gala-dei-castelli-a-tutta-velocita-femminile
+3
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
BASKET
1 ora

La stagione della Sam si ferma a Neuchâtel. O forse no

Spinelli costretta alla resa anche nella sfida decisiva in casa dell’Union. Ma ecco spuntare un giallo: neocastellani con quattro stranieri in campo?
Hockey
2 ore

Per la Svizzera è tre su tre. Anche Simion in gol

Contro il Kazakistan non è una partita delle migliori, ma alla fine i rossocrociati riescono a prevalere. Per il ticinese primo gol a un Mondiale
Tennis
3 ore

Roland Garros: esordio vincente per Susan Bandecchi

La ticinese vince il primo turno delle qualificazioni al torneo di Parigi e ora affronterà la rumena Buzarnescu, già n. 20 al mondo. Passa anche Stricker
Tennis
3 ore

Rientro amaro per Medvedev, ‘rovesciato’ da Gasquet

Il numero 2 al mondo, battuto dal francese, rientrava alle competizioni dopo un intervento chirurgico per un’ernia alla schiena
calcio
5 ore

Si ritira il capitano del Basilea Valentin Stocker

A 33 anni il centrocampista dice basta, rimarrà nel club come assistente della direzione sportiva
Tennis
5 ore

Geneva Open: Nikles batte Riedi salvando sei match ball

Lo zurighese di 20 anni crolla sul più bello (7-5 5-4 e servizio) e ‘offre’ al 25enne giocatore di casa il primo successo in un torneo Atp Tour
Tennis
5 ore

Il Tc Lugano si prende la rivincita e fa sua la Coppa Ticino

In una finale fotocopia, battuta la squadra del Tc Locarno 1, che s’impose l’anno scorso. La Challenge Ticino un affare tra team di Bellinzona
hockey
6 ore

Sorpresa Austria: Repubblica Ceca sconfitta ai rigori

Decisiva la trasformazione di Peter Schneider. Nell’altra partita del pomeriggio vittoria danese a fatica sull’Italia
ciclismo
6 ore

Giro d’Italia, Biniam Girmay precede Van der Poel

Il corridore dell’Intermarché, imponendosi sul traguardo di Jesi, ha regalato all’Eritrea un primo storico successo in una tappa dei grandi giri
hockey
6 ore

Jesse Virtanen in biancoblù per una stagione

Il trentenne difensore finlandese arriva dai campioni svedesi del Färjestad
L'ANGOLO DELLE BOCCE
9 ore

A Rodolfo Peschiera il Gp Costruzioni Barella

L’esponente della San Gottardo, messo in grande difficoltà da Gioele Bianchi in semifinale, si è imposto nell’atto conclusivo su Eric Klein
hockey inline
10 ore

Juniores: movimento ticinese in crescita

I Capolago Flyers sgambettano il Bienne 90 e avanzano in Coppa Svizzera. Passa anche il Sayaluca II, impostosi sul Lechelles II
Hockey
11 ore

Huras e il Ticino: ‘Mi mancano il cibo e il Merlot’

L’ex allenatore di Ambrì e Lugano è ai Mondiali in qualità di assistente allenatore di Greg Ireland sulla panchina dell’Italia
Hockey
12 ore

La Montanara riecheggerà nuovamente alla Coppa Spengler

Costretto a... mordere il freno per due anni, dal 26 al 31 dicembre prossimi l’Ambrì Piotta tornerà a respirare l’aria del torneo grigionese
HOCKEY
1 gior

Dario Simion e il formato Nhl. ‘Ma adesso la mia testa è qui’

Il ticinese si gode il momento in un finale di stagione travolgente, oltre alla stima di Patrick Fischer. ‘A Zugo Dan Tangnes non mi dava pace’.
Tennis
1 gior

La maledizione di Thiem: ancora fuori al primo turno

Di ritorno dopo 9 mesi di stop, l’austriaco ex numero 3 al mondo non riesce più a vincere: a Ginevra è stato battuto in due set dall’italiano Cecchinato
Calcio
1 gior

Fc Lugano, ora spetta al club la giocata vincente

Dopo il capolavoro di staff e giocatori capaci di conquistare la Coppa, tocca ai nuovi dirigenti trovare il mondo giusto per cavalcare l’entusiasmo.
TENNIS
1 gior

Golubic avanza finalmente anche sulla terra rossa

La zurighese ha facilmente avuto la meglio sulla tedesca Morderger (Wta 379). Prossima avversaria la vincente di Ferro-Gabueva
PODISMO
1 gior

Boggini e Solari vincono la seconda Comano Run

Sono stati 538 nelle varie categorie ad affrontare il percorso di 9 km. Bernasconi e Mideo (uomini), Barloggio e Bragagnolo (donne) completano il podio
Hockey
1 gior

L’ultima volta di René Matte. ‘Dopo questa lascio’

Vice di Bozon sulla panchina della Francia ai Mondiali e assistente di Cereda in campionato su quella dell‘Ambrì. ‘Luca è il mio capo, ma anche un amico’
NUOTO
1 gior

Celine Weil e Mattia Mauri campioni nazionali nei 5 km

La prova si è svolta nella piscina del bagno pubblico di Bellinzona. Appassionante la gara maschile, con appena 4” a decretare la vittoria del ticinese
PALLANUOTO
1 gior

Amara sconfitta per gli Sharks a Hogen

Ticinesi poco lucidi e troppo imprecisi, battuti per la seconda volta in stagione dalla compagine zurighese
RUGBY
1 gior

Vittoria di spessore (non solo numerico) per il Lugano

La compagine ticinese ha superato 79-0 il La Chaux-de-Fonds con quattro delle dodici mete complessive firmate dal giovane ticinese Kleiner
Atletica
10.08.2021 - 18:51

Galà dei Castelli a tutta velocità... femminile

Martedì 14 settembre al Comunale di Bellinzona Ajla Del Ponte, Ricky Petrucciani e Mujinga Kambundji con tutti gli elvetici che si sono battuti a Tokyo

Le passate edizioni - tutte, nessuna esclusa - ci hanno insegnato che vale sicuramente la pena unirsi alle migliaia di appassionati e di amanti dello sport che prendono la via del Comunale per assistere al Galà dei Castelli, manifestazione ormai di livello mondiale che porta a Bellinzona tutto il meglio dell'atletica svizzera e molte stelle del panorama internazionale, unite all’interno di una cornice impagabile, primattori di una recita spettacolare e ad altissimi contenuti tecnici ed emotivi.

L’edizione targata 2021, quella che segna il ritorno del pubblico allo stadio e del villaggio nei suoi pressi, non fa certamente eccezione. Al contrario. Infatti, a poche ore dalla chiusura dei Giochi olimpici di Tokyo il Galà dei Castelli ha annunciato la presenza a Bellinzona di tutte le più grandi stelle dell’atletica svizzera. A partire, beninteso, dalla beniamina di casa Ajla Del Ponte, splendida quinta nella finale dei 100 metri e quarta nella staffetta, capace di stampare un 10’’91 olimpico che le vale il primato nazionale. Con la ticinese, in gara anche la compagna di squadra Mujinga Kambundji, madrina storica della manifestazione che ha sempre onorato con la propria bella e sorridente presenza anche lo scorso anno, nonostante fosse infortunata, bronzo mondiale di Doha sui 200 metri e anche lei reduce da una grande prestazione a Tokyo con il sesto tempo complessivo nei 100 metri, il medesimo piazzamento nella staffetta e la finale sui 200 metri chiusa al settimo posto. Molto atteso anche un secondo ticinese, Ricky Petrucciani, semifinalista a Tokyo nei 400 e astro nascente del giro di pista, lanciato anch’egli con ottimi riscontri anche sulla ribalta internazionale.

Da sempre, il Galà gioca le sue carte (sempre vincenti) su due piani: da un lato è il meeting degli svizzeri, una rassegna che offre agli atleti rossocrociati una vetrina prestigiosa e concorsi di sicuro richiamo e livello; d’altro canto, è un evento di caratura internazionale, capace di richiamare al Comunale il meglio dell'atletica mondiale, attratta da ospitalità, fascino del luogo, ambiente e condizioni ideali per esprimersi al meglio. Mai come quest’anno, più che in altre occasioni, l’eccellenza mondiale il Galà se la ritrova in casa, grazie a Del Ponte, Kambundji, Petrucciani, ma anche a Lea Sprunger, regina del movimento nazionale femminile, la quale ha scelto il Comunale per chiudere una carriera di altissimo livello.

Le premesse affinché l’edizione 2021 sia esplosiva ci sono dunque tutte, anche perché gli organizzatori stanno portando a compimento le trattative con gli atleti che completeranno un’offerta già sin d’ora particolarmente allettante. «Non è poi così scontato che tutti gli atleti svizzeri siano a Bellinzona - puntualizza Beat Magyar, responsabile della comunicazione nonché una delle “anime” della manifestazione -. Dietro alla loro conferma c’è un grande lavoro, in primis del direttore tecnico “Chico” Cariboni. Il nostro meeting e la nostra organizzazione sono molto apprezzati dagli atleti. Zurigo e Losanna viaggiano a una velocità superiore alla nostra, e questo fa sì che molti elvetici lì non riescano a gareggiare, pur essendo di classe mondiale. In meeting di quel livello, i posti sono quasi tutti assegnati. Da noi tutti ricevono una possibilità. Inoltre, senza svelare delle cifre, siamo anche piuttosto generosi nei confronti degli atleti svizzeri. Li trattiamo molto bene e loro ricambiano con la stessa moneta: infatti, non mancherà nessuno, il 14 settembre, nonostante si vada verso il termine di una stagione molto lunga».

Il Galà beneficia dell’ottimo lavoro svolto negli anni: c’è fiducia reciproca che facilita il buon esito delle trattative. «Molti degli svizzeri in inverno ci contattano per dirci che, a prescindere dalla data che ancora non è nota, loro ci saranno».

Una trentina di finalisti

«Chico - prosegue Magyar -ha fatto e sta continuando a fare un lavoro pazzesco. L’ossatura, la base del meeting, non è mai stata di così elevata qualità come per questa edizione. Partiamo da un livello che è già altissimo. Già vale la pena venire al Comunale per vedere all’opera gli svizzeri che sono stati a Tokyo. Su questi presupposti, Cariboni può costruire un evento mai visto prima. Non lo voglio mettere sotto pressione, ma mi auguro che Bellinzona possa ospitare nel complesso una trentina di finalisti dei Giochi. È una cifra enorme. E tra questi, anche un certo numero di medaglie olimpiche. Sul cui numero non mi posso esprimere, le contrattazioni sono in corso, i Giochi sono finiti da poco. Posso però garantire che i nomi di richiamo saranno tanti. Andremo nettamente oltre l’offerta (già sontuosa, ndr) del 2019. E metteremo in pista gare di notevole livello, ponendo i migliori svizzeri di fronte ad avversari di spessore mondiale, per battere i quali dovranno sudare. Ê giusto così, il vero spettacolo è questo».

100 e 200 femminili?

«Lo sprint femminile - svela Magyar - lo stiamo definendo. Le ragazze sono talmente brave che stiamo pensando di proporre sia i 100 sia i 200. La densità e la qualità attuali dello sprint mondiale femminile sono talmente importanti… Senza nulla togliere a Jacobs, la finale dei 100 femminili è stata nettamente superiore a quella degli uomini. Lo stesso dicasi per i 200. Stiamo quindi studiando la possibilità di celebrare lo sprint femminile, ospitando le due gare regine dell’atletica, al momento attuale. Sia per la Svizzera, sia a livello mondiale. Anche perché possiamo contare sulla presenza delle quattro ragazze della 4x100 rossocrociata».

Il Galà dei Castelli potrà contare nuovamente sul massimo supporto del pubblico allo stadio e riproporre all’esterno del Comunale il villaggio gara, da sempre molto apprezzato. «È un bene che possa rifiorire la festa popolare che da sempre contraddistingue il nostro meeting. Siamo molto felici che il Galà venga “restituito” alla gente che negli anni ha dimostrato di amarlo. Gli atleti meritano uno stadio pieno. Se lo merita anche Lea Sprunger, atleta numero del movimento nazionale, che al Comunale disputa l’ultima gara della sua stupenda carriera».

L'eco che fuorisce dalla cornice del Comunale si riverbera ben al di fuori del confini nazionali... «Srf detiene i diritti svizzeri di trasmissione del nostro evento. Ebbene, mi hanno comunicato che molto probabilmente venderanno i diritti esteri perché ne è stata fatta richiesta e c’è grande interesse».

Sconti in prevendita

La prevendita del Galà dei Castelli è già aperta sul sito “biglietteria.ch” e i biglietti sono disponibili a prezzi popolari. «Per premiare chi deciderà di darci subito fiducia è in corso una promozione (con scadenza) che prevede sconti sul prezzo dei biglietti», chiude Magyar.

Tutte le informazioni sul meeting saranno sempre presenti sul sito ufficiale www.galadeicastelli.ch nonché sulle pagine ufficiali Facebook e Instagram.

Parterre di lusso

Da Tokyo a Bellinzona, gli svizzeri ci sono tutti

Oltre alle citate Ajla Del Ponte e Mujinga Kambundji, al Comunale correranno anche le altre due brillanti staffettiste della 4x100m Salomé Kora e Riccarda Dietsche. Come detto, sarà il Comunale di Bellinzona ad avere l'onore di salutare la più grande campionessa svizzera di sempre, Lea Sprunger, che si congederà dall’atletica e ha scelto proprio il Ticino per la sua gara di commiato. La campionessa europea di Berlino sui 400 metri del 2018, affronterà il suo ultimo giro di pista della carriera con la compagna di staffetta Yasmin Giger.

William Reais, campione europeo under 23 sui 200 metri e semifinalista olimpico, tenterà di migliorare il suo personale. Nei 110 ostacoli le ambizioni di Jason Joseph ai Giochi si sono spente in semifinale, ma a Bellinzona il primatista nazionale sarà pronto per una rivincita.

Al Comunale anche Angelica Moser, campionessa europea indoor nel salto con l’asta; la giovanissima Ditaji Kambundji (sorellina di Mujinga), fresca campionessa europea under 20 sui 100 ostacoli; Lore Hofmann, che ha mancato la finale olimpica per pochissimo; Delia Sclabas negli 800 metri e Jonas Raess nei 1500.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ajla del ponte gala dei castelli lea sprunger mujinga kambundji ricky petrucciani

SPORT: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved