S.Gallo
3
Servette
0
2. tempo
(2-0)
Sassuolo
1
Atalanta
0
2. tempo
(0-0)
Berna
4
Bienne
0
fine
(2-0 : 0-0 : 2-0)
Ajoie
2
Losanna
1
fine
(0-0 : 1-1 : 0-0 : 1-0)
Lugano
5
Kloten
3
fine
(0-0 : 2-1 : 3-2)
Davos
6
Langnau
3
3. tempo
(3-2 : 2-1 : 1-0)
Lakers
3
Zugo
0
3. tempo
(2-0 : 0-0 : 1-0)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
21 min

Grazie a Klok il Lugano decolla e atterra sopra il Kloten

Dopo lo Zugo, i bianconeri mettono sotto anche gli Aviatori e salgono al nono posto in classifica, strappandolo proprio alla formazione zurighese
Tennis
55 min

Stan ottiene il punto decisivo: Svizzera alle finali di Davis

In svantaggio 2-1 dopo la sconfitta nel doppio, i rossocrociati ribaltano la sfida con la Germania grazie ai successi di Hüsler e Wawrinka
Sci
8 ore

A Chamonix lo slalom parla svizzero: primo Zenhäusern, 3° Yule

Due svizzeri sul podio dello slalom per la prima volta dal 1978. Fuori il francese Noel, in testa dopo la prima manche. Primo podio greco con Ginnis
IL DOPOPARTITA
22 ore

‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo

I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
22 ore

Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’

I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
23 ore

Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1

Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
1 gior

Ambrì, una sconfitta che non ci voleva

La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
1 gior

Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti

Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
Basket
28.01.2022 - 15:43
Aggiornamento: 16:00

Gubitosa: Per la Coppa ‘intelligenza, gioco e aggressività’

A Montreux si assegna nel weekend il primo trofeo stagionale, la Swiss Basketball Cup. Semifinali Sam-Neuchâtel e Olympic-Ginevra. Finale domenica alle 16

di Dario ‘Mec’ Bernasconi
gubitosa-per-la-coppa-intelligenza-gioco-e-aggressivita

Nessuna sorpresa sulla presenza di Sam Massagno, Neuchâtel, Olympic e Ginevra alla Final Four della Swissbasketball Cup in programma nel weekend a Montreux. Sono le compagini che, sulla carta, erano già le favorite a inizio stagione, anche se poi i Lions hanno avuto un calo nel secondo turno, con sconfitte anche sconcertanti, mentre Neuchâtel è alla ricerca di soluzioni più concrete. Viaggia a vele spiegate solo l’Olympic, costante nella resa sul campo, pur con qualche alto e basso legato a infortuni e pandemia. Altalenante anche la Spinelli di questo inizio 2022 a causa di rinvii e infortuni. Aver giocato due gare in quasi due mesi non è certamente stato il modo migliore per arrivare a Montreux. Insomma, a conti fatti la favorita è l’Olympic in virtù di un organico completo che nessuna altra squadra possiede. Inoltre, per tradizione a questi appuntamenti Friborgo non manca mai, pur se non sempre ne esce vittorioso. In semifinale contro Ginevra non dovrebbe faticare più di tanto, visto che Stimac è alle prese con non pochi problemi di idee e organico. L’ingaggio di Nottage, ex Sam, non dovrebbe stravolgere gli equilibri anche se, occorre pur dirlo, in una gara secca tutto può accadere.

La Spinelli è squadra costruita per vincere, alla ricerca della seconda finale di fila (l’anno scorso la perse). Gubitosa ha una rosa di tutto rispetto e, fin quando tutto ha funzionato, in campo si è visto. Poi i vari infortuni, le quarantene e i rinvii hanno reso più complicato il lavoro. La squadra c’è, in ogni caso. Con il recupero di James e Kovac può mirare alto. Ma prima di pensare alla finale occorre battere un Neuchâtel capace del meglio come del peggio, a immagine dei suoi due trascinatori Colon e Fofana. «Il Neuchâtel ha ingaggiato Morris, ex Olympic. È un buon complesso, in grado di dare fastidio a tutti – afferma Gubitosa –. Noi dovremo essere bravi a giocare con intelligenza e con la giusta aggressività difensiva. Dobbiamo imporre il nostro gioco e partire subito forte, evitando di dover sprecare energie a rincorrere l’avversario. Puntiamo a vincere, dopo essere usciti in Coppa Svizzera, e questa è un’occasione importante. Non so quanto ci potranno dare quelli che tornano in campo dopo due mesi, ma la voglia di vincere una Coppa c’è in tutti».

Un passo alla volta. Queste finali hanno quasi sempre portato a sfide aperte fino all’ultimo secondo. Se gli equilibri saranno quelli visti a inizio stagione, non dovremmo essere così lontani da un fotofinish, per un’ennesima storia esaltante da raccontare. E chissà che già domani in semifinale non ci siano sorprese che butteranno all’aria i pronostici che, per quanto “logici” possano essere, restano sempre tali e quindi pronti a essere smentiti. Occhio quindi anche allo scontato esito della sfida al femminile fra l’Elfic e l’Hélios, vittima predestinata.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved