la-seconda-lega-ai-raggi-x-statistiche-e-curiosita
FOTO TIPRESS
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
triathlon
40 min

Julie Derron sesta nel triathlon

L’elvetica non ripete il successo dello scorso anno e manca di soli 48” una medaglia. Titolo alla britannica Stanford
nuoto
2 ore

Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso

Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
CALCIO
3 ore

Archiviata l’Europa, il Lugano riparte da Basilea

Dopo l’eliminazione in Israele dalla Conference League, i bianconeri pronti a raddrizzare una stagione iniziata con il piede sbagliato
pugilato
3 ore

Tyson Fury si ritira, di nuovo

Il pugile britannico annuncia l’addio al ring nel giorno del suo 34esimo compleanno
canottaggio
3 ore

Jeannine Gmelin messa ko dal Covid

La 32enne deve rinunciare alle semifinali europee nel canottaggio, a causa di un test positivo
Altri sport
4 ore

Ducarroz soltanto quinta

Due sbavature tengono la ginevrina fuori dal podio continentale
ciclismo su pista
5 ore

Il quartetto del ciclismo su pista si ferma al quinto posto

Imhof, Vitzthum, Vogel e Thiébaud non ripetono l’argento dell’anno scorso nell’inseguimento a squadre
ATLETICA
7 ore

Svizzera alla caccia di almeno cinque medaglie europee

Scatta lunedì la rassegna continentale di Monaco. Senza Ajla Del Ponte nei 100, ma con Kambundji ed Ehammer tra i favoriti. Obiettivo, migliorare Berlino
ATLETICA
8 ore

Crouser e Lavillenie al Galà dei Castelli

Altri due nomi importanti si aggiungono alla lista dei presenti al meeting del prossimo 12 settembre. Il pesista Usa è fresco di titolo mondiale a Eugene
HOCKEY
10 ore

Seconda sconfitta per la Svizzera U20

Ai Mondiali di Edmonton i giovani rossocrociati sono stati battuti 7-1 dagli Stati Uniti. Quarti di finale appesi alle sfide con Germania e Austria
NUOTO
10 ore

Mityukov, Ugolkova e Mamié in semifinale agli Europei

La ticinese ha ottenuto il 13º tempo nei 50 rana. Non ce l’hanno fatta, invece, Julia Ullmann (50 rana) e la staffetta 4x100 quattro stili mista
CHALLENGE LEAGUE
11 ore

L’Acb in cerca di conferme riceve l’Aarau

Impegno da non sottovalutare per i granata, in silenzio stampa fin dopo il match di stasera
CALCIO
23 ore

Il Lugano saluta l’Europa, ma lo fa a testa alta

Buona prestazione dei bianconeri che a Netanya contro il Beer Sheva dominano il primo tempo, sbagliano un rigore e nella ripresa vanno sotto
30.11.2020 - 12:36
di Laborsport.com

La Seconda Lega ai raggi X: statistiche e curiosità

Allenatori vincenti, record di cartellini, punti in rimonta, chi rende meglio in trasferta e tanto altro. La Seconda Lega in numeri

L’emergenza sanitaria legata al coronavirus ha fermato per la seconda volta il calcio regionale. Dopo lo stop primaverile e il conseguente annullamento della stagione, i palloni del calcio nostrano hanno smesso di rotolare fino a...nuovo avviso. Approfittiamo del momento di pausa e assoluta incertezza per fare il punto della situazione sui campionati regionali analizzando le statistiche dei due principali tornei ticinesi.

Panchine e record

In Seconda Lega c’è stato un solo cambio di panchina prima dell’interruzione. A cambiare allenatore è stato il Vedeggio, chiamando Andrea Manzo al posto di Roger Rapp. A bocce ferme, invece, pure il Malcantone ha cambiato guida. L’ex Mendrisio e Varese Stefano Bettinelli prenderà quindi il posto di Omar Copelli.

È, però, Amedeo Stefani (Castello) il recordman della prima parte di stagione. Con il 77% di vittorie, l’allenatore momò guida la speciale classifica riservata ai coach. Alessio Righi del Morbio (66%) e Victor Dos Santos (62,5%) dell’Ascona completano il podio.

Il miglior attacco è la difesa

È lotta a cinque per lo scettro di squadra con più reti. A guidare la classifica dei gol realizzati è il Morbio con 18 realizzazioni in 9 partite e una media di due reti ogni 90’. Castello e Rapid Lugano seguono al secondo posto con 17 reti e Ascona e Malcantone si piazzano al terzo posto con 16 reti. Per contro, invece, il Cademario è la formazione con meno gol realizzati: 6 in 7 partite (0.86 di media).

Numeri e primati che si rispecchiano anche invertendo il senso di lettura. Le migliori difese del campionato sono anche gli attacchi più prolifici. Anche in questo caso comanda il Morbio con soli sei gol subiti (0.66), seguito da Castello (0.77), Cadenazzo e Ascona che dalla loro hanno però qualche partita in meno rispetto alle rivali. A Rapid Lugano e Balerna spetta invece l’etichette di squadre con più reti incassate. I luganesi sono stati ‘bucati’ 20 volte (2,85 per partita), mentre la retroguardia di Pichierri segue con 17 gol subiti (2,12).

Prima regola: non subire gol

Numeri da capogiro anche in termini di ‘cleansheet’ per gli estremi difensori di Castello, Morbio e Vallemaggia. Sono queste le tre squadre che hanno mantenuto inviolata la propria porta nel corso della prima parte di stagione. Tutte appaiate a quota 4 ‘cleansheet’. Castello e Morbio non hanno subito gol due volte in casa e altrettante in trasferta, mentre il Vallemaggia di Guntri ha chiuso la saracinesca tre volte alla Pineta e una lontano da casa.

Cuore e coraggio per Coldrerio, Cademario e Sementina

Hanno motivo per gonfiare il petto anche Maurizio Fabbri, Matteo Zanotti e Maurizio Berriche, rispettivamente allenatori di Coldrerio, Cademario e Sementina. Le compagini del Mendrisiotto, Malcantone e Bellinzonese detengono, infatti, il primato nella speciale classifica dei punti in rimonta. 5 sono i punti che le tre squadre hanno collezionato dopo aver ribaltato una situazione di svantaggio iniziale.

Chi segna quando

Ogni squadra ha il suo momento preferito per colpire gli avversari. Qualcuna, invece, ne ha più di uno. È il caso del Castello di Arnaboldi e compagni, la squadra con più reti (5) nel quarto d’ora iniziale e quello prima della pausa (4). L’Ascona, invece, ha realizzato 7 delle 16 reti nei quindici minuti subito dopo la ripresa. Il Morbio è la più costante a colpire nel quarto d’ora prima del triplice fischio con 7 delle 18 reti.

Vedeggio e Minusio vedono rosso

Il Sementina è la squadra che ha collezionato più cartellini di tutte (35). E tutti di colore giallo. Numeri alla mano, la squadra di Berriche si è fatta ammonire ogni 23’ senza, tuttavia, mai collezionare un cartellino rosso. Record di espulsioni che se lo spartiscono Vedeggio e Minusio con tre cartellini rossi totali. Per il Vedeggio uno ogni mezz’ora, per il Minusio uno ogni 24’.

Vallemaggia, fortino Pineta

A confermare che la Pineta di Vallemaggia sia il campo più ostico nel massimo campionato regionale ci pensano i numeri. Numeri che, analizzando l’andamento interno delle squadre, proiettano la squadra di Guntri al primo posto della speciale classifica. 10 dei 14 punti totali il Vallemaggia li ha, infatti, totalizzati sul proprio campo.

Castello e il feeling esterno

Ottimo il rendimento in trasferta del Castello, che lontano dal campo amico è la squadra che ha guadagnato più punti (13) di tutte.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved