laRegione
potremmo-anche-soffrire-ma-questo-lugano-lo-sa-fare
Ti-Press/Golay
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
BASEBALL
18 min

I Dodgers campioni della Mbl dopo 32 anni

Due settimane dopo il trionfo dei Lakers nella Nba, Los Angeles ha festeggiato un altro anello grazie al successo contro Tampa Bay (4-2 nella serie)
Calcio
1 ora

Lugano, Mattia Bottani positivo al Covid-19

Dopo l'incontro di sabato, l'attaccante dei bianconeri non ha più avuto contatti con la squadra ed è in isolamento a casa sua
Calcio
2 ore

‘Il calcio andrà avanti, ma serve più consapevolezza e impegno’

Matteo Vanetta, assistente allenatore dello Young Boys, a ruota libera sulla delicata situazione del calcio, sull'inizio di stagione dei bernesi e sul Lugano
Hockey
11 ore

'Possiamo essere fieri di questo successo'

Noele Trisconi si gode la vittoria dell'Ambrì Piotta sui Lions: 'Stasera abbiamo sudato e lavorato duro'
Hockey
12 ore

Questa volta l’overtime castiga il Lugano

Tanti tiri, pochi gol, ma una prestazione convincente quella che ha permesso ai bianconeri di conquistare un punto (sconfitta 2-1) a Losanna
Gallery
Hockey
12 ore

Nättinen prende per mano l'Ambrì e lo porta al successo

Lo scatenato topscorer finlandese segna 4 reti e i biancoblù stendono lo Zurigo (ma perdono Müller): alla Valascia finisce 5-2
Calcio
13 ore

Il presidente del Barcellona Bartomeu si dimette

Con lui la Giunta in blocco. Decisione presa dopo il via libera al referendum per la mozione di sfiducia alla dirigenza blaugrana.
Tennis
14 ore

Federer in tv con le scarpe griffate: Srf nei guai

Violato il divieto di pubblicità. L'episodio è stato segnalato da un telespettatore che ha inoltrato un reclamo poi accolto dall'organo di mediazione
Atletica
14 ore

Squalifica di due anni per il re dello sprint Coleman

Il 24enne statunitense, campione del mondo in carica dei 100 m, sospeso per le ripetute violazioni del regolamento antidoping
Calcio
15 ore

Le rossocrociate a un passo dagli Europei di calcio

Dopo la vittoria per 2-0 contro la Romania, alla Svizzera manca solo un punto per la qualificazione agli Europei 2022 in Inghilterra.
Calcio
26.09.2020 - 10:450

'Potremmo anche soffrire, ma questo Lugano lo sa fare'

FCLugano, Maurizio Jacobacci in vista della trasferta di Zurigo: ‘Se ripetiamo i primi 70' di Cornaredo contro il Lucerna possiamo fare bene’

L'allenamento di ieri mattina dell'Fc Lugano si è svolto sul campo sintetico. Le condizioni meteo sfavorevoli hanno indotto lo staff tecnico a evitare i campi erbosi, molto pesanti per le precipitazioni. Il tempo avverso, una pioggia che si è fatta sempre più fitta e incessante, poi il forte vento, hanno accorciato la seduta. Dai canonici 90 minuti, all'oretta concessa da Maurizio Jacobacci. L’ultimo arrivato, il difensore Oss, tutta la settimana si è allenato parzialmente con il gruppo, in quanto impegnato in modo particolare con il preparatore atletico, per un specifico lavoro individuale, al fine di arrivare il più presto possibile al grado di forma dei suoi compagni di squadra. 

"Never change a winning team”, ovvero "non cambiare mai una squadra vincente". È un adagio che va per la maggiore, nel calcio. Lo ha fatto suo anche l’allenatore del Lugano, alla vigilia della trasferta del Letzigrund, dove contro lo Zurigo intende mandare in campo gli undici giocatori che ha schierato sabato a Cornaredo, nella partita vinta 2-1 contro il Lucerna. «Non ho nessuna intenzione di cambiare alcun elemento - spiega Maurizio Jacobacci -, la squadra ha funzionato veramente bene, credo che tutti i giocatori siano da elogiare. Attenzione, però: un anno fa alla prima di campionato il Lugano vinse in trasferta, proprio al Letzigrund (4-0), contro lo stesso avversario che andremo ad affrontare stasera. Poi, però, non tutto funzionò a meraviglia. Noi veniamo da una striscia positiva di risultati, lo Zurigo invece è in difficoltà. Dobbiamo assolutamente dare continuità a questo buon momento».

‘Zurigo squadra importante con buone individualità’

Lo Zurigo è reduce da due sconfitte, contro il Chiasso in Coppa Svizzera e al debutto in campionato contro lo Young Boys. Scenderà in campo con il dente avvelenato. «Affrontiamo una squadra importante, con nomi di un certo livello in rosa. Difficile prevedere chi scenderà in campo. Il centrocampista Hekuran Krieziu è squalificato, Kololli è in forse, al pari di Tosin, uno dei giocatori migliori, reduce da infortunio.  Dobbiamo essere pronti per questa nuova "battaglia". Dovremo ancora una volta soffrire, ma la nostra squadra nei momenti difficili ha dimostrato di saper portare a casa un risultato utile. Gli ultimi 20 minuti contro il Lucerna, ne sono la chiara dimostrazione. Dobbiamo rimanere sereni, ma sono sicuro che se sapremo ripetere i 70 minuti di sabato a Cornaredo, possiamo fare bene anche a Zurigo. Fisicamente e mentalmente siamo pronti».

‘La rabbia di Osigwe è un bel segnale’

L’unico cambio nella rosa dei convocati rispetto alla gara d'esordio è l'inserimento di Macek, al posto di Lungoyi, colpito da due giornate di squalifica per l'espulsione rimediata contro il Lucerna. «Non ho parlato con lui per quello che è successo sabato scorso. Spiace, ormai è successo, ma mi auguro che non succeda più. Un intervento forse anche fortuito, sicuramente involontario. Cercava il pallone, l’avversario è stato più veloce di lui ed è stato colpito al piede. L’altra assenza di peso è quella nota del portiere Baumann, ma Osigwe, al suo debutto in Super League, contro il Lucerna ha disputato una buona partita. Sicuro nelle uscite, reattivo sul palo colpito dai lucernesi. Peccato per il gol incassato. Anche lui era contrariato per la rete subita. Ritengo che sia un bel segnale».   

 

CALCIO: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved