marco-odermatt-e-belinda-bencic-sportivi-svizzeri-del-2021
+6
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
7 ore

‘La Coppa Svizzera deve essere soltanto l’antipasto’

Joe Mansueto per la prima volta in Ticino: ‘Il nostro è un impegno a lungo termine, il trofeo è uno stimolo in più. Lugano e Chicago sullo stesso piano’
Motociclismo
10 ore

Ritardi al KymiRing, e salta il Gp della Finlandia

Il protrarsi di lavori e pratiche per l’omologazione fanno slittare al 2023 il ritorno finnico del Motomondiale
Tennis
12 ore

Jil Teichmann avanza sul rosso di Parigi

Battuta in due set la sera Danilovic, l’elvetica stacca il biglietto per i sedicesimi del Roland Garros. Dove sfiderà la bielorussa Azarenka
Hockey
13 ore

Per il Lugano di McSorley c’è Oliwer Kaski

Il 26enne difensore, iridato con la maglia della Finlandia, vestirà la maglia bianconera per le prossime due stagioni
Hockey
14 ore

Lars Weibel: ‘La via tracciata è quella giusta’

Il direttore delle squadre nazionali è soddisfatto di quanto mostrato finora dalla Svizzera in Finlandia. ‘Hischier? Classe mondiale’
Hockey
1 gior

Filip Pesan nuovo tecnico del Losanna?

Il 44enne ex selezionatore della Repubblica Ceca avrebbe raggiunto un accordo valido per le prossime due stagioni con la società vodese
Hockey
1 gior

Scherwey lascia la Nazionale. ‘Lo devo al mio corpo’

Il club gli avrebbe concesso di restare, ma l’attaccante del Berna decide di tornare a casa per operarsi. ‘A un certo punto non sentivo più il piede’
Calcio
1 gior

L’apostrofo rosa tra il Botta e la Nazionale

Nel giorno del suo 31esimo compleanno Mattia Bottani festeggia la convocazione di Yakin: ‘Non ci credevo più, proverò a dimostrare che non si sbaglia’
CALCIO
1 gior

Al Grasshopper non meno di nove partenze

Le cavallette cambiano pelle in vista della prossima stagione. Al momento, cinque mancati rinnovi e quattro rientri dal prestito
tiro
1 gior

Vittoria di Oxana Baetscher ai Campionati cantonali juniores

All’84esima edizione della Giornata cantonale del giovane tiratore a 300 m, successo della pregassonese davanti a Luca Veglio e Alex Patocchi
scherma
1 gior

Ancora un titolo svizzero a squadre del Club Lugano Scherma

Ai Nazionali di spada di Neuchâtel, festeggiano le ragazze U20, battendo in finale il Ginevra di un solo punto. Quarto posto per le U17
Sports Awards
12.12.2021 - 22:59
Aggiornamento : 23:27

Marco Odermatt e Belinda Bencic sportivi svizzeri del 2021

Premiati lo sciatore secondo della scorsa generale di Coppa del mondo e la tennista oro (in singolare) e argento (in doppio) ai Giochi olimpici di Tokyo.

Non ce l’hanno fatta Noè Ponti, Lara Gut-Behrami e Ajla Del Ponte a laurearsi migliori sportivi svizzeri del 2021, ma la concorrenza per i tre ticinesi era davvero molto alta, con i due premi principali che sono andati a Marco Odermatt e a Belinda Bencic.

Tornata nella sua versione tradizionale dopo un’edizione 2020 che, causa Covid, era stata adattata e aveva premiato i migliori sportivi elvetici dalla creazione, nel 1950, del concorso (eletti Roger Federer e Vreni Schneider), la serata di gala tenutasi a Zurigo ha visto i vari titoli assegnati grazie alle preferenze espresse dagli stessi sportivi d’élite, dai media e dal pubblico a casa.

Voti che hanno eletto miglior sportivo svizzero del 2021 lo sciatore 24enne di Buochs, capace di chiudere la generale di Coppa del mondo di sci 2020/2021 (così come le classifiche di gigante e superG) al secondo posto, preceduto al termine di un testa a testa entusiasmante solo dal francese Pinturault. Il nidvaldese con il 33,97% delle preferenze si è piazzato davanti al collega Beat Feuz (17,16) e al nuotatore Jérémie Desplanches (15,36), mentre Ponti – bronzo nei 100 m delfino alle Olimpiadi di Tokyo – ha chiuso con il 12,29%, tra i due specialisti della mountain bike Mathias Flückiger (4o con 12,36) e Nino Schurter (8,86).

Al femminile invece ha trionfato (con il 26,28% dei voti) la tennista 24enne di Flawil, capace ai Giochi in Giappone di conquistare uno splendido oro nel singolare e un altrettanto entusiasmante argento nel torneo di doppio (in coppia con Viktorija Golubic). Sul podio anche Gut-Behrami – vincitrice del premio nel 2016 e autrice di un grande 2021 con il secondo posto nella generale di Cdm, la coppetta di superG e le tre medaglie, due ori e un bronzo, ai Mondiali –, la quale con il 17,18% è finita dietro alla specialista della mountain bike Jolanda Neff (20,2) ma davanti nell’ordine alla campionessa olimpica nella carabina Nina Christen (15,19), all’altra ticinese Del Ponte – 12,47% di voti per colei che ha chiuso al quinto posto (miglior europea) la finale dei 100 m olimpici ed è scesa per cinque volte sotto gli 11 secondi (con record nazionale di 10"90) in stagione – e alla sprinter Mujinga Kambundji.

Premiati la Nati di calcio e l’Mvp Sommer, Marcel Hug atleta paralimpico, Tesler allenatore

Il riconoscimento per la squadra dell’anno è andato (con il 20,4 per cento delle preferenze) per la decima volta alla nazionale maggiore di calcio, capace di far sognare tutta una nazione raggiungendo con Vladimir Petkovic alla guida i quarti di finale agli Europei (e sfiorando la qualificazione alle semifinali con la sconfitta ai rigori contro la Spagna) e in seguito centrando con Murat Yakin in panchina la qualificazione diretta ai Mondiali del prossimo anno in Qatar a spese dell’Italia. Precedute Bencic/Golubic (argento a Tokyo) e la 4x100 m femminile (quarto posto per Dietsche, Del Ponte, Kambundji e Kora sempre agli ultimi Giochi).

Protagonista con la Nati (come dimenticare il rigore parato a Mbappé), il portiere del Borussia Mönchengladbach Yann Sommer si è aggiudicato anche il titolo di Mvp del 2021, assegnato al miglior rossocrocciato inserito in uno sport di squadra e che l’ha visto precedere il cestista Clint Capela e il portiere di hockey Leonardo Genoni.

Atleta paralimico dell’anno è stato designato il mm Marcel Hug, capace alle Olimpiadi di conquistare sulla sua sedia a rotelle ben 4 ori (800, 1500, 5000 m e maratona). Risultati che gli hanno permesso di chiudere nella speciale classifica davanti a Manuela Schär e Heinz Frei.

Infine il premio di miglior allenatore è finito tra le mani del 47enne tirolese Edmund Telser, artefice dell’incredibile bottino di medaglie raccolto dalle cicliste elvetiche a Tokyo, con la clamorosa tripletta nella prova élite di cross country nella mountain bike (Jolanda Neff oro davanti a Sina Frei e Linda Indergand) e l’argento di Marlen Reusser nella prova su strada a cronometro.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ajla del ponte lara gut behrami noè ponti sports awards 2021

SPORT: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved