ATLETICA
09.07.2022 - 22:28
Aggiornamento: 10.07.2022 - 22:28

Eugene, ai Mondiali Semenya torna sui 5000

La sudafricana, praticamente a digiuno di gare dal 2017, pronta al rientro in una prova in cui non esistono divieti per chi ha alti livelli di testosterno

eugene-ai-mondiali-semenya-torna-sui-5000
Keystone
In volo verso l’Oregon

La sudafricana Caster Semenya, assente dai principali eventi di atletica leggera dal 2017, dovrebbe tornare a gareggiare ai Mondiali di Eugene, in cartellone dal 15 al 24 luglio), sulla distanza dei 5000, stando all’elenco degli atleti iscritti pubblicato nel weekend da World Athletics, la Federatletica internazionale.

Così la duplice campionessa olimpica sugli 800 potrebbe tornare a calcare il palcoscenico internazionale dopo la sua ultima vittoria ai Campionati del mondo, pur se non nella sua specialità prediletta. Infatti la sudafricana è iscritta in una disciplina (i 5000 metri, appunto) in cui può gareggiare in base alle regole decise dalla Iaaf, che vietano alle donne che si ritrovano ad avere un alto livello di testosterone naturale - proprio come Semenya - di correre distanze comprese tra 400 e i 1500 metri.

Inizialmente non iscritta ai Mondiali dopo aver fallito il limite minimo imposto nei 5000m, secondo il quotidiano francese l’Equipe la sudafricana ha approfittato della defezione di diverse atlete meglio piazzate di lei per ottenere il lasciapassare per l’Oregon.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved