Ginnastica
04.10.2021 - 14:18
Aggiornamento: 05.10.2021 - 15:05

Il Ticino conquista un magnifico bronzo a squadre

Martino Morosi, Luca Bottarelli, Mattia Piffaretti, Mirco Riva, Damiano Ponzio e Michael Buckley dietro solo ad Argovia e Zurigo ai Campionati svizzeri

di Fulvio Castelletti
il-ticino-conquista-un-magnifico-bronzo-a-squadre

Il Ticino resta ai massimi livelli nel contesto del Campionato svizzero a squadre. Questo il verdetto più importante per i colori rossoblù scaturito dalla due giorni di competizione svoltasi durante il fine settimana a Winterthur.

Si è ripreso dopo la forzata pausa dello scorso anno e i rappresentanti del nostro cantone erano al via con due squadre nella massima serie. La formazione femminile, seppur forte di sette titoli consecutivi, dopo l’abbandono quasi totale delle sue punte di diamante non poteva certo ripresentarsi con i favori del pronostico. Quella maschile, reduce dalla brillante promozione nell’élite conseguente alla vittoria nella categoria B di due anni or sono, aveva dal canto suo una gran voglia di ben figurare.

Ebbene, proprio dal giovane sestetto allenato da Ivelin Kolev è giunto l’acuto più esaltante. La squadra infatti ha ottenuto una splendida medaglia di bronzo alle spalle delle intoccabili formazioni di Argovia (capitanata da Christian Baumann) e di Zurigo (orfana invece di Eddy Yusof). Un risultato strepitoso che conferma la bontà della nostra scuola e la nostra irriducibile voglia di restare ai vertici dei valori nazionali. Martino Morosi, Luca Bottarelli, Mattia Piffaretti, Mirco Riva, Damiano Ponzio e Michael Buckley si sono ampiamente meritati questa terza posizione grazie a una prova complessiva di notevole spessore e di grandi contenuti tecnici.

La squadra femminile stavolta ha invece chiuso al quarto rango alle spalle delle compagini di Argovia, Zurigo e Berna (in quest’ordine). Lena Bickel, Alessia Pagnamenta, Maral Kasparyan, Letizia Crivelli, Ayla Colombo e Daniela Fischetti hanno risposto con grande orgoglio alle attese dell’allenatrice Desy Lepore, ma nulla hanno potuto di fronte alle tre formazioni che le hanno precedute. Una prestazione che, nonostante il podio mancato, va oggettivamente accolta con grande soddisfazione, tanto più che la nostra attuale numero uno, la nazionale Lena Bickel, da poco rientrata alle competizioni dopo un lungo stop dovuto a una seria malattia, ha potuto esibirsi solo in tre discipline.

La seconda squadra femminile ticinese in gara ha dal canto suo terminato al sesto posto nella categoria C. Eleonora Cè, Giada Merlo, Giulia Stella Oddo, Giorgia Merli e Giulia Solcà, dopo una buona tenuta durante le prime tre rotazioni, sono purtroppo incappate in una controprestazione corale alle parallele asimmetriche che ha un pochino ridimensionato il risultato finale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved