Polonia
0
Argentina
1
2. tempo
(0-0)
Arabia Saudita
0
Mexico
0
1. tempo
(0-0)
Zurigo
2
Ajoie
0
2. tempo
(2-0 : 0-0)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
FREESTYLE
1 ora

Marco Tadé infortunato in Finlandia durante un allenamento

Il 26enne ticinese, già rimpatriato e ospedalizzato a Lugano, ha subito la rottura di quattro costole, di una clavicola e la perforazione di un polmone
QATAR 2022
2 ore

L’Australia raggiunge la Francia negli ottavi di finale

I ‘socceroos’ superano una deludentissima Danimarca con un gol di Leckie. Nell’altra partita, vittoria inutile della Tunisia
Calcio
3 ore

Pelé di nuovo ricoverato

O’Rey, che è malato di cancro, sarebbe in condizioni critiche
CICLISMO
3 ore

Remco Evenepoel al Giro, per lui niente Tour

Il campione del mondo belga ha fatto la sua scelta, anche in considerazione del fatto che in Italia avrà a disposizione 70 km a cronometro
CICLISMO
4 ore

Morto Davide Rebellin, investito in bicicletta da un camion

Il dramma nel comune di Montebello Vicentino. Il 51enne italiano aveva chiuso la carriera nel 2022, dopo aver vinto Freccia (3 volte), Liegi e Amstel
Qatar 2022
4 ore

In silenzio Xhaka e Shaqiri

L’Asf, per evitare qualsiasi polemica coi serbi, impedisce di parlare ai due protagonisti della sfida di quattro anni fa
SCI ALPINO
5 ore

La lotta di Eliasch sui diritti tv potrebbe sfociare in crisi

Il nuovo presidente Fis intende centralizzarli, ma deve lottare contro l’opposizione di federazioni potenti come quelle svizzera, austriaca e tedesca
Calcio
6 ore

Il futuro della Juve fra rischi, Agnelli ed ex bandiere

Dopo le dimissioni del presidente e dell’intero CdA, per il club bianconero si apre un’era fitta di interrogativi
Qatar 2022
8 ore

Ronaldo in Arabia Saudita per 200 milioni?

CR7 starebbe per firmare con l’Al-Nassr di Riad un accordo valido due anni e mezzo
Calcio
8 ore

Muore a 22 anni durante l’allenamento

Vittima il colombiano Andres Balanta, in forza agli argentini dell’Atletico Tucuman
Hockey
9 ore

Josi decisivo contro i Ducks

Il difensore bernese firma il gol-vittoria al supplementare per Nashville
I Mondiali dal divano
15 ore

Vengo anch’io: no, tu no!

Scopriamo come stanno vivendo la rassegna iridata gli assenti
IL DOPOPARTITA
21 ore

L’Ambrì, il pessimo affare e la rabbia. ‘È ora di intervenire’

Le porte dello spogliatoio restano chiuse a lungo alla Gottardo Arena dopo la sconfitta col Losanna. Cereda: ‘Io ho detto poco, hanno parlato i giocatori’
il dopopartita
21 ore

Altra lezione allo Zugo grazie a ‘Due tempi ottimi e Schlegel’

Dopo il 6-1 rifilato in casa, i bianconeri fanno il bis imponendosi 4-1 alla Bossard Arena, grazie a una partenza a razzo. Morini: ‘Vittoria meritata’.
Hockey
22 ore

Lugano, prestazione convincente, Zugo annichilito

Quinta vittoria in sei incontri: i bianconeri confermano i progressi delle ultime settimane, vincendo 4-1
Qatar 2022
22 ore

Derby britannico all’Inghilterra

Troppo forte la squadra di Southgate per il Galles: agli ottavi, Kane e compagni troveranno l’Olanda
Hockey
22 ore

Il Losanna sbanca la Gottardo Arena

L’Ambrì recupera uno (sfortunato) doppio svantaggio, ma non basta per vincere: i vodesi vincono 3-2 e scavalcano i biancoblù in classifica
Qatar 2022
22 ore

Gli Usa battono l’Iran e conquistano gli ottavi di finale

Nello scontro diretto gli americani affronteranno l’Olanda, per l’Inghilterra c’è invece il Senegal
Qatar 2022
1 gior

Una corsa contro il tempo per Xherdan e Noah

A Doha si lavora per il recupero di Shaqiri e Okafor in vista della sfida alla Serbia di venerdì
unihockey
06.09.2022 - 18:06
Aggiornamento: 18:22

Il Tiuh vuole ampliare la base e confermare i risultati

Il club del presidente Massimo Dalessi si lancia nella nuova stagione. ‘Puntiamo molto sulla formazione dei giovani, l’obiettivo sono i playoff’

il-tiuh-vuole-ampliare-la-base-e-confermare-i-risultati
Ti-Press/Piccoli
Capitan Monighetti è fiducioso: ‘preparazione atletica e amichevoli sono andate bene’

Il Ticino Unihockey riparte, dopo una scorsa stagione conclusa con l’eliminazione in semifinale di Lnb contro il Turgovia (poi promosso) in quattro partite, dopo avere eliminato il Verbano nel derby dei quarti. «La scorsa stagione è stata la prima delle ultime tre svoltasi completamente, senza interruzioni dovute a problemi pandemici – sottolinea il presidente Massimo Dalessi – e il risultato ottenuto dalla prima squadra è stato notevole. Anche nel Settore giovanile abbiamo visto delle progressioni nel corso della stagione e questa è la cosa più importante. Mi piace ricordare che il Ticino Unihockey punta molto sulla formazione dei giovani, il nostro obiettivo è quello di mettere a disposizione del settore giovanile delle infrastrutture di qualità e degli staff tecnici che garantiscano una formazione di qualità. Sono orgoglioso che nella nostra società tutte le squadre giovanili abbiano a disposizione un loro staff, composto da due o tre allenatori. E questo è un ottimo presupposto per la crescita sportiva e l’apprendimento dei ragazzi. Non voglio nemmeno dimenticare le altre società con cui cooperiamo, abbiamo delle collaborazioni molto proficue e vicine, a vantaggio dei giovani. Non solo pensando al Tiuh, ma in senso più ampio per la formazione dei ragazzi come giocatori di unihockey. Il nostro obiettivo è quello di mantenere e consolidare la nostra presenza in Lnb, conquistando la salvezza il prima possibile, ovvero tramite una qualificazione ai playoff da ottenere al più presto, poi cercheremo di andare il più avanti possibile. Ovviamente dobbiamo affrontare dei problemi come la partenza di giovani che lasciano la società per studiare, per motivi professionali, o per giocare oltre Gottardo e per questo facciamo crescere i giovani che prendono il loro posto in prima squadra e che hanno le qualità per assumersi le loro responsabilità».

I problemi sono dunque sempre quelli, tra i quali anche un’infrastruttura inadatta e le ristrettezze economiche: «Non dobbiamo dimenticare che il livello del campionato sta crescendo continuamente, in Svizzera tedesca diverse società possono contare su staff tecnici professionisti che chiaramente permettono uno sviluppo maggiore, mentre la realtà ticinese è diversa come bacino d’utenza e reperimento di sostegni. Noi però vogliamo continuare a crescere e per farlo dobbiamo ringraziare tutti i volontari che ci aiutano, perché viviamo grazie al volontariato. Abbiamo ovviamente delle spese da affrontare e per questo dobbiamo ringraziare gli sponsor che ci permettono di mantenere viva la società. C’è poi la questione della visibilità mediatica, se pensiamo che l’unihockey è la seconda disciplina in Svizzera a livello di tesserati, potremmo magari avere qualche riscontro in più. L’anno scorso per esempio è stato molto bello quando l’Rsi ha mostrato in diretta l’ultimo minuto di gara 2 di semifinale, vinta contro il Turgovia».

Il ct Tiziano Gianini si sofferma in particolare sulla situazione del settore giovanile, non prima di aver rimarcato il successo degli adulti: «La scorsa stagione è stata eccezionale, in particolare nel post season, ma non siamo arrivati lì per caso. Si è dovuto lottare, come bisognerà fare anche quest’anno. Una non qualifica ai playoff sarebbe complicata da gestire, perché i playout sono veramente tosti e le compagini di Prima Lega sempre più agguerrite. Siamo però coscienti della forza del gruppo e guardiamo fiduciosi alla nuova stagione. Per quanto riguarda il settore giovanile l’obiettivo principale è quello di coinvolgere o ricoinvolgere i ragazzi e le ragazze per ampliare la base, dopo il periodo pandemico, inoltre dovremo rafforzare e ampliare le collaborazioni con altri club. Avremo una squadra U21 B, che cercherà di confermare la categoria, preparando al meglio possibile i giocatori per il passaggio in Prima squadra. L’U16 B ha l’obiettivo di vincere il suo girone e qualificarsi alle finali di promozione, grazie anche alla collaborazione con gli Eagles Sementina, sotto forma di scambio reciproco di giocatori. Lo stesso discorso vale per la U14 A, reduce da una stagione dura, che collaborerà con Eagles, Blenio, Vallemaggia, Flippers-Tanachin e Sum. Su campo piccolo non avremo più gli Juniori C, ma avremo due squadre di Juniori D. Per finire abbiamo i Kids, l’obiettivo è di coinvolgerli il più possibile e il primo allenamento è stato un buon segnale in questo senso, visto che erano presenti tra i quaranta e cinquanta bambini. Ciò significa anche avere degli allenatori che si mettono a disposizione per farli allenare e divertire. Riproporremo infine l’allenamento tecnico, con la partecipazione anche dei portieri, gestiti da Andrin Bechtiger».

Campionato equilibrato

Il coach Luca Tomatis dovrà guidare i suoi ragazzi attraverso un campionato con tre novità: le neorelegate Obvaldo e Thun e la neopromossa Reinach. «La pressione è aumentata negli anni, ma lavorare qui è sempre un piacere. Prevedo un campionato più livellato e ancora più complicato, perché basterà gestire male una o due partite per rimanere invischiati nelle parti basse della classifica. Dobbiamo far fronte a partenze importanti, come il top scorer Mariotti (ora in A a San Gallo) o i difensori Baas e Valenti. Abbiamo trovato stranieri di grande qualità, ma abbiamo qualche problema di numeri. Con i diversi cambiamenti avuti, ripartiamo un po’ da zero, avremo alti e bassi, ma se arriveremo al momento cruciale in forma potremo toglierci delle belle soddisfazioni».

Sono partiti anche il difensore Vanini, il portiere Balemi e gli stranieri Suoraniemi (difensore) ed Heiskanen (attaccante). Al posto degli ultimi due, oltre al confermato Kainulainen, c’è il ritorno di Tatu Kiipeli e la novità Tino Nivala, tutti attaccanti. «Per compensare i quasi ottanta punti di Mariotti, siamo tornati ad avere tre stranieri d’attacco, che ci invidiano in molti. Le qualità offensive di Kiipeli e Kainulainen le conosciamo già, mentre Tino Nivala è un ottimo giocatore two-ways. Tutti e tre si adattano bene al nostro gioco offensivo».

Il capitano Demis Monighetti non vede l’ora d’iniziare (domenica 11 settembre in casa contro il Langenthal, entrata gratuita): «Molto importante è il ritorno del preparatore atletico Davide Schär, grazie a lui riusciamo a essere molto più in forma a inizio campionato. Per quanto riguarda le amichevoli sono molto contento, si sono viste buone cose anche contro il Coira, squadra di A. E sono positivo pure sugli stranieri, Nivala lo vedo migliorare allenamento dopo allenamento e sono sicuro che non deluderà le aspettative. Sono anche sicuro che riusciremo a colmare le partenze in difesa con gli innesti di Athos Gropengiesser (dal Verbano) e Reto Scandella (al ritorno dopo qualche infortunio)».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved