podismo
25.06.2021 - 14:12
Aggiornamento: 17:08

Cronoascesa al Bigorio, Paola Stampanoni non abdica

Terzo successo consecutivo della capriaschese nella salita al Bigorio. Dove al maschile si impone Marco Delorenzi

cronoascesa-al-bigorio-paola-stampanoni-non-abdica
Percorso suggestivo ma sfiancante

Vittorie capriaschesi alla nona edizione della Cronoascesa al Bigorio, solo stata sfiorata da un forte temporale, che ha poi lasciato spazio a una piacevole serata estiva, seppur agitata da una fastidiosa brezza. Il miglior tempo maschile e assoluto l'ha fatto segnare Marco Delorenzi della società organizzatrice Usc Capriaschese, mentre tra le donne a imporsi è stata Paola Stampanoni del Ga Bellinzona, ma di casa proprio a Bigorio.

I due si sono imposti con un buon margine nella prova a partenza individuale che ha aperto la stagione dell’Asti. Il minore dei fratelli Delorenzi ha vinto in 14’’03 sui 3,2 km con 216 m di salita e i 245 gradoni finali della Via Crucis, lasciando a 40" Michele Lardi (Sa Massagno). Al terzo rango s’è inserito il primo M40, Elia Stampanoni (Usc), in 15’’03, che a sua volta ha preceduto di poco i due giovani U20 Tommaso Besomi (15’11’’) e Gioele Chiodoni (15’22’’), che hanno completato l’ottimo risultato d’assieme della società capriaschese.

Tra le donne, Paola Stampanoni ha fatto sua la gara per la terza volta consecutiva, terminando nel tempo di 16’40’’, un buon tempo dopo una settimana d’inattività forzata che le ha impedito di avvicinarsi ulteriormente al primato del tracciato di 16’22’’che lei stessa detiene congiuntamente a Manuela Falconi. Secondo rango per Stefania Barloggio (Casa dell’ottica), staccata di quasi 1', mentre al terzo rango ha mostrato buone cose la rientrante Elisa Bertozzi (Usc), fermadno il cronometro nel tempo di 18’11’’, insidiata dalla mamma Elena (Gold Savosa), prima tra le donne 40 in 18’36’’.

Nelle altre categorie Asti si sono registrate le vittorie di Fabio Massera (Sa Isone) tra gli M50 in 16"20, 14° miglior tempo assoluto, di Gateano Genovese (Rc Bellinzona) tra gli M60 in 17’35’’ e di Lara Zamboni Amaro (Usc) tra le donne 50 in 19’19’’. Risultati completi su www.uscatletica.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved