Portogallo
6
Svizzera
1
fine
(2-0)
GCK Lions
4
Langenthal
3
rigori
(0-1 : 2-2 : 1-0 : 0-0 : 1-0)
Winterthur
1
La Chaux de Fonds
7
3. tempo
(1-4 : 0-2 : 0-1)
Ticino Rockets
3
Visp
9
3. tempo
(1-3 : 0-3 : 2-3)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
gallery
Qatar 2022
54 min

Che umiliazione

La Svizzera non è pervenuta e con il Portogallo viene rispedita a casa con un pesantissimo 6-1
QATAR 2022
3 ore

I rigori mandano il Marocco in Paradiso e la Spagna a casa

Gli africani per la prima volta ai quarti di finale dopo una partita difensiva. Gli iberici deludenti e senza idee sbagliano tre volte dal dischetto
QATAR 2022
5 ore

La lunga marcia del calcio asiatico non è ancora finita

Dopo un Mondiale iniziato in maniera molto promettente, Australia, Giappone e Corea del Sud si sono infrante sul muro degli ottavi di finale
QATAR
6 ore

Eto’o colpisce uno youtuber, il video diventa virale

L’uomo, un algerino, lo aveva provocato sull’arbitro dello spareggio Algeria-Camerun che molti ritengono essere stato comperato
Angolo Bocce
6 ore

Alessandro Eichenberger e Aramis Gianinazzi vincono in Austria

La giovane coppia dell’Ideal di Coldrerio si è imposta nel torneo internazionale di Hard, contro i chiassesi Peschiera e Dalle Fratte
QATAR 2022
7 ore

Il Manchester United vorrebbe Yann Sommer già da gennaio

L’accordo tra il portiere rossocrociato e il Borussia Mönchengladbach scadrà a fine stagione, proprio come quello di David de Gea con i Red Devils
Hockey
7 ore

Qualche settimana d’assenza per Kostner e Kneubuehler

Contro il Rapperswil i due hanno subito una contusione alla spalla sinistra, rispettivamente un infortunio muscolare al torace
COSE DELL'ALTRO MONDO
8 ore

Mr. Irrilevant, anche gli ultimi hanno il loro giorno di gloria

Scelto quale 262° giocatore al draft 2022, Brock Purdy è salito agli onori della cronaca con San Francisco. Ma nella Nfl la carriera è molto breve
TIRI LIBERI
8 ore

I progetti del basket svizzero sembrano usciti da un incubo

Dall’assurdità di una fase a orologio basata sulla classifica della scorsa stagione a una Coppa Svizzera che produce palestre vuote
CALCIO
9 ore

Fissata la prima amichevole, sabato il Lugano ospita il Monza

La compagine di Serie A a Cornaredo dalle 14. Oggi l’inizio della prevendita (agibili solo tribuna principale e spalti)
Qatar 2022
1 gior

L’arte del pallone: il Brasile non dà scampo alla Corea

Primo tempo a passo di danza in un lunedì senza storia, con la selezione di Tite che liquida la pratica degli ottavi segnando quattro gol
HOCKEY
1 gior

L’ipocrisia dell’ibrido. Mottis: ‘Che formazione sia’

L’inverno rigido di una Swiss League che attende di conoscere il proprio destino dopo aver sopravvalutato se stessa. ‘Quei 400 mila franchi ora mancano’
02.12.2019 - 06:00

All'Europeo con l'Italia. Ma che conta è il Galles

Ai rossocrociati di Petkovic l'urna di Bucarest riserva un gruppo difficile. In cui, a conti fatti, la Svizzera si gioca tutto già alla primissima partita

a cura de laRegione
all-europeo-con-l-italia-ma-che-conta-e-il-galles
Vladimir Petkovic con i ct di Italia e Galles

Tutto si giocherà il 13 giugno a Baku. Dopo aver ereditato dall’urna di Bucarest un gruppo molto complicato, con l’Italia quale testa di serie, la Turchia scomoda avversaria e due lunghe trasferte in Azerbaigian, la Svizzera sa già sin d’ora che il suo destino nell’Europeo del prossimo anno si delineerà fin dalla prima partita, quando sarà imperativo battere il Galles. Nelle quattro precedenti apparizioni a una fase finale dell’Europeo, gli elvetici sono stati eliminati tre volte al primo turno (1996, 2004 e 2008) dopo aver perso o pareggiato il confronto iniziale. Quattro anni fa in Francia, però, il successo contro l’Albania aveva spalancato le porte dei quarti di finale alla truppa di Petkovic. Superare Bale e compagni, permetterà di affrontare Italia e Turchia con il cuore più leggero, in considerazione del fatto che ad accedere agli ottavi di finale saranno anche le quattro migliori terze.

Ma se la sfida con il Galles determinerà verosimilmente il futuro della spedizione rossocrociata, l’avversario con maggiore appeal è senza dubbio l’Italia. Una sfida molto sentita anche oltre San Gottardo (più di quanto non lo siano qui da noi quelle contro Germania o Francia) e che in una fase finale di un grande torneo non si presentava più dai Mondiali in Cile, quelli del 1962. Si era andati molto vicini al “derby” ai Mondiali 2006, quando solo la sconfitta ai rigori contro l’Ucraina aveva impedito alla Svizzera di sfidare i futuri campioni allo stadio dei quarti di finale. Il prossimo 17 giugno, a prescindere dal risultato del confronto inaugurale, il Ticino (e non solo) vibrerà di passione. Rimasta a casa dai Mondiali 2018 in Russia, l’Italia si sta ricostruendo grazie alle cure di Roberto Mancini, il quale ha dato spazio ai numerosi giovani messisi in mostra di recente nel campionato di Serie A. Un rinnovamento che ha dato i frutti sperati, se è vero che gli Azzurri hanno chiuso al primo posto il loro girone (anche loro contro avversari tutt’altro che trascendentali) con dieci vittorie in altrettante partite. Una striscia positiva che fa dell’Italia una delle grandi favorite per la finale di Wembley.

Se la Svizzera passa il turno avrà sei giorni di tempo per prepararsi agli ottavi

In caso di passaggio del turno, la Svizzera beneficerebbe di sei giorni per preparare l’ottavo di finale (a Londra come prima di gruppo, ad Amsterdam come seconda) e se dovesse staccare il biglietto quale terza potrebbe godere di ulteriori 2 o 3 giorni di riposo.
In seno al clan elvetico tutti sono contenti di affrontare l’Italia, ma le forzate trasferte a Baku (3’150 km da Roma) pongono problemi logistici con i quali le altre squadre (eccetto la Turchia) non dovranno confrontarsi. A iniziare da quello della sede del ritiro. L’idea iniziale dell’Asf era di posare armi e bagagli nella nazione nella quale la Svizzera avrebbe disputato due partite. Occorrerà capire se, alla luce del sorteggio, i vertici della federazione non cambieranno opinione, anche perché ci sarebbero da aggiungere altri 3’000 km per il trasferimento iniziale da Zurigo in Azerbaigian.

Nonostante non abbia nulla a che vedere con il gruppo F, nel quale si affronteranno i campioni del mondo 2014 (Germania), 2018 (Francia) e i campioni europei 2016 (Portogallo), il compito riservato alla Svizzera non sarà certo agevole. L’Italia è la grande favorita del gruppo A, mentre le altre tre si giocheranno quasi alla pari le possibilità di raggiungere gli ottavi di finale. Il Galles può contare su fuoriclasse del calibro di Bale e Ramsey e nel 2016 aveva raggiunto addirittura la semifinale. Senza dimenticare che l’ultimo confronto diretto aveva sancito l’esclusione rossocrociata da Euro 2012...

La Turchia, dal canto suo, nella fase di qualificazione si era permessa il lusso di strappare quattro punti alla Francia. Gli ultimi scontri diretti rimangono difficili da dimenticare: nel 2008 la Turchia aveva eliminato la Svizzera dall’Europeo casalingo con una vittoria all’ultimo secondo, mentre nel 2005 lo spareggio per i Mondiali aveva premiato i rossocrociati al termine della battaglia di Istanbul (per altro persa 4-2), partita condita da scorrettezze di ogni genere nei confronti della Nazionale di Köbi Kuhn.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved