Calcio
21.10.2019 - 16:390

Chi è razzista te lo dice un pannello

Nel calcio italiano si pensa di impiegare una tecnica in dotazione all'antiterrorismo per capire da dove arrivano i cori. 'Var antirazzista? No, è meglio'

L'idea la rilancia il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, tornando sul progetto delle società italiane di dotarsi di speciali pannelli acustici capaci di individuare la provenienza esatta dei cori dalle curve, insolandoli nel frastuono degli stadi. «Una sorta di Var contro il razzismo? No, sono meglio del Var» spiega Garavina. «È un prodotto in dotazione all'antiterrorismo che consente di distinguere perfettamente la singola voce. Vogliamo che ci sia informazione sull'utilizzo di questo strumento, per far sì che i soggetti che hanno voglia di inquinare e contaminare la dignità del calcio italiano e internazionale sappiano di essere facilmente identificabili, quindi punibili».

Nel frattempo, spiega Garavina, «l'idea è quella di applicare in maniera puntuale le norme già esistenti, con le relative sanzioni. Quindi iniziamo da quello che già oggi esiste. Il nostro protocollo è molto severo».

Potrebbe interessarti anche
Tags
var
antiterrorismo
calcio
cori
dotazione
calcio italiano
© Regiopress, All rights reserved