oro-per-leo-pedrioli-nel-salto-con-l-asta-agli-svizzeri-indoor
atletica
22.02.2022 - 17:17
Aggiornamento: 17:43
di Leonida Stampanoni

Oro per Leo Pedrioli nel salto con l’asta agli ‘Svizzeri’ indoor

Dodici medaglie per il Ticino a San Gallo. Record cantonali per Nathan Oberti e Maëva Tahou

Il fine settimana dei campionati svizzeri giovanili indoor di San Gallo ha regalato al Ticino ben dodici medaglie (otto solo dagli U20), tra cui spiccano l’oro di Leo Pedrioli (Usa) nell’asta, e due primati cantonali U20 sui 60 m ostacoli con Nathan Oberti e Maëva Tahou del Gab Bellinzona, società che come l’Usa Ascona ha raccolto ben quattro medaglie. Leo Pedrioli, dopo un’entrata in materia complicata, ha vinto il titolo nel salto con l’asta U20 salendo fino a 4,50 m. I primati cantonali sono arrivati sui 60 m ostacoli a conferma dell’ottima scuola Gab. Al femminile per conquistare l’argento Maëva Tahou in 8"66 ha abbassato il primato del 2006 della compagna di società Lara Kronauer. Tra i ragazzi Nathan Oberti ha vinto il bronzo in 8"04 abbassando di 0"03 il proprio primato stabilito una settimana fa a Macolin. La terza medaglia sugli ostacoli è quella di Amy Küng (Sfg Biasca), che, tra le U16, ha vinto l’argento in 8"87, dietro a Xenia Buri prima anche sabato sui 60 m, dove Küng con 8"00 ha chiuso quarta.

Le medaglie sui 60 m sono arrivate tra gli U20 grazie a Giovanni Pirolli (Usa), secondo in 6"93 a un solo centesimo dal vincitore Gaspar Aldama Martinez, terzo Oberti in 6"97. Tra le donne, Desirée Regazzoni (Fgm) con il personale di 7"65 ha vinto il bronzo, settima Tahou. Sui 200 m Regazzoni ha chiuso quarta dopo aver firmato il personale di 25"35 in batteria. Dal settore femminile sono arrivate altre due medaglie di bronzo: sui 400 m Siria Cariboni (Gab), dopo aver vinto le batterie in 58"98, nella finale è giunta terza in 58"70, settima Petra Crescini (Asm); sui 1’000 m Giulia Salvadé (Vigor) ha conquistato il bronzo in 2’58"48 dopo il 2’57"70 della semifinale. In finale anche la sorella Sara, quinta come Siro Gentilini (Gab). Filippo Balestra nella finale maschile ha sfiorato il podio in 51"72.

Altre due medaglie sono arrivate dalle U16. Sui 1’000 m Tiziana Rosamilia (Usa) con uno strepitoso 2’56"36 ha vinto l’argento dietro a Fiona Von Flue. Aurora De Marco (Gab) sesta in 3’05"47 ha firmato il proprio personale. Nel salto in alto Emma Rosa (Sam), saltando 1,57 m al primo tentativo, ha vinto la medaglia di bronzo superando di misura le rivali.

Nicolas Cerutti (Usa), scagliando i 5 kg a 14,26 m, si è garantito l’argento nel getto del peso U18, unico alloro ticinese in questa classe d’età. Sui 60 m finale sfiorata in 7"95 da Matilda Rosa (Usc), poi seconda nella finale B. Nono rango per Joao Moreira Sepulveda (Asspo) che, arrivato a un centesimo dal giocarsi le medaglie, ha poi vinto la finale B con il personale di 7"15. Infine la categoria U18 ha regalato due primati nazionali grazie a Valentin Imsand con 5,20 m nell’asta e Jonathan Gou Gomez 21"97 sui 200 m.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ftal leo pedrioli maëva tahou nathan oberti
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved