SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
il dopopartita
7 ore

È un Lugano poco cinico: ‘Abbiamo fatto tutto da soli’

A Bienne i bianconeri partono bene ma poi calano. Gianinazzi: ‘È mancata concretezza, ma a volte bisogna accettare che le partite girino in questo modo’.
il dopopartita
7 ore

I due volti dell’Ambrì: ‘Vinto con le nostre forze e col gruppo’

Successo biancoblù con il Rappi nonostante le assenze e il brutto inizio. Mentre si avvicina la Spengler: ‘Atmosfera che non vediamo l’ora di rivivere’.
Qatar 2022
9 ore

Tre gol al Senegal, l’Inghilterra brinda ai quarti

Dopo mezz’ora di difficoltà, la selezoine dei Tre Leoni sblocca la partita e poi tira dritta per la propria strada, mentre gli africani sparicono di scena
Sci
12 ore

La domenica incorona Corine Suter. Per due centesimi

Terza gara nel weekend canadese, terzo podio per la ventottenne svittese. Poca fortuna invece per Lara, fuori dai giochi proprio mentre stava spingendo
Sci
12 ore

Il duello Kilde-Odermatt va di nuovo al norvegese

Nel SuperG di Beaver Creek i due sono separati da 20 centesimi. Terzo a 30 centesimi Pinturault, buon quarto Gino Caviezel.
Basket
12 ore

La Sam e un weekend che è un bell’affare

Spinelli sempre più leader, con quattro punti di margine grazie alla sconfitta del Vevey a opera del Boncourt. Il Lugano, invece, s’arrende a Ginevra
QATAR 2020
13 ore

Mbappé incontenibile, la Francia annienta la Polonia

Doppietta per il fenomeno del Psg, ma la selezione di Deschamps concede troppe occasioni a una Polonia finalmente propositiva
QATAR 2022
14 ore

Negli ottavi la Svizzera si gioca quattro milioni di dollari

L’Asf ha intascato 13 milioni per il superamento della fase a gironi. La Nazionale campione del mondo intascherà 42 milioni
Volley
14 ore

Düdingen troppo forte, luganesi costrette alla resa

Dopo sette vittorie filate le bianconere cadono in casa propria, con le friborghesi che chiudono il match vincendo tutti e tre i set
Ciclismo
14 ore

Ciclocross, ad Anversa domina Van der Poel

All’esordio in Coppa del mondo l’attesissimo belga Wout van Aert si deve arrendere allo strapotere dell’olandese
ATLETICA
laR
 
19.07.2022 - 05:30

Romina Breda, dal Ticino all’Oregon

La fisioterapista di Massagno è ai Mondiali di Eugene per conto di Swiss Athletics. ‘Il mio tempo qui è scandito dalle necessità dei campioni’

romina-breda-dal-ticino-all-oregon

«Lo stadio non è fra i più grandi, ma è certo uno dei più spettacolari, visto che è adibito esclusivamente al nostro sport». Romina Breda si riferisce all’Hayward Field, iconico tempio statunitense dell’atletica leggera dove in questi giorni si stanno svolgendo i Campionati mondiali. Ed è proprio laggiù, a Eugene, che raggiungiamo la fisioterapista ticinese che mette conoscenze ed esperienza al servizio di Swiss Athletics. «La nostra base è all’interno del campus dell’Università dell’Oregon – continua – dove tutte le strutture sportive sono all’avanguardia». Con altre due colleghe, la 36enne di Massagno compone il team di fisioterapia che nell’estremo ovest americano provvede a mantenere gli atleti rossocrociati nella forma ottimale. «Non soltanto: fra le nostre mansioni c’è anche quella di favorire il recupero fra una sessione e l’altra. Le nostre giornate non sono mai uguali, ognuna di noi fisioterapiste ha un programma diverso. La mattina, a dipendenza da quali atleti gareggiano, andiamo nella zona di riscaldamento dello stadio per seguire chi dovrà competere. Oppure restiamo nel residence a occuparci di chi gareggia il pomeriggio o nei giorni seguenti. Siamo a ogni modo impegnate anche la sera, per praticare vari altri tipi di trattamenti specifici».

Amore di lunga data

Romina adora da sempre l’atletica, l’ha praticata in prima persona per vent’anni e ora è riuscita a farne, almeno in parte, la sua professione. «Lavoro in uno studio nel Luganese e, grazie alla flessibilità del mio capo, ho sempre potuto collaborare con diverse società sportive. Negli ultimi due anni faccio parte, in qualità di fisioterapista, anche del ‘medical team’ di Swiss Athletics, per conto del quale lo scorso anno ho partecipato agli Europei Under 20 a Tallin». Formatasi alla Supsi e poi specializzatasi a Berna e in Vallese, Romina Breda ama lavorare con gli atleti d’élite. «Il mio tempo qui è scandito dalle loro necessità. Se poi riesco pure ad andare a vedere le loro gare – e a sostenerli – tanto meglio. L’importante però è che fra sportivo e fisioterapista si crei un rapporto di fiducia e rispetto reciproco. Poi, in condizioni normali, può succedere di conoscere atleti e membri di altre federazioni, ma ora purtroppo siamo ancora in epoca Covid, e cerchiamo dunque di limitare per quanto possibile i contatti personali. Per tutto il lavoro che svolgono quotidianamente, io ammiro tutti gli sportivi, ma i miei preferiti in assoluto sono Roger Federer, Didier Cuche, Lindsey Vonn e Allyson Felix (la velocista statunitense che sabato ha chiuso la carriera conquistando il bronzo nella 4 x 400 mista, la sua diciannovesima medaglia mondiale, ndr)».

Il discorso, ovviamente, vira sul giovane decatleta elvetico Simon Ehammer e al suo bronzo nel salto in lungo. «La sua medaglia è davvero straordinaria, la delegazione svizzera al completo ha aspettato il suo ritorno al villaggio e tutti abbiamo potuto congratularci con lui e con il suo allenatore». Inevitabile, in chiusura, gettare un occhio verso il futuro. «Mi piacerebbe continuare a operare a lungo nel mondo dell’atletica – confessa Romina –. Con Swiss Athletics si lavora in base alla propria disponibilità e ora, salvo cambiamenti imprevisti, aspetterò la pianificazione dei campi d’allenamento e delle competizioni per la stagione 2023». ste

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved