argento-per-aebersold-diploma-per-elena-roos
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
hockey
3 min

Kurashev prolunga con Chicago

Il 22enne centro svizzero ha firmato un rinnovo annuale con i Blackhawks
hockey
25 min

L’Ambrì ne fa sei ai Rockets

L’amichevole di Biasca finisce sull’1-6, in gol i nuovi acquisti Hofer, Zündel, Shore e Chlapik e per i biaschesi di Bennett
calcio
1 ora

Lionel Messi escluso dai candidati per il pallone d’oro

L’argentino fuori dai 30 papabili per la prima volta dal 2005
triathlon
2 ore

Julie Derron sesta nel triathlon

L’elvetica non ripete il successo dello scorso anno e manca di soli 48” una medaglia. Titolo alla britannica Stanford
nuoto
3 ore

Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso

Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
CALCIO
5 ore

Archiviata l’Europa, il Lugano riparte da Basilea

Dopo l’eliminazione in Israele dalla Conference League, i bianconeri pronti a raddrizzare una stagione iniziata con il piede sbagliato
pugilato
5 ore

Tyson Fury si ritira, di nuovo

Il pugile britannico annuncia l’addio al ring nel giorno del suo 34esimo compleanno
canottaggio
5 ore

Jeannine Gmelin messa ko dal Covid

La 32enne deve rinunciare alle semifinali europee nel canottaggio, a causa di un test positivo
Altri sport
6 ore

Ducarroz soltanto quinta

Due sbavature tengono la ginevrina fuori dal podio continentale
ciclismo su pista
6 ore

Il quartetto del ciclismo su pista si ferma al quinto posto

Imhof, Vitzthum, Vogel e Thiébaud non ripetono l’argento dell’anno scorso nell’inseguimento a squadre
ATLETICA
9 ore

Svizzera alla caccia di almeno cinque medaglie europee

Scatta lunedì la rassegna continentale di Monaco. Senza Ajla Del Ponte nei 100, ma con Kambundji ed Ehammer tra i favoriti. Obiettivo, migliorare Berlino
CORSA D'ORIENTAMENTO
30.06.2022 - 21:29
Aggiornamento: 22:53
di Lidia Nembrini

Argento per Aebersold, diploma per Elena Roos

Ai Mondiali sprint in Danimarca, nella prova individuale la ticinese ha mancato la medaglia per un’indecisione tra il 15.mo e 16.mo punto di controllo.

La ticinese Elena Roos ha chiuso al quinto rango la finale sprint dei Campionati mondiali di corsa d’orientamento, terminati oggi in Danimarca. La Roos, bene in gara fino a tre quarti del percorso nella cittadina di Vejle, quando era sullo stesso crono delle medagliate al traguardo, non è riuscita a individuare l’itinerario più veloce dal quindicesimo al sedicesimo punto di controllo ed è retrocessa di posizione, fino ad essere staccata di 24" dalla vincitrice, la britannica Megan Carter Davies. Per la medaglia di bronzo le sono mancati 6". La Svizzera ha comunque potuto festeggiare la seconda medaglia di questi Mondiali sprint, grazie a Simona Aebersold, che ottiene l’argento, dopo un testa a testa nella parte finale di gara tanto con la Carter Davies, che con l’altra britannica Alice Leake, che ha intascato la medaglia di bronzo. Grande battuta della giornata, la super favorita svedese Tove Alexandersson, infilatasi per ben due volte in un passaggio sbagliato nelle corti interne dei caseggiati della cittadina danese. La Alexandersson perde 29" e finisce in classifica dopo Elena Roos, al sesto rango. Eccellente la prova della debuttante rossocrociata Eline Gemperle, che si è meritata l’ottavo rango nel Gotha mondiale dello sprint.

Per gli svizzeri, la gara maschile non è stata altrettanto fortunata di quella delle ragazze. Daniel Hubmann finisce al 12° rango, Riccardo Rancan ottiene senza lode e senza infamia il 19° rango, e il neo-campione dello sprint knock out, Mathias Kyburz non riesce a ripetere la prestazione di due giorni fa e termina al settimo posto, staccato di 46", dopo aver faticato già in mattinata nelle qualificazioni. Le speranze di medaglia erano così riposte sull’esperto Florian Howald, autore del miglior tempo nella sua batteria di qualificazione; in finale il bernese non è sembrato avere più la fluidità di corsa necessaria e termina all’ottavo rango, lontano dal discorso delle medaglie. Nel quale sono entrati a pieno slancio il norvegese Kasper Fosser, lo svedese Gustav Bergman e il belga Jannick Michiels, che hanno terminato nell’ordine sul podio. I tre hanno preferito non schierarsi nello sprint knock out per risparmiare le energie e concentrarsi sullo sprint individuale, una decisione che si è rivelata oltremodo pagante. Da notare che il terzo miglior tempo era stato ottenuto dal britannico Christian Jones, poi tolto di classifica e dal podio per aver mancato di punzonare il terzo punto di controllo del tracciato maschile. Sia il percorso maschile, sia quello delle ragazze hanno condensato in sé tutte le caratteristiche tecniche e di varietà di corsa di un Campionato mondiale di alto livello, con almeno tre varianti di strada fra ognuno dei 22 e dei 19 punti di controllo assegnati agli atleti, su una distanza attorno ai quattro chilometri, coperti in meno di 15 minuti.

La squadra svizzera chiude i Mondiali sprint con due medaglie, una d’oro e una d’argento, ciò che la pone al terzo rango del medagliere, dietro a Svezia e Gran Bretagna, una nazione che ha fatto progressi da gigante nella corsa d’orientamento urbana, grazie al notevole spirito di squadra. Per i rossocrociati ottenere due medaglie in questo contesto tanto alto e denso di atleti di grande spessore, soprattutto in campo maschile, può ritenersi un successo, anche se è mancata la medaglia nella staffetta sprint, per lo sciagurato errore di Joy Hadorn. Per la ticinese Elena Roos, un campionato in chiaroscuro; la medaglia individuale era indubbiamente alla sua portata, ma con percorsi di questo tipo, una piccola esitazione o una scelta di itinerario poco felice, non perdonano e fanno appunto la differenza. Elena Roos ha tempo e modo di rifarsi, già nelle prossime settimane, quando sarà al via negli Stati Uniti nei World Games, i "giochi" delle discipline non olimpiche, che si tengono ogni 4 anni e sono programmati dal 14 al 17 luglio a Birmingham (Usa).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aebersold elena roos mondiali sprint
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved