Langenthal
Ticino Rockets
17:00
 
CORSA D'ORIENTAMENTO
06.10.2022 - 12:18
Aggiornamento: 14:35

Il Ticino cerca la conferma nel Trofeo Arge Alp

Sabato e domenica in alta Val Carvina gareggeranno ben 600 atleti. La selezione rossoblù dovrà difendersi da Baviera, San Gallo, Trentino e Grigioni

di Lidia Nembrini
il-ticino-cerca-la-conferma-nel-trofeo-arge-alp

Tocca quest’anno al Ticino organizzare il tradizionale appuntamento di metà ottobre del Trofeo internazionale Arge Alp di corsa d’orientamento. Le gare si tengono in alta Val Carvina, una zona molto apprezzata per la corsa d’orientamento, per le caratteristiche dei pascoli e dei boschi, che richiedono buona tecnica e ottima condizione fisica. Si metteranno in gioco nella sfida organizzata dall’Ufficio dello sport del Decs, in collaborazione con Asti Ticino, ben 600 orientisti, in provenienza da 10 regioni dell’arco alpino. Nella prima giornata di gara è prevista la disputa della staffetta di tre frazionisti, su tracciati predisposti dalla grande campionessa Elena Roos e da Florian Howald, mentre la domenica mattina è in programma la conclusiva gara individuale, su tracciati realizzati da Gianni Pettinari e Vincenzo Jacomella. Una sessantina di volontari, tutti orientisti attivi nelle società ticinesi, assicurano la complessa logistica della manifestazione, favorita pure dall’aiuto delle istituzioni e delle associazioni della valle.

Nella sfida fra regioni, che si prospetta oltremodo combattuta, la squadra Ticino si presenta quale detentrice del Trofeo, conquistato lo scorso anno in Baviera e cercherà di sfruttare il fattore campo per imporsi anche stavolta. L’operazione non sarà facile, perché proprio la regione Baviera scende in Ticino con un’ottantina di atleti, ben decisa a soffiare la vittoria ai ticinesi. Pure i team di San Gallo, Trentino e Grigioni schierano rappresentative numerose e quotate. San Gallo, in particolare nel settore dei master over 35, mentre il Trentino ha il suo punto di forza nel settore giovanile.

Diversi sono i campioni nazionali inseriti nelle formazioni regionali e gareggeranno pure atleti che hanno già preso parte a Campionati europei e mondiali: così l’altoatesina Christine Kirchlechner, il bavarese Riccardo Casanova, il trentino Roberto Dallavalle, poi Meike Jaeger del Baden-Württemberg e altri ancora. Nelle staffette, da seguire con un occhio particolare, per l’alto livello dei pretendenti al primato, i ragazzi diciottenni e i master over 45.

Questi gli orari per seguire le due gare sul posto o da remoto (live al sito: http://classifiche.asti-ticino.ch/o2rank/): sabato, cerimonia di apertura con sfilata delle bandiere alle 13.15 all’Alpe del Tiglio, prime partenze della staffetta alle ore 13.30, premiazione alle ore 17.00. Domenica prime partenze alle ore 9.30, premiazione alle ore 13.30 allo stand di tiro della Caserma di Isone.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved