

Kriens - Chiasso¬ (0-0) ¬2-0

Reti:¬ 58’ Luan (rigore) 1-0. 83’ Marleku (rigore) 2-0

Kriens: ¬Brügger; Urtic, Alessandrini, Berisha, Costa; Aliu, Selasi (59’ Kukeli), Mistrafovic; Yesilcayir (59’ Ulrich); Luan (80’ Djorkaeff), Mulaj (59’ Maerku)

Chiasso: ¬Safarikas; Dixon, Hajrizi, Affolter; Antoniazzi, Maccoppi, Silva, Lujic (76’ Delli Carri); Strechie (61’ Cortesi); Bahloul, Sifneos (69’ Manicone)

Arbitro:¬ Von Mandach

Note:¬ porte chiuse. Kriens privo di Follonier, Busset, Sandrijaj (infortunati), Chiasso privo di Pavlovic, Hadzi, Pasquarelli, Stabile, Amendoila, Malinowski, Moerganella (infortunati). Ammoniti: 50’ Hajrizi. 59’ Maccoppi. 67’ Dixon. 81’ Aliu. 88’ Kukeli

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
challenge league fc chiasso

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved